Omeopatia

Esplorando la Sensazione in Omeopatia, seminario 29 e 30 giugno 2013


CATEGORIE: Omeopatia , Convegni

omeopatia
Il metodo Sensation elaborato da Rajan Sankaran è ancora piuttosto frainteso da molti omeopati

C'è stata una meravigliosa rivoluzione nel pensiero omeopatico negli ultimi due decenni. Molti omeopati di tutto il mondo hanno approfondito le metodologie cliniche e di sperimentazione (provings) per migliorare la nostra comprensione dei rimedi omeopatici: il mondo naturale, e l'applicazione di questi rimedi in ambito clinico.

E proprio negli ultimi 20 anni, Rajan Sankaran, Omeopata indiano, è stato uno degli insegnanti più importanti nell'evoluzione del pensiero omeopatico.

Il metodo Sensation elaborato da Rajan Sankaran è ancora piuttosto frainteso da molti omeopati. Spesso le critiche mosse non si basano su una conoscenza accurata della metodologia clinica e filosofica. Il pensiero di molti é che Sankaran abbia elaborato un pensiero omeopatico distante e diverso dall’omeopatia classica hahnemanniana. In realtà non è così.

Contrariamente a quello che gli omeopati "classici” sostengono tutti i fondamentali dell'omeopatia classica descritti nell’Organon sono presenti e applicati nel Metodo Sensation:  rimedio unico, dose minima, rimedi potenziati, influenza miasmatica, curare la persona e non i sintomi,  la totalità dei sintomi, il discernimento della malattia, la conoscenza della materia medica, la legge di cura, ecc. Ciò che è diverso è la presa del caso o consulenza omeopatica e l’analisi del paziente. In omeopatia classica tradizionale infatti l'accesso alla connessione corpo / mente si ottiene attraverso una serie di domande che si concentrano sulla "totalità dei sintomi", come rappresentato dalla posizione, carattere, modalità, e l'eziologia di ogni sintomo.

I sintomi sono classificati come mentale, emozionale, fisico, o generale e pesati in base al loro carattere individualizzante (ciò che è unico per l'individuo, piuttosto che ciò che è comune alla diagnosi). All’interno di questi tematiche possono essere identificate anche il sintomo mentale, fisico, e generale, i miasmi (predisposizioni) . Un repertorio viene poi utilizzato per tradurre i sintomi individuando le rubriche. I rimedi sono differenziati in luce l'analisi del caso. In pratica, nell’Omeopatia Classica tradizionale c'è una logica dalla preso del  caso all'analisi, quasi come se fosse una equazione matematica, affidabile e concreta.

Nel Metodo Sensation invece l’omeopata accede  alla connessione corpo / mente principalmente attraverso variazioni di una sola domanda: "Come percepisci questo sintomo nel tuo corpo?" Al cliente è inizialmente chiesto di fornire una "lista della spesa" , un elenco dei disturbi o fastidi per poter selezionare il tema centrale del disequilibrio: le modalità dei sintomi che il paziente manifesta è il punto di ingresso nel trovare "espressione vitale" dell’individuo, il cuore del disturbo, modalità che emergeranno in diverse aree e livelli di percezione e di vita del paziente e che aiuteranno l’omeopata ad identificare il rimedio più simile, quello di cui il paziente ha effettivamente bisogno.

In questo modo il paziente è incoraggiato ad esplorare la loro esperienza in diverse aree di percezione (fisica, emotive e mentale). Questo processo di “mirroring” crea un percorso di consapevolezza profonda del paziente in quanto descrivere le proprie percezioni riguardo alla sensazione del disturbo che si vive li aiuta a ragionare con maggiore chiarezza il loro personale incontro con il proprio sé interiore, la propria riflessione.

Ciò che emerge da una consulenza di questo tipo è un viaggio profondo e allo stesso tempo “gentile” (in pieno rispetto dell’idioma ippocratico primum non nuocere), un’esperienza personale che emerge e prende forma, la presa di coscienza non invasive e graduale di quelle tensioni che il paziente ha mantenuto controllato e soppresso compensando con il proprio inconscio. Questo è il livello in cui la nostra mente, i sentimenti, il corpo e lo spirito si incontrano. E 'un luogo vivo e dinamico allo stesso tempo, di nomi, fatti, emozioni, delusioni e sensazioni. E 'il livello dove esiste l'energia che riconosce la sua interconnessione con il mondo naturale, e dove la nostra consapevolezza si avvicina alla sorgente del nostro stesso respiro. Sperimentando questo livello di sensazione il paziente è portato a descrivere ed esprimere con gesti e parole l'energia e la qualità del rimedio di cui hanno bisogno:  il "Simile cura il simile" evoluto in forma pura.

Il Dr. Shekhar Algungi, collaboratore del team di Rajan Sankaran e docente presso Lighthouse Education, Provider di Formazione e Aggiornamento in Omeopatia e Medicine Integrate con sede a Genova condurrà il seminario internazionale della durata di 2 giorni, il 29 e 30 giugno 2013 dal titolo “Esplorando la Sensazione in Omoepatia”.

Il seminario si svolgerà presso la sede dell’Istituto Lighthouse Education in Via San Benedetto 14/2 a Genova nelle giornate di sabato 29 e domenica 30 giugno 2013.

Il programma delle due giornate prevede:

SABATO 29 giugno:
ore 9.00: Benvenuto e Inizio dei Lavori
ore 9.30: Introduzione al Metodo Sensation
ore 11.00: Coffee Break
ore 11.30: Investigando il metodo Sensation
ore 13: Pausa Pranzo
ore 14: Casi Clinici analizzati con il Metodo Sensation - parte 1
ore 18.00: chiusura dei lavori

DOMENICA 30 Giugno:
ore 9.00: Approfondendo il Metodo Sensation
ore 11.00: Coffee Break

ore 11.30: Casi Clinici analizzati con il metodo Sensation
ore 13: Pausa Pranzo
ore 14: Casi Clinici dal vivo e casi in video
ore 18.00: chiusura dei lavori e questionario Ecm

Il seminario sarà in lingua inglese con traduzione in italiano. 
E' stato richiesto accreditamento ECM (previsti 22 crediti ecm)

Il costo del seminario è €90 (Iva incl) per iscrizioni entro il 30 maggio 2013; €110 (Iva incl) per iscrizioni dopo il 30 maggio 2013.

Per maggiori informazioni contattare la Segreteria dell’Istituto Lighthouse scrivendo a info@lighthouse-educationintl.com oppure telefonando allo 010.8446791 / 370.3232349.
Per iscrizioni, accedere alla pagina Eventi del sito  www.lighthouse-educationintl.com

Prof.ssa Claudia De Rosa, Direttrice dell’Istituto Lighthouse Education







Scarica allegato



Hai un account google? clicca su:





Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x  | Votazioni (0)







Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione