Omeopatia

Con gli insetti curiamo le punture di’insetto!

Fonte: Il Granulo


CATEGORIE: Omeopatia

zanzara
Una pianta utilizzata in seguito a punture d’insetto è il Ledum palustre

Arriva l’estate e con essa si fanno attivi degli ospiti indesiderati: zanzare ed insetti vari.

Con la loro puntura, le zanzare ed altri insetti c’iniettano sotto pelle piccole quantità di sostanze tossiche per il nostro organismo, che reagisce con arrossamento della parte, prurito, gonfiore. Più spesso queste punture sono soltanto fastidiose, ma, in persone particolarmente sensibili possono provocare reazioni intense o, addirittura, pericolose.

Ovviamente è importante sia il tipo d’insetto sia il punto in cui siamo colpiti: se la puntura avviene vicino o sopra un occhio, il gonfiore sarà particolarmente evidente, fastidioso e doloroso così anche se veniamo punti vicino alla bocca o sulle labbra.

Talvolta le punture d’insetto possono complicarsi con vere infezioni della pelle, più facilmente quando il grattamento, dovuto al prurito, provoca delle lesioni, anche piccole, che “spalancano la porta” a germi che vivono normalmente sulla pelle, ma che diventano infettivi se penetrano sotto di essa.

Tutti questi piccoli fastidi estivi non devono essere trascurati, se non evolvono rapidamente verso la guarigione. Il medico omeopatico affronta tali situazioni con vari rimedi e tra i più usati ve ne sono di quelli derivati proprio da estratti d’insetto e preparati secondo i criteri della farmacologia omeopatica: Apis mellifica e Cantharis. Il primo deriva dalla comune ape. Il secondo, preparato dalla cosiddetta mosca spagnola, un coleottero meglio conosciuto come cantaride.

Una pianta pure utilizzata in seguito a punture d’insetto è il Ledum palustre, conosciuto come Rosmarino selvatico, (non è la pianta aromatica che usiamo in cucina!): come suggerisce il nome, vive in terreni umidi, paludosi, guarda caso proprio nell’ambiente dove molti insetti vivono e proliferano.



Hai un account google? clicca su:







Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x  | Votazioni (0)

Articoli di Giandomenico Lusi

Acqua, veicolo di informazione: nuove frontiere in medicina 28 MAR 2014 SALUTE
Menopausa ed omeopatia 11 OTT 2010 OMEOPATIA
Rimedi naturali: le virtù della Bryonia 28 SET 2010 SALUTE
La Pulsatilla 15 SET 2010 SALUTE





Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione