Infanzia

Smartphone e tablet modificano il cervello dei bambini


CATEGORIE: Infanzia

bambini smartphone

Il tempo trascorso davanti agli schermi modifica il cervello dei bambini determinando una perdita di capacità cognitive. È quanto emerge da uno studio pubblicato da Jama Pediatrics e condotto dai ricercatori del Cincinnati Children's Hospital che si sono basati sulle risonanze cerebrali.

 

Lo studio di Hutton ha coinvolto 47 bambini sani - 27 femmine e 20 maschi - di età compresa tra 3 e 5 anni, e i loro genitori. I bambini sono stati sottoposti ad un test per valutare le capacità cognitive, oltre che a una risonanza magnetica al cervello per stabilire l'“integrità della sostanza bianca”, ovvero quella parte che garantisce il corretto passaggio delle informazioni fra le varie zone. Ai genitori è stato fatto compilare un questionario sulle ore passate dai figli davanti allo schermo e sui contenuti guardati, da cui è scaturito un punteggio.

 

È così emerso che alti punteggi nel questionario sono associati significativamente ad un linguaggio meno espressivo, una minore abilità di dare il nome rapidamente agli oggetti e a più basse capacità di scrittura. Inoltre all'aumentare del punteggio è risultata associata anche una minore integrità della sostanza bianca, in tratti che coinvolgono le funzioni del linguaggio e dell'alfabetizzazione.

 

L'autore principale dello studio precisa che non emerge un “tempo minimo sicuro”. “È difficile dire quale siano l'età minima o il tempo più indicato – spiega -. Il mio motto è 'screen free' fino ai tre anni, questo almeno fa sì che i bambini arrivino all'asilo con una solida base nel mondo reale”.

 

Quello lanciato dallo studio è l'ultimo degli allarmi in merito alle conseguenze della sovraesposizione dei bambini agli schermi di telefoni, pc e tablet. Di qualche tempo fa il “mea culpa” di Sean Parker, uno dei fondatori di Facebook, che ha dichiarato: “Quando un network cresce fino a un miliardo o due miliardi di persone, cambia letteralmente la tua relazione con la società, con gli altri. Probabilmente interferisce in modo misterioso con la produttività in strani modi. Solo Dio sa cosa stia facendo ai cervelli dei nostri bambini”.

 

In merito ai social media ha inoltre affermato che i social, e Facebook prima di tutti, sono partiti da una domanda: “Come faccio a consumare la maggior parte possibile del vostro tempo e della vostra attenzione cosciente?”. Così “hanno sfruttato una vulnerabilità nella psicologia umana”, ossia il bisogno di riconoscimento sociale.

 

Hutton JS, Dudley J, Horowitz-Kraus T, DeWitt T, Holland SK. Associations Between Screen-Based Media Use and Brain White Matter Integrity in Preschool-Aged Children. JAMA Pediatr. Published online November 04, 2019. doi:10.1001/jamapediatrics.2019.3869





Prodotto Consigliato
Bambini Sani Oggi  Roberto Gava   Salus Infirmorum

Bambini Sani Oggi

Consigli su come proteggere tuo figlio dal concepimento all'adolescenza

Roberto Gava

Crescere il proprio figlio sano e in buona salute è la giusta preoccupazione di ogni genitore, soprattutto al giorno d'oggi che sei chiamato a diventare sempre più partecipe e responsabile del suo percorso evolutivo. In questo libro, il Dr. Gava ti spiegherà come, attraverso l'uso di alcune precauzioni molto semplici, puoi… Continua »
Pagine: 272, Tipologia: Libro cartaceo, Editore: Salus Infirmorum
16,06 € 16,90 € (-5%)
 




Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x  | Votazioni (0)

Articoli di Alessia Ferla

Gli usi e le proprietà benefiche del finocchio 4 MAR 2020 ALIMENTAZIONE
India: scelta l'Omeopatia contro il Coronavirus 31 GEN 2020 OMEOPATIA
Gli Usa vietano le sigarette elettroniche (con alcune eccezioni) 3 GEN 2020 DENUNCIA SANITARIA
Le sigarette elettroniche aumentano il rischio di malattie respiratorie 20 DIC 2019 SALUTE
I benefici del peperoncino per la salute di cuore e cervello 20 DIC 2019 ALIMENTAZIONE
Fegato: i problemi possono essere causati dai farmaci 11 DIC 2019 MEDICINA PREVENTIVA
A Milano il primo ospedale dedicato alla salute delle donne 4 DIC 2019 SALUTE
Sugar e plastic tax: cosa ne pensano gli italiani? 2 DIC 2019 ATTUALITà
Il Messico nega l'ingresso di mille tonnellate di glifosato nel Paese 29 NOV 2019 DENUNCIA SANITARIA
Gravidanza e prima infanzia: buone pratiche più diffuse ma si può migliorare 27 NOV 2019 INFANZIA
Gli adolescenti di tutto il mondo sono troppo sedentari 25 NOV 2019 DENUNCIA SANITARIA
Le aree verdi in città allungano la vita 22 NOV 2019 SALUTE
Gli animali domestici allontanano ansia e depressione 20 NOV 2019 ANIMALI
I cambiamenti climatici colpiranno la salute dei bambini che nascono oggi 18 NOV 2019 INFANZIA
I contraccettivi ormonali aumentano il rischio di ansia e depressione 18 NOV 2019 DENUNCIA SANITARIA
Leggere e scrivere protegge dalla demenza e rafforza il cervello 15 NOV 2019 MEDICINA PREVENTIVA
Correre allunga la vita e riduce il rischio di morte 13 NOV 2019 SALUTE
I Pfas alterano anche la fertilità femminile 11 NOV 2019 DENUNCIA SANITARIA
Il sonno purifica il cervello eliminando le tossine 8 NOV 2019 MEDICINA PREVENTIVA
Dieci buoni motivi per praticare lo yoga ogni giorno 8 NOV 2019 SALUTE
Salute e conflitti di interesse: studenti di Medicina corteggiati dalle aziende 4 NOV 2019 DENUNCIA SANITARIA
Lo sport protegge il cuore dei pazienti oncologici 30 OTT 2019 SALUTE
Cellulari e salute: la Francia sceglie la strada della precauzione 28 OTT 2019 SALUTE
Vitamina D: boom di carenza tra gli adolescenti italiani 25 OTT 2019 SALUTE
Talco cancerogeno: la Johnson&Johnson ritira 33mila confezioni con amianto 21 OTT 2019 DENUNCIA SANITARIA
Come combattere la depressione con una dieta sana 18 OTT 2019 ALIMENTAZIONE
In Italia record di decessi prematuri per inquinamento. Padova prima in Europa per PM10 18 OTT 2019 DENUNCIA SANITARIA
Migliaia di microplastiche nei tappi delle bottiglie di acqua minerale 16 OTT 2019 DENUNCIA SANITARIA
Cancro, una lettera aperta agli oncologi: “Non si sottovaluti l'inquinamento ambientale” 14 OTT 2019 DENUNCIA SANITARIA
Tatuaggi: sostanze tossiche o cancerogene nel 20% degli inchiostri 11 OTT 2019 DENUNCIA SANITARIA

Tutti gli articoli di Alessia Ferla







Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione