Alimentazione

Samantha Cristoforetti porta in orbita i legumi

Fonte: Divita magazine



samantha cristoforetti
Samantha Cristoforetti

A tu per tu con lo chef Stefano Polato per conoscere i retroscena della Zuppa dei Presìdi.

Lenticchia di Ustica, fava di Carpino, cece nero della Murgia Carsica, piattella canavesana i Cortereggio: nella zuppa preparata dallo chef Stefano Polato c'è tutta l'Italia che Samantha Cristoforetti ha lasciato lo scorso 23 novembre per raggiungere la Stazione Spaziale Internazionale.

Nel suo bonus food l'astronauta italiana, prima donna italiana dell'Agenzia Spaziale Europea (ESA) in orbita ha scelto di farsi preparare una zuppa a basse di legumi dei presidi Slow Food. Per elaborare la ricetta di questa minestra speciale ci sono voluti ben sei mesi di studi, durante i quali lo chef del nostro magazine Stefano Polato, responsabile dello Space Food Lab di Argotec e chef ufficiale della missione "Futura" dell'Agenzia Spaziale Italia, si è confrontato con i medici nutrizionisti alla ricerca della perfetta combinazione tra gusto e valori nutrizionali. Quel che ne è nato è una ricetta preparata con ingredienti "poveri", ma in realtà ricchissimi di antiossidanti, sostanze preziose tanto nello spazio per ritardare il processo di invecchiamento accelerato dall'assenza di gravità, quanto nell'alimentazione quotidiana di noi terrestri.
Il nostro chef Stefano svela in esclusiva per i nostri lettori alcune curiosità di questa zuppa davvero spaziale!

C'è un motivo dietro alla scelta di questi quattro legumi, tutti presidi Slow Food? Armonia di sapori o anche equilibrio di principi nutritivi?
Nella preparazione di questa zuppa ho tenuto in considerazione entrambi gli aspetti. Ognuno dei quattro legumi ha delle peculiarità che li rendono unici e che derivano loro dai terreni in cui vengono coltivati, spesso impervi e difficili. Il cece nero apporta il doppio delle proteine di un cece classico, pochi grassi e molto calcio; la piattella canavesana è stata scelta per la sua notevole digeribilità dovuta alla buccia molto sottile; la fava di Carpino, rispetto alla fava classica, fornisce un quantitativo superiori di sali minerali; la lenticchia di Ustica, infine, ha un contenuto di fibra doppio rispetto alle altre varietà di lenticche, molto più calcio e meno della metà di amido.
Ovviamente Samantha non ha voluto rinunciare al gusto anche nello spazio e per questo la scelta dei legumi è stata fatta anche in virtù dei loro sapori e delle loro consistenze una volta cotti.

La Zuppa dei Presidi risponde al principio del piatto unico, di cui già ci ha parlato il Dr. Filippo Ongaro?
Sì, a tutti gli effetti questa minestra rappresenta un piatto unico, perché oltre alla parte proteica (legumi) sono presenti anche i carboidrati sotto forma di farro semi-integrale biologico, che apporta i tre aminoacidi essenziali di cui sono carenti i legumi, e le verdure (sedano, carota, cipolla, pomodori secchi).

L'ingrediente "segreto" della zuppa?
L'alga kombu: si tratta di un'alga marina giapponese, che ho utilizzato in fase di ammollo dei legumi per migliorarne la digeribilità. Quest'alga, infatti, assorbe i fiati, sostanze inquinanti responsabili del gonfiore addominale. E' ricca di ferro, calcio, magnesio e potassio e va eliminata con l'acqua di ammollo.

I lettori a casa possono cimentarsi in una versione semplificata di questa ricetta? Puoi dar loro qualche consiglio per preparare una zuppa altrettanto "spaziale"?
Certamente! Se può risultare difficile reperire queste particolari varietà, è possibile utilizzare ceci, fave, lenticchie e fagioli generici, sempre però di origine italiana. Per migliorare la digeribilità di questa zuppa, consiglio di passarla al passaverdura, mentre per dare sapidità al piatto, suggerisco di aggiungere a piacere aglio, cipolla, spezie e aromi, come rosmarino, salvia e alloro.



Hai un account google? clicca su:





Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x  | Votazioni (0)

Articoli di Redazione

Moige: "coercitivo e discriminante l'obbligo di vaccinazione in Emilia Romagna" 25 NOV 2016 VACCINAZIONI
Codacons: mobilitazione per ottenere solo i 4 vaccini obbligatori 25 NOV 2016 VACCINAZIONI
Codacons: "incostituzionale l'obbligo di vaccinazione in Emilia Romagna" 23 NOV 2016 VACCINAZIONI
Resistenza agli antibiotici, cosa sta facendo il Governo? 22 NOV 2016 DENUNCIA SANITARIA
Veneto, PFAS e altri PFC mettono a rischio la salute 16 NOV 2016 DENUNCIA SANITARIA
Bimbo rimase sordo dopo un vaccino inefficace. Maxi risarcimento alla famiglia 27 OTT 2016 VACCINAZIONI
Vaccini: codacons avvia class action per famiglie che segnalano danni da vaccino 25 OTT 2016 VACCINAZIONI
Seminario “La relazione di aiuto – Nuove frontiere in Floriterapia” 12 OTT 2016 CONVEGNI
Vaccini, "censura inaccettabile": Codacons denuncia il Senato 3 OTT 2016 VACCINAZIONI
Conflitti di interesse in oncologia: ecco i numeri 12 SET 2016 DENUNCIA SANITARIA
Terremoto: anche l'omeopatia in aiuto alle persone colpite 31 AGO 2016 OMEOPATIA
Rimedi omeopatici per il mal di pancia nei bambini 3 AGO 2016 OMEOPATIA
Il test anticorpale: la scelta alternativa alle vaccinazioni per gli animali 28 LUG 2016 ANIMALI
Elogio dell'Omeopatia 16 MAG 2016 OMEOPATIA
Omeopatia: "maggiore attenzione da parte delle istituzioni" 13 APR 2016 OMEOPATIA
Rimedi omeopatici per i dolori causati dal cancro 1 MAR 2016 OMEOPATIA
Pesticidi: associazioni chiedono la messa la bando del glifosato 29 FEB 2016 DENUNCIA SANITARIA
Medicina omeopatica: confermato il significativo ruolo sociale nella Salute Pubblica 25 FEB 2016 OMEOPATIA
Abbigliamento outdoor: “troppe sostanze chimiche” 25 GEN 2016 DENUNCIA SANITARIA
Assis: non partecipiamo alla battaglia dei vaccini, preferiamo ragionare 13 GEN 2016 VACCINAZIONI
Omeopatia per la cura del cancro 11 GEN 2016 OMEOPATIA
Cemon: "Da Unda campagna denigratoria contro di noi" 14 DIC 2015 OMEOPATIA
I veleni dell'Ilva 2 NOV 2015 DENUNCIA SANITARIA
Recanati: "bambina di sei anni sviene dopo il vaccino" 29 OTT 2015 VACCINAZIONI
Psicofarmaco per bambini inefficace e pericoloso: “la GlaxoSmithKline ha alterato i dati” 28 OTT 2015 INFANZIA
“Vaccinazioni rischiose, l’ho provato con mio figlio” 23 OTT 2015 VACCINAZIONI
California: vaccini contenenti mercurio a bambini e donne in gravidanza? 12 OTT 2015 VACCINAZIONI
Lettera di una mamma con figlio – presunto – autistico 10 SET 2015 AUTISMO
Adulti iperattivi: “una nuova operazione di marketing farmaceutico” 19 GIU 2015 DENUNCIA SANITARIA
Vaccini, Antitrust avvia un’indagine conoscitiva. 'Prezzi sono in aumento' 27 MAG 2015 VACCINAZIONI

Tutti gli articoli di Redazione







Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione