Salute

Trapianti: madre salva la figlia donandole parte del fegato


CATEGORIE: Salute

bambino gesu
Ospedale pediatrico Bambino Gesù (Roma)

Una bimba di appena un anno e mezzo è salva grazie ad un trapianto di fegato da vivente: la madre, infatti, le ha donato parte del suo organo. La mamma 24enne ha offerto parte del suo fegato alla figlia affetta da cirrosi biliare, malattia terminale del fegato la cui unica soluzione terapeutica è la sostituzione dell'organo.

Primo del genere nel Lazio, l'intervento è stato eseguito il 5 ottobre scorso all'ospedale Bambino Gesù di Roma ed ha impegnato le equipe trapiantologiche per 10 ore. La madre ha donato il secondo e il terzo segmento (su otto di un fegato intero) corrispondenti al lobo epatico sinistro, quello più piccolo. Sia la madre che la piccola hanno superato senza problemi l'intervento e ora stanno bene.

Uno dei principali vantaggi del trapianto da vivente per la bimba è stato di non aver dovuto attendere in lista altri mesi, considerando che la sua condizione peggiorava giorno dopo giorno. Come spiega il Bambino Gesù, recenti studi epidemiologici hanno confermato da una parte la sicurezza della donazione da vivente, dall'altra la superiorità del trapianto da vivente, in termini di qualità funzionale e di sopravvivenza dell'organo a lungo termine, rispetto a quello da donatore non vivente. Anche la qualità e l'aspettativa di vita del donatore rimangono del tutto analoghe a quelle del resto della popolazione.

“Complimenti all'equipe e all'ospedale Bambino Gesù. Hanno fatto un lavoro di insieme di elevatissima qualità. Aumentare i trapianti da vivente è uno degli obiettivi della rete trapiantologica”. Questo il commento di Alessandro Nanni Costa, direttore del Centro nazionale trapianti (Cnt). “È un risultato particolarmente importante - ha aggiunto - in linea con gli sforzi della Rete nazionale trapianti. Riunire due eccellenze, quella del trapianto da vivente e quella del trapianto pediatrico, conferma la qualità del Bambino Gesù”.

Nanni Costa ha inoltre sottolineato che l'intervento di espianto di parte del fegato “è altrettanto impegnativo del trapianto”, “richiede grande cautela, di pari difficolà del trapianto, e va eseguito su un soggetto sano”.

In Italia i trapianti da vivente sono ancora una minoranza: se ne contano ogni anno 180 di rene e 25-30 di fegato, di cui “solo una quota ridotta, della misura di alcune unità, sono pediatrici. Il nostro obiettivo, appunto, è aumentarli”. “C'è una proposta di legge – conclude Nanni Costa - per rendere possibili, si tratterebbe comunque di poche unità, quelli di polmone, intestino e pancreas”.

“Voglio rivolgere il plauso mio e della Regione Lazio all'ospedale Bambino Gesù per il delicato intervento di trapianto di fegato da vivente effettuato su una bimba di un anno e mezzo grazie al generoso gesto di donazione della sua mamma”. Lo ha dichiarato la presidente della Regione Lazio, Renata Polverini.

“Si tratta – ha ricordato Polverini - del primo intervento nel suo genere nel Lazio e dimostra ancora una volta come il Bambino Gesù rappresenti una eccellenza del servizio sanitario del Lazio e dell'intero Paese. Ringrazio l'equipe medica e tutto il personale dell'ospedale impegnato con professionalità e competenza in una operazione lunga e complessa. Alla mamma e alla sua bimba i nostri migliori auguri per una pronta guarigione”.










Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x  | Votazioni (0)

Articoli di Alessia Ferla

Gli usi e le proprietà benefiche del finocchio 4 MAR 2020 ALIMENTAZIONE
India: scelta l'Omeopatia contro il Coronavirus 31 GEN 2020 OMEOPATIA
Gli Usa vietano le sigarette elettroniche (con alcune eccezioni) 3 GEN 2020 DENUNCIA SANITARIA
Le sigarette elettroniche aumentano il rischio di malattie respiratorie 20 DIC 2019 SALUTE
I benefici del peperoncino per la salute di cuore e cervello 20 DIC 2019 ALIMENTAZIONE
Fegato: i problemi possono essere causati dai farmaci 11 DIC 2019 MEDICINA PREVENTIVA
A Milano il primo ospedale dedicato alla salute delle donne 4 DIC 2019 SALUTE
Sugar e plastic tax: cosa ne pensano gli italiani? 2 DIC 2019 ATTUALITà
Il Messico nega l'ingresso di mille tonnellate di glifosato nel Paese 29 NOV 2019 DENUNCIA SANITARIA
Gravidanza e prima infanzia: buone pratiche più diffuse ma si può migliorare 27 NOV 2019 INFANZIA
Gli adolescenti di tutto il mondo sono troppo sedentari 25 NOV 2019 DENUNCIA SANITARIA
Le aree verdi in città allungano la vita 22 NOV 2019 SALUTE
Gli animali domestici allontanano ansia e depressione 20 NOV 2019 ANIMALI
I cambiamenti climatici colpiranno la salute dei bambini che nascono oggi 18 NOV 2019 INFANZIA
I contraccettivi ormonali aumentano il rischio di ansia e depressione 18 NOV 2019 DENUNCIA SANITARIA
Leggere e scrivere protegge dalla demenza e rafforza il cervello 15 NOV 2019 MEDICINA PREVENTIVA
Correre allunga la vita e riduce il rischio di morte 13 NOV 2019 SALUTE
I Pfas alterano anche la fertilità femminile 11 NOV 2019 DENUNCIA SANITARIA
Il sonno purifica il cervello eliminando le tossine 8 NOV 2019 MEDICINA PREVENTIVA
Dieci buoni motivi per praticare lo yoga ogni giorno 8 NOV 2019 SALUTE
Smartphone e tablet modificano il cervello dei bambini 6 NOV 2019 INFANZIA
Salute e conflitti di interesse: studenti di Medicina corteggiati dalle aziende 4 NOV 2019 DENUNCIA SANITARIA
Lo sport protegge il cuore dei pazienti oncologici 30 OTT 2019 SALUTE
Cellulari e salute: la Francia sceglie la strada della precauzione 28 OTT 2019 SALUTE
Vitamina D: boom di carenza tra gli adolescenti italiani 25 OTT 2019 SALUTE
Talco cancerogeno: la Johnson&Johnson ritira 33mila confezioni con amianto 21 OTT 2019 DENUNCIA SANITARIA
Come combattere la depressione con una dieta sana 18 OTT 2019 ALIMENTAZIONE
In Italia record di decessi prematuri per inquinamento. Padova prima in Europa per PM10 18 OTT 2019 DENUNCIA SANITARIA
Migliaia di microplastiche nei tappi delle bottiglie di acqua minerale 16 OTT 2019 DENUNCIA SANITARIA
Cancro, una lettera aperta agli oncologi: “Non si sottovaluti l'inquinamento ambientale” 14 OTT 2019 DENUNCIA SANITARIA

Tutti gli articoli di Alessia Ferla


Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione