Omeopatia

Teucrium marum verum e l’assedio alle secrezioni bloccate

Fonte: Il Medico Omeopata


CATEGORIE: Omeopatia

teucrium
Teucrium Marum è un piccolo rimedio che presenta allo stesso tempo interessanti aspetti miasmatici di tubercolinismo e sicosi

"Certamente da qui, dal rinomato sangue di Teucro, col volger degli anni avranno origine i condottieri Romani, che terranno sotto la loro giurisdizione il mare e le terre" - Virgilio Eneide libro I v. 234

RIASSUNTO
Teucrium Marum è un piccolo rimedio che presenta allo stesso tempo interessanti aspetti miasmatici di tubercolinismo e sicosi. Il rimedio è molto utile nei casi clinici di ostruzione nasale e poliposi quando l'abuso di medicine allopatiche hanno prodotto una ipersensibilità ed anche rimedi ben indicati falliscono. È anche utile in bambini affetti da ossiuri ed altre parassitosi ed anche in patologie dermatologiche e gastrointestinali.

Linneo riprese il nome di queste piante da Teucro mitico re dei troiani, figlio di un dio dei fiumi e della ninfa Idea, dalla cui stirpe originerà Enea e la sua discendenza, secondo quanto scritto da Virgilio nell'Eneide. Dalla stessa derivazione, inoltre, i troiani sono denominati teucri ad esempio in vari passi della Iliade. Tale rimedio dal nome così aulico rappresenta in omeopatia una delle nostre migliori armi per vincere l'assedio in caso di ostruzione nasale o di parassitosi intestinale, tanto da poter essere sfruttato per sbloccare la situazione e di riaprire le prime vie ostruite o eliminare i parassiti presenti a livello intestinale, una sorta di cavallo di Troia omeopatico, dunque. Si tratta di una delle specie di erba gatta, che fa impazzire alcuni gatti che vengono attratti per la presenza di sostanze simili ai feromoni alle quali non sanno resistere. Annusare questa pianta ricca di sostanze volatili che inebriano i nostri amici felini determina la comparsa di starnuti che liberano le cavità nasali e paranasali ostruite mettendo in luce alcuni degli effetti più caratteristici del rimedio.

STORIA DEL RIMEDIO
Venne sperimentato per la prima volta da Stapf, uno dei primi allievi di Hahnemann, che nella sua integrazione alla materia medica pura del maestro, mise in evidenza molti sintomi caratteristici del rimedio. Sin da questo primo testo si rende evidente che il rimedio ha diverse caratteristiche che lo rendono interessante e che potrebbe essere utile effettuare ulteriori sperimentazioni: ha una lunga durata d'azione con sintomi che tendono a ripresentarsi periodicamente. L'uso che anticamente si faceva della pianta nelle malattie neurologiche e l'azione spiccata sui temperamenti nervosi ed ipersensibili suggeriscono che l'azione del rimedio non dovrebbe essere troppo ristretta e limitata.

CONSIDERAZIONI MIASMATICHE
La lunga durata e la tendenza alla periodicità oltre alla fame insaziabile e alle manifestazioni cutanee indicano una matrice psorica di fondo, ma secondo altri autori come ad esempio Clarke viene considerato un rimedio tubercolinico, utile per patologie recidivanti e croniche dell'apparato respiratorio. Non manca infine di essere utilizzato, come fa giustamente notare Lamothe, nelle manifestazioni sicotiche caratterizzate da escrescenze, come accade oltre che per la classica poliposi nasale anche per poliposi uretrali postgonococciche, fibromatosi uterine e manifestazioni cliniche che peggiorano con l'umidità.

L'azione antiproliferativa nelle specie Teucrium è stata recentemente studiata a livello biologico e molecolare ed ha evidenziato la presenza di sostanze che promuovono la apoptosi delle cellule neoplastiche e la inibizione della crescita cellulare. Teucrium Marum Verum, dunque, potrebbe essere a torto considerato un piccolo rimedio, ed avere invece una connotazione miasmatica tutt'altro che trascurabile.

ETÀ DELLA VITA
Come fanno notare diversi autori, come Hering, Schmidt, Clarke e Boeriche, è un rimedio che è particolarmente indicato nelle età estreme della vita, nei bambini e negli anziani, così come altri rimedi come ad esempio Causticum o Kali Carbonicum.

SINTOMI MENTALI
Allen riporta come sintomo caratteristico del rimedio una eccitabilità nervosa con gaiezza che si accompagna ad una quasi irresistibile voglia di cantare, come Crocus Sativa. È particolarmente loquace durante le malattie febbrili. In particolare il bambino Teucrium è un ipersensibile con notevole eccitabilità nervosa. Lo stato di ipereccitabilità nervosa lo fa muovere continuamente con aumento della attività fisica e necessità di arrampicarsi e iperstendersi la schiena appena possibile. Di pari passo vi è un aumento delle sensibilità psichica con irritabilità per i rumori, non sopportando le voci troppo alte o i discorsi ad alta voce degli adulti. Si spaventa per storie paurose e impressionanti, dopo cattive notizie. Sono bambini che sono sensibili al magnetismo. Si ammalano sentendo altri che raccontano i propri malanni. Secondo alcuni autori questo deporrebbe per il temperamento tubercolinico del rimedio.
C'è anche una irritabilità che si manifesta durante e dopo il riposo. Non vuole che gli si parli. Si arriva fino alla collera quando c'è rumore e confusione di voci intorno a lui. Secondo Paschero peggiora raccontando i suoi sintomi.

RINITE CRONICA
Teucrium Marum Verum è uno dei rimedi più affidabili per la ostruzione delle cavità nasali con difficoltà al passaggio dell'aria dalle narici. La narice destra in particolare è più frequentemente affetta come in Lycopodium Clavatum. Si ha costantemente la sensazione che le narici siano tappate e soffiare il naso non le libera minimamente. Il lato destro è più coinvolto con lacrimazione dall'occhio destro e con escoriazione sotto la narice destra dolente e urente al tatto. Migliora all'aria aperta come Pulsatilla ma le secrezioni sono molto più dense e spesse come Kali Bichromicum altro rimedio della rinite cronica, che ha una secrezione densa ed appiccicosa. In Teucrium è talmente densa che non fuoriesce nulla dal naso soffiandolo ma il naso rimane ostruito. Si hanno starnuti frequenti senza comparsa di secrezione dal naso ma solo prurito e pizzicore che costringe il paziente a strofinarsi il naso o a continuare a soffiarlo senza riuscire a liberarlo. Considerando quanto afferma Lamothe sul fatto che Teucrium è utile in caso di pazienti che hanno preso molte medicine allopatiche e che non rispondono più a qualunque medicina o rimedio si somministri, andrebbe preso in considerazione ogni qualvolta abbiamo un soggetto che si trova in queste condizioni con il naso tappato e che ha provato ogni tipo di medicina senza alcun risultato.

POLIPOSI
Nella poliposi nasale, secondo Nash è uno dei principali rimedi per cui sotto la sua azione i polipi scompaiono senza ricomparire più. Nash utilizzava in questi casi anche potenze piuttosto alte, nel suo classico testo Leaders in Homeopathic Therapeutics consiglia, ad esempio una 50 M ottenuta con un particolare dinamizzatore.
Oltre ai polipi nasali che costituiscono uno dei principali campi d'azione del rimedio Teucrium è riportato da diversi autori per agire sulla poliposi e la tendenza alle escrescenze benigne in varie parti del corpo. Ad esempio Clarke lo indica come rimedio efficace per la fibromatosi uterina, nelle escrescenze palpebrali, oltre che nella poliposi uretrale dopo gonorrea. Figura anche nei tumori renali, nei polipi vescicali e nelle escrescenze dell'uretra con disturbi alla minzione.

ADENOIDITE CRONICA
Il bambino Teucrium ha spesso grosse vegetazioni adenoidee che lo fanno russare la note e che ostruiscono la tuba uditiva. Si aggrava con l'umidità e presenta spesso scolo nasale posteriore con naso tappato. Si può presentare anche una ipertrofia adenoidea su base allergica da polline. Il gusto è alterato e si può avere sapore di muffa in bocca con perdita dell'olfatto.

Clarke lo utilizzava nella tubercolosi e descrive un caso di un uomo di 44 anni con tubercolosi del polmone destro con gravi emorragie ricorrenti, la somministrazione di Teucrium Marum Verum in TM cinque gocce per tre volte al dì lo aiutò molto e favorì l'espulsione di una grossa quantità di Nematodi di cui il paziente era totalmente all'oscuro. Boger descrive un caso di tosse con gusto di muffa in gola con rapida perdita di peso e di forze in un paziente che aveva un fratello deceduto 4 anni prima di tubercolosi con sintomi molto simili. Teucrium Marum Verum alla 3 DH e successivamente alla 20 DH permise la guarigione.

SINGHIOZZO
Sintomo caratteristico secondo Farrington è il singhiozzo che fa sobbalzare il lattante subito dopo la poppata. Il lattante si sveglia dal riposo con notevole voracità nelle poppate. il bambino tende alla fame nervosa. È particolarmente precipitoso nel mangiare e non si soddisfa facilmente nel mangiare tanto da andare incontro facilmente a disturbi gastrici, Particolarmente peggiorato il suo stomaco dal riposo, dalle bevande fredde che danno nausea e dall'aceto, mentre ha desiderio di sale.

PARASSITOSI INTESTINALI
Secondo Clarke nessun rimedio è più adatto a casi di Nematodi di Teucrium Marum Verum. Farrington afferma che sia utile nelle ascaridiasi dei bambini malinconici. Si accompagna a prurito e ad agitazione entrando in diagnosi differenziale con Cina, il bambino è irritabile e nervoso ma non ha gli scatti di collera di Cina. Teucrium Marum Verum ha la fame e la irritabilità notturna caratteristica dei rimedi contro i vermi. Il prurito notturno intorno all'ano che impedisce di dormire è un altro sintomo di Teucrium Marum Verum. Secondo Nash l'associazione tra prurito nasale, che è un sintomo sperimentale di Teucrium, con la parassitosi (del resto molto frequente ad esempio nell'ossiuriasi) è molto indicativo per la prescrizione del rimedio.

DISTURBI CUTANEI E PSORIASI DELLE DITA
Sankaran descrive il caso di una paziente affetta da eczema alle dita, con reazione ai detersivi e intolleranza ai guanti che presentava pustole iniziate al dito medio della mano destra. Nella anamnesi vi era anche tumore surrenale e tendenza al suicidio. Il caso guarito in seguito alla somministrazione di Teucrium Marum Verum alla 200 CH in dose unica, presentava alcuni sintomi caratteristici. A livello mentale predominava una irrequietezza di fondo oltre alla eccitabilità e alla loquacità mentre a livello fisico vi era stata una infestazione da nematodi del tipo Enterobius Vermicularis che permetteva di confermare il rimedio. La psoriasi delle dita viene descritta da autori come Lamothe in particolare del pollice. Boeriche, inoltre, lo indica come rimedio della secchezza cutanea con prurito peggiorato dal grattamento lieve. Ci possono essere ascessi periungueali. L'omeopata Alex Leupen descrive un caso di paronichia e parassitosi in un ecologista vegetariano dal carattere molto sensibile alle disgrazie altrui. Nella sua anamnesi vi era l'asportazione di due tumori sotto la base della lingua. Tale caso si è risolto dopo la somministrazione di Teucrium 200K che oltre a guarire le manifestazioni dell'infezione periungueale e della parassitosi lo ha migliorato notevolmente stabilizzando la sua emotività e sensibilità estremamente spiccata.

UNGHIA INCARNITA E SUPPURAZIONE PERIUNGUEALE
E' utile secondo Voisin nella crescita anomala delle unghie che tendono ad incurvarsi. È secondo Lamothe uno dei principali rimedi per le unghie incarnite che scompaiono sotto la sua azione in un mese o al massimo due. Spesso intorno alle unghie compaiono ulcerazioni dolorose e possibili ascessi periungueali. Si può avere l'unghia dell'alluce destro che tende ad incurvarsi e a dare dolore e fastidio piuttosto migliorati dal movimento e peggiorati quando si siede.

GOTTA E SINTOMI REUMATICI
Clarke li descrive, utile secondo Voisin nel dolore alle articolazioni delle dita delle mani e dei piedi aggravate dal calore e dalla umidità. Numerosi dolori sono presenti in diverse articolazioni che risentono dei cambiamenti climatici e dell'umidità.

PRURITO ANORETTALE E CONDILOMATOSI
Il prurito anorettale notturno peggiorato dal calore del letto è un sintomo spesso legato alla ossiuriasi che può essere presente mentre a questo livello può essere utile anche per la terapia di condilomi ed escrescenze a livello anorettale e genitale.

ECCESSO DI TERAPIE ALLOPATICHE NEI BAMBINI
Come evidenzia Lamothe una delle indicazioni più caratteristiche di Teucrium si ha in quei bambini che, durante la stagione invernale si sono ammalati spesso e che hanno utilizzato molte medicine allopatiche. Questi bambini non rispondono più bene anche a rimedi apparentemente ben scelti, sono sempre raffreddati e nessun rimedio o medicina allopatica ha una qualche azione. I bambini appaiono intossicati dalle medicine allopatiche, per esempio antibiotici, antifiammatori e sedativi tanto che sviluppano un particolare nervosismo dopo aver abusato di questi farmaci. Possono comparire effetti paradossi dopo la somministrazione di sedativi con particolare irritabilità ed eccitazione. In questi casi, a maggior ragione se sono stati ipermedicalizzati per problemi di rinoadenoiditi recidivanti il rimedio rimedio potrà avere effetti particolarmente brillanti e risolvere casi che si trascinano da parecchio tempo.

RELAZIONI CON ALTRI RIMEDI
Secondo Guermonprez l'associazione tra sinusite, parassitosi intestinale, formazione di pus periungueale e neoformazioni evoca fortemente Silicea, di cui è un vero rimedio complementare. La sua utilità nelle poliposi e neoformazioni benigne lo avvicina a Thuja o a Nitric Acid, mentre sul piano mentale è più vicino a rimedi come Tubercolinum o Phosphorus.

CONCLUSIONI
Teucrium Marum Verum è un rimedio che ha una lunga storia, essendo sperimentato omeopaticamente sin dai tempi di Stapf, uno dei primi allievi dello stesso Hahnemann. Nonostante venga considerato un piccolo rimedio ha in realtà diverse caratteristiche che lo rendono interessante. Ha diverse connotazioni miasmatiche, prevalentemente tuberoliniche ma anche sicotiche che fanno pensare che la sua azione sia tutt'altro che limitata. In ogni caso è un rimedio estremamente utile nella pratica clinica, specialmente nei bambini ma non solo, per patologie estremamente frequenti come le riniti recidivanti e le adenoiditi croniche, anche su base allergica oltre che nella poliposi nasale. Inoltre è uno di quei rimedi che possono avere risultati notevoli quando il paziente ha abusato di farmaci allopatici e non risponde più a qualunque cosa. Questo rimedio che ha un nome così altisonante che trae la sua origine dalla mitologia citata varie volte nell' Eneide e nell'Iliade in cui i troiani vengono denominati teucri, potrà sbloccare la situazione nei bambini che hanno problemi respiratori adenoidei con frequente ostruzione della tuba uditiva e ripetuti episodi infettivi durante l'inverno, abusando spesso di aereosol e decongestionanti nasali oltre che di antibiotici e antinfiammatori, comportandosi in questo caso come un cavallo di Troia per far uscire il nemico, le secrezioni nasali bloccate, dall'assedio.

Bibliografia
Boeriche W. New Manual of Homeopathic Materia Medica and Repertory. Bjain Publishers. New Delhi. Reprint edition. 2003.
Clarke J.H. Dizionario di Farmacologia Omeopatica Clinica. IPSA Editore. 1997.
Farrington E.A. Lectures on clinical materia medica in family order with gist of each lecture. Fourth edition revised and enlarged by Harvey Farrington. Bjain publishers. Reprint edition. New Delhi. 2006 Guermonprez M., Pinkas M., Torck M. Matiere Medicale Homeopatique. CEDH. 2005.
Guernsey H.N. Principles and Practice of Homeopathy in Obstetrics and Pediatrics. Bjain publishers. New Delhi. Reprint Edition. 2005.
Lamothe J. Homeopathie Pediatrique. Editions similia. 3 editions. 2008.
Leupen A. I feel like a robot a case of Teucrium Marum su: http://www.interhomeopathy.org/i-feellike-a-robot-a-case-of-teucrium-marum.
Nash E.B. Fondamenti di Terapia Omeopatica. Salus Infirmorum. Padova. 2000.
Paschero T.P. Il pensiero e gli appunti di pratica omeopatica di Tomas Pablo Paschero. Salus Infirmorum. Padova. 2003.
Sankaran R. Uno sguardo ai rimedi omeopatici vegetali. Salus Infirmorum. Padova. 2005.
Sivaraman P. Ear Nose Troath. Troubles cured with homeopathy. Bjain publishers. New Delhi. 1993.
Stapf E. Additions to the Materia medica pura W. Radde, 1846
Stankovic M.S. et alTeucrium Plant Species as Natural Sources of Novel Anticancer Compounds: Antiproliferative, Proapoptotic and Antioxidant Properties.
International Journal of Molecular Sciences, ISSN 1422-0067 Int. J. Mol. Sci. 2011, 11
Stearn, in discussion Powell, Teucrium Marum Verum. Tr.of International Hahenamnn Association. 1911-12.



Hai un account google? clicca su:





Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x  | Votazioni (0)

Articoli di Nunzio Chiaramida

Il ritorno alla chiarezza di Ruta graveolens 27 GIU 2016 OMEOPATIA
“Prisma”, ciò che non conosciamo delle Materia Medica Omeopatica 18 MAG 2016 OMEOPATIA
Veratrum album in Medicina Omeopatica 4 DIC 2015 OMEOPATIA - CASI CLINICI
Sintomi fisici e mentali in Platinum 24 NOV 2015 OMEOPATIA
Lezioni di Omeopatia Classica (Recensione) 11 NOV 2015 RECENSIONI
Thuja occidentalis in clinica omeopatica 10 NOV 2015 OMEOPATIA
Lo spirito libero di Tubercolinum 2 GIU 2015 OMEOPATIA - CASI CLINICI
Malattia cronica di Ghatak 1 GIU 2015 RECENSIONI
Biblioteca Elettronica di Medicina Naturale 2014 1 GIU 2015 RECENSIONI
L’Omeopatia nel reflusso gastroesofageo in età pediatrica 24 APR 2014 OMEOPATIA
L’amaro calice di Conium maculatum 21 MAR 2014 OMEOPATIA
L'Omeopatia nella cura dei Traumi del Parto 26 FEB 2014 RECENSIONI
Autismo. Oltre la disperazione l'Omeopatia ha la risposta 18 FEB 2014 RECENSIONI
Il distacco dalla realtà di Helleborus niger 27 DIC 2013 OMEOPATIA
La Metodologia di Hahnemann 24 DIC 2013 OMEOPATIA
Omeopatia. Alcune Conferenze di Kent... cent'anni dopo 19 DIC 2013 OMEOPATIA
L’omeopatia nei disturbi del comportamento indotti dai farmaci - Un caso clinico 4 SET 2013 OMEOPATIA - CASI CLINICI
Organon dell'arte del guarire 7 MAG 2013 OMEOPATIA
Materia medica omeopatica di Lathoud 20 MAR 2013 RECENSIONI
Le amare bacche di Laurocerasus 18 MAR 2013 OMEOPATIA
L’omeopatia in oncologia. Accompagnamento e cura del malato oncologico 31 GEN 2013 RECENSIONI
Scritti Minori. L’esperienza clinica di un autorevole Maestro di omeopatia 17 DIC 2012 RECENSIONI
L'omeopatia negli ambulatori degli ospedali spagnoli 27 MAG 2011 OMEOPATIA
L'omeopatia in India, storia di un successo 16 FEB 2011 OMEOPATIA
Granuli sotto esame. La ricerca in Omeopatia nelle pubblicazioni scientifiche 30 DIC 2010 OMEOPATIA
Scozia, Ospedale Omeopatico di Glasgow: l’isola che non c’è… in Italia! 15 OTT 2010 OMEOPATIA
L’importanza della clinica in Omeopatia - Intervista al Dr. Ioannis Konstantos 27 SET 2010 OMEOPATIA
Mister Sulphur e Dr. House 23 SET 2010 OMEOPATIA
Omeopatia Comparata di Gustavo Krichesky 7 GIU 2010 RECENSIONI
Gestione del simillimum omeopatico di Luc De Schepper 7 GIU 2010 RECENSIONI

Tutti gli articoli di Nunzio Chiaramida







Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione