Denuncia sanitaria

Sanità pubblica peggiorata e impoverita: i cittadini denunciano lunghe liste d'attesa e costi crescenti

Fonte: Il Sole 24 Ore


CATEGORIE: Denuncia sanitaria

medici ospedale
Sanità pubblica peggiorata e impoverita: i cittadini denunciano lunghe liste d'attesa e costi crescenti

La sanità vista dai cittadini è una sanità che non funziona. Anzi, sta peggiorando, sotto i colpi di tagli imposti dal contenimento della spesa pubblica ma anche dalle inefficienze. Il 14esimo Rapporto Pit Salute del Tribunale per i diritti del malato-Cittadinanzattiva, presentato questa mattina a Roma, fornisce numeri e percentuali di una curva costantemente in ascesa, quella relativa ai disagi vissuti dai pazienti del Sistema Sanitario Nazionale rispetto ai tempi e alle liste d'attesa per visite e prestazioni.

Le segnalazioni raccolte sono state 23.524, fra il 1° gennaio e il 31 diocembre del 2010, e riguardano dieci aree di riferimento: malpractice e sicurezza delle strutture; liste d'attesa; informazione e documentazione; assistenza territoriale; invalidità ed handicap; accesso ai servizi; assistenza ospedaliera; umanizzazione delle cure; assistenza farmaceutica; patologie rare.

Dimuniscono le prestazioni, aumentano i costi
L'incremento più decisivo nelle segnalazioni si è registrato alla voce "accesso ai servizi", passato al 9,5% dal 5,5% del 2010, a causa di un generale ridimensionamento di servizi e prestazioni, all'aumento dei loro costi e al prolungarsi dell'attesa. Oltre che alla totale assenza del servizio, deteminata dalla chiusura di un reparto o di un'intera struttura. E se nel 2009 il 62,5% delle persone segnalava costi eccessivi per prestazioni diagnostiche e specialistiche, nel 2010 questa percentuale è aumentata di ben 11 punti.

Dalle malpractise ai prolungati tempi di attesa
Anche il perdurare di problemi storici come i presunti errori sanitari (è la prima voce con il 18,5% delle lamentele dei cittadini, +0,5% sul 2009) e i lunghi tempi di attesa (16%, nel 2010, 15% nel 2009) sono fra i punti più critici evidenziati dal rapporto. Ad aumentare sono le segnalazioni di malpractise (dal 18% del 2009 al 18,5% del 2010), come le disattenzioni del personale sanitario in testa, fra le quali ci sono il lasciare i farmaci sul comodino del paziente senaza verificare che vengano assunti e la mancata applicazione delle sbarre di protezione ai letti di malati non autosufficienti.

Errori medici soprattutto in oncologia e ortopedia
Per gli errori medici, quelli terapeutici sono segnalati in una percentuale maggiore di quelli diagnostici (55,3% contro 44,7%): ortopedia, chirurgia e oncologia sono le aree più a rischio in errori di terapia, mentre per la diagnosi i maggiori rischi si concentrano, ancora una volta, in oncologia, ortopedia e ginecologia/ostetricia.

Anche comunicare con il medico e il personale sanitario non è facile: si avverte una mancanza di tempo dedicato al paziente, in ambienti sempre più caotici. E avere le cartelle cliniche in versione informatizzata è ancora una chimera per molti. Sul capitolo liste di attesa, se nel 2009 le segnalazioni per questo problema erano state il 15% del totale, nel 2010 sono state il 16%. In generale, l'attesa è lunga soprattutto per gli esami diagnostici (52,6%, +2,1% rispetto al 2009), per le visite specialistiche 828,2%) e per gli interventi chirurgici (19,2%).

E nell'area oncologica, dove una diagnosi tempestiva è necessaria, gli esami sono paradossalmente quelli per i quali si attende di più. Fra i problemi più frequentemente segnalati, infine, c'è la mancanza di informazioni, o comunque la difficoltà a reperirle, mentre migliora l'assistenza territoriale, con segnalazioni calate all'11,5% nel 2010 rispetto al 12,7% del 2009. (Ch. B.)



Hai un account google? clicca su:







Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x  | Votazioni (0)

Articoli di Redazione

Moige: "coercitivo e discriminante l'obbligo di vaccinazione in Emilia Romagna" 25 NOV 2016 VACCINAZIONI
Codacons: mobilitazione per ottenere solo i 4 vaccini obbligatori 25 NOV 2016 VACCINAZIONI
Codacons: "incostituzionale l'obbligo di vaccinazione in Emilia Romagna" 23 NOV 2016 VACCINAZIONI
Resistenza agli antibiotici, cosa sta facendo il Governo? 22 NOV 2016 DENUNCIA SANITARIA
Veneto, PFAS e altri PFC mettono a rischio la salute 16 NOV 2016 DENUNCIA SANITARIA
Bimbo rimase sordo dopo un vaccino inefficace. Maxi risarcimento alla famiglia 27 OTT 2016 VACCINAZIONI
Vaccini: codacons avvia class action per famiglie che segnalano danni da vaccino 25 OTT 2016 VACCINAZIONI
Seminario “La relazione di aiuto – Nuove frontiere in Floriterapia” 12 OTT 2016 CONVEGNI
Vaccini, "censura inaccettabile": Codacons denuncia il Senato 3 OTT 2016 VACCINAZIONI
Conflitti di interesse in oncologia: ecco i numeri 12 SET 2016 DENUNCIA SANITARIA
Terremoto: anche l'omeopatia in aiuto alle persone colpite 31 AGO 2016 OMEOPATIA
Rimedi omeopatici per il mal di pancia nei bambini 3 AGO 2016 OMEOPATIA
Il test anticorpale: la scelta alternativa alle vaccinazioni per gli animali 28 LUG 2016 ANIMALI
Elogio dell'Omeopatia 16 MAG 2016 OMEOPATIA
Omeopatia: "maggiore attenzione da parte delle istituzioni" 13 APR 2016 OMEOPATIA
Rimedi omeopatici per i dolori causati dal cancro 1 MAR 2016 OMEOPATIA
Pesticidi: associazioni chiedono la messa la bando del glifosato 29 FEB 2016 DENUNCIA SANITARIA
Medicina omeopatica: confermato il significativo ruolo sociale nella Salute Pubblica 25 FEB 2016 OMEOPATIA
Abbigliamento outdoor: “troppe sostanze chimiche” 25 GEN 2016 DENUNCIA SANITARIA
Assis: non partecipiamo alla battaglia dei vaccini, preferiamo ragionare 13 GEN 2016 VACCINAZIONI
Omeopatia per la cura del cancro 11 GEN 2016 OMEOPATIA
Cemon: "Da Unda campagna denigratoria contro di noi" 14 DIC 2015 OMEOPATIA
I veleni dell'Ilva 2 NOV 2015 DENUNCIA SANITARIA
Recanati: "bambina di sei anni sviene dopo il vaccino" 29 OTT 2015 VACCINAZIONI
Psicofarmaco per bambini inefficace e pericoloso: “la GlaxoSmithKline ha alterato i dati” 28 OTT 2015 INFANZIA
“Vaccinazioni rischiose, l’ho provato con mio figlio” 23 OTT 2015 VACCINAZIONI
California: vaccini contenenti mercurio a bambini e donne in gravidanza? 12 OTT 2015 VACCINAZIONI
Lettera di una mamma con figlio – presunto – autistico 10 SET 2015 AUTISMO
Adulti iperattivi: “una nuova operazione di marketing farmaceutico” 19 GIU 2015 DENUNCIA SANITARIA
Vaccini, Antitrust avvia un’indagine conoscitiva. 'Prezzi sono in aumento' 27 MAG 2015 VACCINAZIONI

Tutti gli articoli di Redazione







Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione