Omeopatia

Studio di Materia Medica Omeopatica (Recensione)

Fonte: Il Medico Omeopata


CATEGORIE: Omeopatia

Studio di Materia Medica Omeopatica

Opera ponderosa la Materia Medica di Lucia Gasparini: il solo sfogliare il volume per esaminare d'emblee la presentazione e il modo di trattare ogni singolo rimedio esposto fa percepire l'enorme lavoro che ha condotto al pregevole risultato finale attraverso la consultazione di Materie Mediche classiche, pure e cliniche, lo studio repertoriale, tossicologico, fisiopatologico, psicologico, il tutto amalgamato dall'esperienza clinica e dalla cultura medica della Collega, endocrinologa e omeopata (di cui ricordiamo un altro volume di notevole interesse: "Multidisciplinarità in Medicina", edito da Salus Infirmorum).

 

Nell'Introduzione, la Gasparini spiega il suo piano di lavoro: Questa Materia Medica è il risultato dell'elaborazione dei dati forniti dalle principali Materie Mediche (pure, analitiche, sintetiche), dai Repertoridi Kent di Barthel, dal Synthesis e dalle osservazioni e dalle lezioni di illustri Maestri. È finalizzata a fornire un'immagine per quanto possibile completa del rimedio e in particolare ad analizzare in dettaglio l'aspetto mentale di ciascuno di essi (grassetto del redattore). Sono stati trattati tutti i policresti, i nosodi e i principali rimedi costituzionali e funzionali (104 in tutto - ndR). Sono stati tralasciati i rimedi che durante la sperimentazione non hanno presentato un quadro mentale abbastanza significativo e la cui trattazione è ampiamente descritta nelle Materie Mediche già esistenti. Ogni rimedio è stato studiato secondo lo schema qui di seguito riportato.

 

Ha, infatti, una peculiarità la M.M. della Gasparini: a memoria di chi scrive (che potrebbe essere fallace) è l'unica M.M. moderna, almeno in lingua italiana, che ricalca le linee guida internazionali per l'insegnamento (LMHI-ECH: Standard formativi per le scuole aderenti - 2012, pag. 21).

 

Di ogni rimedio sono esposti: origine/identificazione della sostanza; farmacologia, tossicologia (se nota, ovviamente), effetti fisiologici, preparazione omeopatica, indicazioni generali, quadro clinico e principali indicazioni cliniche, antidoti, caratteristiche e modalità, descrizione dei sintomi somatici secondo il noto schema hahnemanniano cranio-caudale dalla Testa agli Arti, Cute con Febbre e Sonno/Sogni, Sintomi Mentali.

 

A proposito di questa ultima sezione l'Autrice informa: Si delinea il nucleo fondamentale della personalità del rimedio in base ai sintomi più caratteristici. Si procede alla descrizione del quadro mentale esaminando gli aspetti principali e i meccanismi psicodinamici reattivi. Chiude la trattazione di ogni singolo rimedio un vasto e utile paragrafo sull'estrazione repertoriale dei sintomi mentali.

 

L'estrazione e classificazione repertoriale dei sintomi mentali è così organizzata: comportamenti e tratti della personalità - ansia - paure - stato d'allarme, impressionabilità ed emotività - tono dell'umore - sfera intellettiva e disturbi della memoria - allucinazioni e illusioni - delirio - attitudini e comportamento nel lavoro e nelle altre attività - religiosità - rapporti interpersonali - aggressività e comportamenti agonistici - bonarietà e comportamenti amichevoli e affiliativi - sessualità - atteggiamenti di fuga o distacco - modalità mentali.

 

Un lavoro certosino di classificazione che permette di: comprendere i tratti essenziali della personalità del rimedio; tracciare un ritratto dinamico e non solo statico del rimedio, considerandolo come un ipotetico individuo o, meglio, come un modello psicodinamico; valutare l'aspetto miasmatico dinamico e i meccanismi in grado di attivare un determinato miasma; considerare tutti i principali aspetti del rimedio e, quindi, la maggior parte di quelli che è possibile riscontrare nei pazienti; adottare un metodo simile sia nello studio del rimedio, sia nella ricerca del simillimum del paziente (dall'Introduzione, pag. 20).

 

Se certosino è stato definito il lavoro svolto dalla Gasparini, diligente, costante, metodologicamente intelligente dovrà essere lo studio di chi utilizzerà quest'opera, dove si troverà l'esposizione per uno studio a tutto tondo dei principali rimedi (per giunta in italiano!), risparmiandosi la fatica del consultare (sia pure con programmi informatici) più materie mediche (anche se l'omeopata esperto sa che nulla può sostituire la faticosa lettura della Materia Medica Pura per trovarvi il linguaggio dello sperimentatore che può, quasi perfettamente, corrispondere a quello del paziente).

 

Opera preziosa anche per il neofita o l'allievo che si appresta allo studio della Materia Medica e abbisogna di una guida sistematica, chiara e concreta e... in italiano. In sintesi: non adatta ai pigri.





Prodotto Consigliato
Studio di Materia Medica Omeopatica  Lucia Gasparini   Salus Infirmorum

Studio di Materia Medica Omeopatica

Con estrazione repertoriale dei sintomi e analisi dei sintomi mentali

Lucia Gasparini

Nuova Edizione: con l'aggiunta di 15 nuovi rimedi rispetto all'edizione precedente! É un'Opera imponente che ha richiesto sette anni di intenso e meticoloso lavoro prima di essere pubblicata. Dopo un'introduzione generale di Metodologia Clinica che illustra in modo succinto come si raccoglie la storia clinica omeopatica del… Continua »
Pagine: 960, Tipologia: Libro cartaceo, Editore: Salus Infirmorum
90,00 € 100,00 € (-10%)
 




Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x  | Votazioni (0)

Articoli di Pietro Gulia

Lo studio del mentale e di altri sintomi guida (Recensione) 21 GIU 2019 RECENSIONI
Lezioni di Materia Medica Dinamica (Recensione) 30 GEN 2019 OMEOPATIA
La profilassi omeopatica contro la Leptospirosi epidemica. Il caso di Cuba 12 DIC 2018 OMEOPATIA
Un caso di impetigine pediatrica risolta con il rimedio omeopatico Borax 26 OTT 2018 OMEOPATIA - CASI CLINICI
Materia Medica dei Promessi Sposi (Recensione) 31 AGO 2018 RECENSIONI
Manuale pratico di Omeopatia in Oncologia (Recensione) 29 AGO 2018 RECENSIONI
Problemi emozionali e comportamentali in Omeopatia: bimba con esperienza di vita in carcere 6 NOV 2015 OMEOPATIA - CASI CLINICI
Esiste un modo per cercare di vivere serenamente? (Una lettera del Dr. Samuel Hahnemann ad un suo paziente) 18 DIC 2012 OMEOPATIA
India, la crescita dell’Omeopatia va al galoppo 22 NOV 2012 OMEOPATIA
Pulsatilla e altro ancora... per elefanti! 16 AGO 2011 OMEOPATIA
L’Omeopatia nel trattamento delle irregolarità mestruali 10 FEB 2011 OMEOPATIA - CASI CLINICI
L'omeopatia negli Stati Uniti 28 OTT 2010 OMEOPATIA
Omeopatia, Istat e... mezzo pollo 22 OTT 2010 OMEOPATIA
L'omeopatia in Giappone: “non ci sono confini per una buona medicina” 28 SET 2010 OMEOPATIA
Intervista ad Hahnemann. Parte seconda, dal 1796 al 1820 10 AGO 2010 OMEOPATIA
Storia dell’Omeopatia - Biografia di Samuel Hahnemann - Prima Parte 28 LUG 2010 OMEOPATIA
Breve storia dell’omeopatia in Germania 12 LUG 2010 OMEOPATIA
“L’assenza di una prova non è la prova di un’assenza”. Il parere sull’Omeopatia di un Premio Nobel 24 MAG 2010 OMEOPATIA
La sperimentazione farmacologica convenzionale 13 MAG 2010 SALUTE
Cos’è un medicinale omeopatico e cos’è un complesso omeopatico? Che differenza c’è tra complessismo ed Omeopatia? 10 MAG 2010 OMEOPATIA
Sindrome di Bartter - KALIUM CARBONICUM 9 APR 2009 OMEOPATIA - CASI CLINICI






Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione