Salute

Shopping compulsivo: quando fare acquisti diventa una malattia

Fonte: paginemediche.it


CATEGORIE: Salute

shopping
L’esigenza di acquistare ‘tutto e subito’ è irrefrenabile al punto tale da generare ansia, panico o depressione se non viene assecondata

Una passeggiata per le strade dello shopping cittadino, vetrine illuminate a festa e saldi che invitano ad affari apparentemente imperdibili. Il risultato è spesso quello di tornare a casa carichi di buste contenenti oggetti e vestiti che a prezzo pieno forse non avremmo mai comprato.

Ma il periodo dei saldi è una fase nera soprattutto per chi soffre di una particolare forma di dipendenza che al giorno d’oggi è ancora oggetto di dibattito nella comunità psichiatrica internazionale. Stiamo parlando della sindrome da shopping compulsivo: quando lo shopping non è un piacevole passatempo ma una vera e propria patologia che interessa soprattutto le donne, colpite da questo disturbo quattro volte più degli uomini.

Annoverata nell’elenco dei disagi psichici per la prima volta nel 1915 da Emil Kraepelin come “mania del comprare” e inserita nel 1924 da Eugen Bleuler tra gli “impulsi reattivi”, la sindrome da dipendenza da acquisti resta un punto interrogativo per molti studiosi non del tutto convinti della sua effettiva patogenicità. Quel che è certo è che troppo spesso un vuoto psicologico viene colmato con uno shopping sfrenato.

E non si tratta di regalarsi un capo firmato quando si attraversa un periodo nero, ma di non riuscire a frenare l’irresistibile impulso di assicurarsi ogni oggetto che si vede in vetrina e che desta il nostro interesse. Una spinta che non si riesce a gestire o a superare se non acquistando a qualsiasi prezzo l’oggetto del desiderio. La soddisfazione è, tuttavia, breve e lascia presto spazio a una nuova esigenza incontrollabile di acquistare in una lunga spirale che rischia di compromettere la stabilità e l’equilibrio della vita privata, lavorativa e finanziaria.

Una vera e propria tossicodipendenza senza droga che, secondo il neurologo Rosario Sorrentino, direttore dell’Istituto di Ricerca e Cura per gli attacchi di panico, colpisce un numero sempre maggiore di donne che corrispondono a un identikit abbastanza preciso: 30/40 anni, finanziariamente indipendenti o dotate di carta di credito, seguono i trend della moda del momento e sono estremamente sensibili al fascino di oggetti come profumi e prodotti per la cura del corpo, abiti, accessori. Gli uomini affetti da questa sindrome non riescono, invece, a non comprare oggetti legati a uno status simbol come telefoni cellulari di ultima generazione, pc portatili e attrezzi sportivi.

L’esigenza di acquistare ‘tutto e subito’ è irrefrenabile al punto tale da generare ansia, panico o depressione se non viene assecondata immediatamente e l’acquisto regala una soddisfazione anche a livello fisico dal momento che spinge l’organismo a produrre dopamina, un neurotrasmettitore che regala un’immediata quanto passeggera sensazione di appagamento, in un meccanismo che ricorda in tutto e per tutto quello legato alla dipendenza dalle droghe.

Ma come si riesce a distinguere un soggetto affetto da Dipendenza da Shopping con uno che semplicemente ama fare acquisti e seguire le mode? Risponde Lorrin Korna, direttore della Stanford University. Questi gli elementi a cui prestare attenzione: la persona fa acquisti più di una volta alla settimana; non si fa attenzione a ciò che si compra ma si acquista a prescindere da un reale bisogno (si esce fuori da un negozio pieni di pacchi e non importa ciò che si è acquistato); si spende più di quanto ci si possa permettere; se non si riesce a soddisfare immediatamente il proprio bisogno si scatena una vera e propria crisi di ansia e frustrazione; improvvisamente una persona che prima non mostrava uno specifico interesse allo shopping diventa una dipendente da “acquisti selvaggi”.



Hai un account google? clicca su:





Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x x  | Votazioni (1)

Articoli di Redazione

Omeopati: "Tra visite lampo e fake news medicina perde di vista l'uomo" 5 OTT 2018 OMEOPATIA
Vaccini: non basta l’efficacia, ci vuole anche la sicurezza 3 OTT 2018 VACCINAZIONI
Genova: medico minaccia di morte figli di genitori free-vax. Codacons lo denuncia in procura e all’ordine dei medici 13 AGO 2018 VACCINAZIONI
Vaccini: Codacons pronto a denunciare l'associazione nazionale presidi 13 AGO 2018 VACCINAZIONI
L'Omeopatia fa bene allo sport 27 LUG 2018 OMEOPATIA
Vaccini: Tribunale di Roma proscioglie Codacons e Carlo Rienzi da accuse di diffamazione mosse da Ricciardi 14 GIU 2018 VACCINAZIONI
Colpo di scena: Ricciardi apre all’Omeopatia istituendo un tavolo tecnico 1 GIU 2018 OMEOPATIA
Giornata Internazionale dedicata alla consapevolezza del danno da vaccino 1 GIU 2018 VACCINAZIONI
A chi fa tanto paura l’Omeopatia? 30 MAG 2018 OMEOPATIA
"L'omeopatia e le sue prime battaglie". Intervista al prof. Paolo Bellavite 18 MAG 2018 OMEOPATIA
Sospensione dell'obbligo vaccinale: la proposta di legge diventa realtà 16 MAG 2018 VACCINAZIONI
ADHD: “Aumento di diagnosi dovuto al marketing, non alla medicina” 27 APR 2018 INFANZIA
Il sindacato degli insegnanti prepara il ricorso contro il decreto Lorenzin 21 AGO 2017 VACCINAZIONI
Vaccini: istanza in caso di invito al centro vaccinale 21 AGO 2017 VACCINAZIONI
Le analisi delle fiale dei vaccini 21 LUG 2017 VACCINAZIONI
Un’alternativa all’attuale decreto vaccini? "Ecco la nostra proposta" 14 LUG 2017 VACCINAZIONI
Decreto vaccini: interviene Franco Berrino 3 LUG 2017 VACCINAZIONI
Codacons, "un dirigente Glaxo può firmare atti pubblici?" 12 GIU 2017 DENUNCIA SANITARIA
Vaccini: il Codacons sta per svelare i documenti segreti dell'AIFA sulle reazioni avverse 29 MAG 2017 VACCINAZIONI
AIFA: antidepressivi per minori inefficaci e pericolosi 24 MAG 2017 DENUNCIA SANITARIA
Obbligo vaccini a scuola. Codacons: "ricorso a Corte Europea dei diritti dell'uomo" 12 MAG 2017 VACCINAZIONI
Vaccini, le famiglie a Rossi: "Chiarezza e libertà per i bambini altrimenti rinunceremo agli asili" 1 MAR 2017 VACCINAZIONI
Marzo e aprile 2017 - Seminari “Prevenzione e Cura delle patologie primaverili con: omeopatia, oligoterapia, fitoembrioterapia” 24 FEB 2017 CONVEGNI
22 Marzo 2017 – Convegno “Homeopathy in cancer treatment” 22 FEB 2017 CONVEGNI
La medicina non convenzionale fa risparmiare la Toscana 17 FEB 2017 OMEOPATIA
Come scegliere il miglior medicinale a base di erbe in commercio 15 FEB 2017 SALUTE
Bimbo con meningite in Toscana, la prova del caos vaccini? 19 DIC 2016 VACCINAZIONI
Moige: "coercitivo e discriminante l'obbligo di vaccinazione in Emilia Romagna" 25 NOV 2016 VACCINAZIONI
Codacons: mobilitazione per ottenere solo i 4 vaccini obbligatori 25 NOV 2016 VACCINAZIONI
Codacons: "incostituzionale l'obbligo di vaccinazione in Emilia Romagna" 23 NOV 2016 VACCINAZIONI

Tutti gli articoli di Redazione







Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione