Omeopatia per Animali

Trattamento omeopatico dell'epilessia in un cane

Fonte: Il Medico Omeopata



cane

Nome: TEDDY

Segnalamento: cane meticcio, taglia piccola (tipo Yorkshire Terrier), maschio, nato nel 1993.

Anamnesi: ho visto Teddy per la prima volta il 13/03/97 e diagnosticai un sospetta epilessia idiopatica. Il cane non presentava sintomi, tranne anisocoria. I proprietari dissero che Teddy aveva gli occhi sbarrati, tremava, non riusciva a stare i piedi, ecc.

Questo atteggiamento era comparso in seguito allo schiacciamento (pestone) in una zampa. Chiesi se era successo altre volte, risposero che qualche mese prima avevano visto un comportamento analogo che era durato pochissimo e non avevano capito che cosa fosse successo. In seguito alle mie domande ed al sospetto che si tratti di epilessia mi dissero che forse la madre di Teddy era morta a 6-7 anni per crisi epilettiche.

 

1° VISITA OMEOPATICA 28.06.1997

Rivedo Teddy perché ha presentato altre due crisi, una in maggio ed una il giorno precedente, di durata maggiore (10' c.a.), ciò conferma la diagnosi di epilessia idiopatica.

- Chiedo se è successo qualcosa che può avere scatenato le crisi o se, negli ultimi mesi, c'è stato qualche cambiamento nella vita del cane. L'unico cambiamento è stato nella dieta, prima mangiava più carne, ora mangia pasta con un po' di carne.

 

- Domando qualcosa sul comportamento sessuale. Pensano che non si sia mai accoppiato ma non ne sono sicuri: "Un periodo si era innamorato di una cagnolina, quando la vedeva piangeva e le correva dietro, ora lei non c'è più".

- "E' buono, sensibile, cerca le coccole e la compagnia, non vuole stare solo. Se lasciato solo è triste, piange, si agita quando partono. Difende i proprietari ed è diffidente con gli sconosciuti. E' molto geloso, non vuole che i proprietari si bacino, cerca in tutti i modi di richiamare l'attenzione su di lui. Se litigano o alzano la voce, anche per scherzo, abbaia, non vuole".

 

- Ha paura dei rumori forti e dei temporali.

- E' freddoloso, "trema dal freddo". "Gli da fastidio l'umidità, non sopporta di essere bagnato o sporco, va subito ad asciugarsi. Dopo mangiato si pulisce il muso sul tappeto. Gli piace fare il bagno ed essere pulito". (N.B.: Al telefono mi dirà che si nasconde quando deve fare il bagno, ma poi se lo lascia fare).

 

- Beve molto d'estate (spesso). Al telefono mi dirà che quando beve tossisce, "a volte tossisce anche quando dorme, si sveglia per la tosse, sembra quasi che debba vomitare".

- "Non è un magione, quando gli danno da mangiare lo annusa, poi va via. Mangia quando ne ha voglia".

- Prova avversione per carne cruda e prosciutto (gli piace il salame).

 

- Gli piace molto il pollo e le noci (le porta al proprietario per farsele aprire), anche pistacchi, cioccolata e dolci, che però non gli vengono dati. E' ghiotto di biscotti per cani, fa feste incredibili quando glieli danno (salti, balletti, ecc.), la prima metà la mangia, l'altra la nasconde.

- Dorme sul fianco destro, acciambellato.

 

- Crisi epilettiche: quando inizia la crisi ha paura, cerca i proprietari, anche se non riesce a camminare i trascina con gli arti anteriori, è spaventato, è cosciente (risponde). Trema e perde le forze negli arti posteriori, cade, presenta contrazioni spastiche dei muscoli, opistotono, midriasi e trisma mandibolare. E' molto spaventato. Quando si riprende, che riesce a camminare, dopo 15' ca., vomita, defeca ed urina (senza alzare la zampa, la perde per strada mentre cammina). Rimane scosso per un po' di tempo.

- Le crisi si sono verificate sempre dopo le ore 12, all'incirca tra le 12 e le 15 (non aveva ancora mangiato).

- "Se ha un dolore anche piccolo, ha paura, va ha nella cuccia e non si fa toccare se non dalle parsone più care". (Durante la I visita mi stava per mordere, anche questa volta ha reagito ma molto meno.

 

Repertorizzazione 1 (manuale):

GENERALITIES-CONVULSION - epileptic (p.1353 K)
GENERALITIES-CONVULSION - epileptic, falling, with
GENERALITIES-CONVULSION - consciousness, with (p.1352 K)
GENERALITIES-CONVULSION - paralysis, with (p. 1354 K)
BACK-OPISTHOTONOS (p. 893 K)
EYE-PUPILS, dilated (p. 263 K)
FACE-LOCKJAW (p. 379 K)
MIND-COMPANY, desire, for (p. 12 K)
MIND-JEALOUSY (p. 60 K)
MIND-FEAR, noise, from (p. 46 K)
MIND-FEAR, thunder-storm (p. 47 K)
MIND-SYMPATHETIC (p. 86 K)
COUGH-DRINKING, after (p. 786 K)

 

Di questi sintomi utilizzo quelli in grassetto per restringere il numero dei rimedi perché ritengo che questi siano i più attendibili.

I rimedi che compaiono con maggiore frequenza sono: Caust (9). Pongo alcune domande dirette: "Ha paura dell'acqua corrente?" "No". "Mostra particolare sensibilità alla luce?" Non sanno rispondere. "Ha problemi in auto?" "No". "Come sono le feci?" "Va di corpo regolarmente al mattino". Ritengo che tra tutti i rimedi considerati Hyosciamus sia il più simile.

 

1° PRESCRIZIONE 08.07.97

Hyosciamus niger 03 LM, 5 gocce al dì per 20 gg. (o finchè non succede qualcosa).

04.08.97: dopo 20gg. di terapia, nessuna crisi e nessun cambiamento rilevante. Continuare per altri 10 gg.

 

12.08.97: Teddy ha avuto una crisi verso le 14.45, la crisi è stata molto breve, 5' ca., la rigidità muscolare era molto inferiore, aveva midriasi, poi ha vomitato e defecato come sempre ma si è ripreso molto più in fretta. (NOTA: la proprietaria, che di solito lo accudisce durante le crisi, è all'ospedale perché sta per partorire).

Continuare la terapia a giorni alterni fino a i primi di settembre.

 

14.10.97: Teddy ha avuto una crisi il 10/10 verso le 12-12,30, la sintomatologia è stata simile ma con tremori molto forti e contrazioni, le pupille erano normali, il vomito era verde mentre le altre volte era biancastro.

Durante la crisi sono state date le gocce, dopo poco questa è cessata, Teddy si è ripreso in fretta ed ha mangiato. (NOTA: la proprietaria ha vuto una bimba in agosto, il cane sembra accettarla ma è geloso della nonna).

Hyosciamus 0.6 LM, 5 gocce al dì per 20 gg.

 

30.11.97: Le gocce sono state date per 30 gg. nessuna crisi. Dico di continuare a giorni alterni per 20 gg.

 

11.12.97: Mi telefonano (ore 14 c.a.) perché Teddy ha avuto tre crisi nell'arco di 15'. Vado a visitarlo. Il cagnolino sta bene (riflesso pupillare normale). Mi riferiscono che la crisi ha interessato soprattutto gli arti posteriori, poi lo hanno messo fuori perché di solito vomita ed invece ha avuto altre due crisi, alla terza è caduto a terra. Era sempre vigilie, tra le crisi piangeva (unica differenza). "Da due giorni mangiava poco, se mangia in fretta poi vomita, di solito non finisce il cibo. Dopo le crisi beve".

Dico di sospendere le gocce.

 

Dal 13.01.98 sono state ripetute le gocce più volte passando a Hyosciamus 09 LM il 30.05.98; in questo arco di tempo Teddy ha presentato più volte agitazione con tremori, accompagnati a volte a midriasi, seguiti di solito da vomito, defecazione ed urinazione.

Questi episodi sono stati di breve durata, si sono risolti rapidamente, Teddy non è mai caduto. (Il 26.11.98 è stato sottoposto ad orchiectomia, in anestesia generale, in seguito ad una infezione degli invogli scontali provocata probabilmente da un oggetto appuntito).

 

15.07.99: negli ultimi tre mesi questi episodi si sono presentati con maggiore frequenza (le ultime due volte ha presentato scialorrea), pertanto prescrivo Hyosciamus 12 LM.

 

11.09.99: Teddy ha presentato un lieve episodio di tremore dopo 10 gg. di terapia e niente altro finora.

I proprietari di Teddy hanno preso un altro cane, un cucciolo, Teddy lo ha accettato molto bene anche se ne è un po' geloso.

 

19.09.99: Teddy ha avuto una piccola crisi il 18 con midriasi, scialorrea e lacrimazione, il corpo era rigido, teneva l'arto ant. Sx. sollevato. La stessa sintomatologia si è ripetuta il giorno 19 per due volte, poi ha vomitato.

Prescrivo le gocce 2 volte alla settimana per 1 mese.

 

7.10.99: di nuovo due piccole crisi che iniziano con una intensa scialorrea, "la saliva gli cola dalla bocca, lui cerca di leccarsi, è molto spaventato, se lo accarezziamo e rassicuriamo si tranquillizza prima". Dopo va a fare i suoi bisogni.

 

28.10.99: tra il 26 e il 27 ha presentato sei piccole crisi, "ci siamo accorti perché si avvicinava con insistenza poi iniziava a tremare, specie agli arti posteriori, perdeva qualche goccia di saliva, una volta ha perso le urine, poi lo chiamavo fuori ed ha fatto le feci e vomito".

Poiché le crisi sono piuttosto frequenti decido di rivedere la terapia.

 

Repertorizzazione 2 (manuale):

MIND, CONSOLATION, amel.
MIND, JEALOUSY
MIND, COMPANY, desire for
MIND, FEAR, disease, of impeding
MIND, FEAR, noise
MIND, FEAR, thunderstorm
MIND, SYMPATHY
GENER. TREMBLING externally
COUGH, DRINKING after

 

II° PRESCRIZIONE (4-11-99)

PHOSPHORUS 200 CH, 5 gocce per 5 giorni.

 

25.01.00: rivedo Teddy. Da quando ha preso il rimedio ha avuto soltanto due episodi di tremore agli arti posteriori e in seguito vomito. La proprietaria mi dice che è molto migliorato.

 

27.06.00: (Telefonica) "Teddy ha vomitato di notte una quantità esagerata di roba per un cane così piccolo, ieri non aveva mangiato ma c'era il cibo del giorno prima".

Phosphorus 200CH 3 volte al dì fino a miglioramento e digiuno per 1 giorno.

 

04.07.00: Teddy non ha più vomitato e si è ristabilito in fretta.

Chiedo delle crisi, "in tutto questo periodo ha avuto un episodio di tremore brevissimo, ma senza vomito né feci".

Due mesi fa il suo compagno è stato investito ed è morto, Teddy è rimasto una settimana nella cuccia ed usciva soltanto per mangiare, poi ha iniziato a fare ciò che faceva l'altro cane, come andare sul divano, ecc., cose ce lui prima non faceva.

 

COMMENTO E CONCLUSIONI

Teddy è stato il mio primo paziente epilettico, lo ho seguito con molta attenzione ed avevo molta paura di sbagliare.

Con Hyosciamus ero già soddisfatta perché dopo il peggioramento dell'11.12.97, avvenuto dopo 5 mesi di terapia, Teddy non aveva più avuto crisi epilettiche, ma visto che permanevano dei sintomi ho tentato di migliorare la prescrizione, così ho deciso di dare Phosphorus.

 

Di certo non so se sia il suo simillimum, ma i risultati sono buoni, anzi ottimi se si paragonano alla terapia allopatica la quale comportava l'uso di fenobarbital con grosse difficoltà di dosaggio, somministrazione per tutta la durata della vita del cane che purtroppo, nella maggioranza dei casi non si protrae a lungo.

Ho riportato questo caso così dettagliatamente perché ritengo sia utile per chi si avvicina all'omeopatia.

Aggiungo inoltre la seconda repertorizzazione, che ho eseguito solo successivamente con i "moderni mezzi" oggi a mia disposizione.



Hai un account google? clicca su:


Prodotto Consigliato
Omeopatia per cane e gatto  Mariolina Cappelletti   De Vecchi Editore

Omeopatia per cane e gatto

Mariolina Cappelletti

Curare gli animali con l'omeopatia è possibile ed efficace. Omeopatia per cane e gatto è il libro di Mariolina Cappelletti che illustra in maniera chiara ed esaustiva i concetti su cui si basa l'omeopatia veterinaria per curare i disturbi comportamentali oltre che le più diffuse patologie fisiche, e descrive le malattie e i disturbi più frequenti nei quattrozampe domestici, ai quali corrisponde un ricco… Continua »
Pagine: 160, Tipologia: Libro cartaceo, Editore: De Vecchi Editore
12,50 €
 




Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x  | Votazioni (0)






Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione