Attualità

Il linguaggio dei fiori. Perché regalare fiori a San Valentino?

Fonte: terranauta.it


CATEGORIE: Attualità

rosa rossa
La rosa rossa simboleggia l’amore impetuoso, l’eccitazione, lo slancio, l’impeto carnale

Il linguaggio dei fiori affonda le sue radici in tempi lontani; nelle favole, nella mitologia e persino nella Bibbia si scovano riferimenti ai fiori e al loro significato. La prima opera completa sull’argomento fu “Il linguaggio dei fiori”, libro in versi di origine persiana, portata in Europa nel 1700 da Carlo II di Svezia. La materia interessò a tal punto che questo manuale si diffuse in fretta in ogni Paese, così amanti e pretendenti inviarono messaggi in codice attraverso l’innocenza dei fiori.

San Valentino è diventato il protettore degli innamorati poiché dava molta importanza ai fiori, il suo giardino, nella città di Terni, era pieno di questi bellissimi doni della natura, che egli regalava a tutti coloro che andavano a trovarlo, adulti e bambini. Inoltre dispensava consigli e non mancava di benedire le future coppie, che, a quanto pare, risolvevano tutti i loro problemi e vivevano “felici e contenti”.

La rosa è il simbolo più forte e immediato dell’amore passionale, struggente, geloso o timido a secondo del colore. Non è un segreto che la rosa rossa simboleggi l’amore impetuoso, l’eccitazione, lo slancio, l’impeto carnale, quella gialla il tormento della gelosia, quella rosa l’amore timido e riservato. Le rose bianche sono perfette per un amore duraturo e consolidato. Per una dichiarazione d’amore il colore giusto è il corallo o l’aranciato che rappresentano il desiderio. La rosa era già coltivata 5000 anni fa nei giardini dei re orientali, ma le sue tracce si perdono nella notte dei tempi, residui fossili sono stati ritrovati in siti archeologici risalenti a 35 milioni di anni fa.

Fiore molto bello, che purtroppo in Italia viene associato solo al periodo di novembre ed alle ricorrenze legate ai morti, è il crisantemo, che in effetti significa “ti amo”, come i tulipani ed il garofano. La camelia dice “sei la più bella”, mentre la magnolia “la tua bellezza è superba”, la margherita è il fiore più semplice che ammette un timido, ma consistente, interesse. La mimosa esprime un amore innocente, il non ti scordar di me promette l’amore, il fiordaliso dice “i miei sentimenti sono sinceri”.

Il mughetto si dona ad un amore passato e chiede di ritornare alla vecchia felicità, mentre la pervinca dice “ho un dolce ricordo di te”, la primula confessa speranza. L’orchidea mostra tutta la propria sensualità ed invita ad un incontro galante; la fresia, al contrario, comunica che si ama, anche se l’amore è platonico.

La gardenia esprime simpatia; il gelsomino timidezza, gentilezza, candore, voglia di carezze, a secondo del colore giallo, bianco o rosso. La sterlizia segnala turbamento, la violetta il proprio pudore. La calla indica gusti raffinati. Il glicine ammette un’amicizia disinteressata.

I fiori d’arancio, è risaputo, sono una proposta di matrimonio, ed i fiori di pesco dicono che l’amore è immortale. Il giglio manifesta purezza e candore come la ninfea.

Accompagnate i fiori alla felce e direte “sono sincero”, alla spiga di grano e augurerete prosperità.



Hai un account google? clicca su:







Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x  | Votazioni (0)

Articoli di Barbara Molinario

Dimagrire divertendosi 18 AGO 2011 ALIMENTAZIONE
Frutta e verdura: i migliori cosmetici 17 AGO 2011 ALIMENTAZIONE
È arrivata l'estate, che voglia di gelato! Ma la linea? 2 GIU 2011 ALIMENTAZIONE
La Pasqua tra sacro e profano, simboli e tradizioni 21 APR 2011 ALIMENTAZIONE
Il magnesio: disturbo che vai... minerale che trovi 3 MAR 2011 MEDICINA PREVENTIVA
Il miele, una difesa naturale 15 FEB 2011 ALIMENTAZIONE
Il potere delle essenze. Star meglio con l'aromaterapia 11 FEB 2011 SALUTE
Benefici dalla natura. Le tisane 21 GEN 2011 ALIMENTAZIONE
Arriva l’inverno: ecco le vitamine che ci aiutano ad affrontarlo 18 OTT 2010 ALIMENTAZIONE






Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione