Denuncia sanitaria

Psicofarmaci ai bambini: “ministro Lorenzin tace sui rischi”



psicofarmaci bambini
'La Lorenzin continua a tacere sui rischi provocati dagli antidepressivi a base di paroxetina'

Assurdo comportamento del ministro della Salute Lorenzin sulla vicenda degli antidepressivi a base di paroxetina che, somministrati a bambini e ragazzi, potrebbero provocare comportamenti violenti e tendenze suicide.

A distanza di un anno, e dopo due lettere ufficiali inviate dall’eurodeputato del M5s Piernicola Pedicini per sollecitare l’attenzione del Ministro, tutto tace e niente è stato fatto.
Pedicini, che è coordinatore della Commissione ambiente e sanità del M5s al Parlamento europeo, aveva segnalato alla Lorenzin la pericolosità della somministrazione dei suddetti psicofarmaci, in quanto vari e autorevoli studi internazionali avevano denunciato un aumento clinico delle problematiche comportamentali.

L’eurodeputato lancia ora un nuovo appello al Ministro, e chiede la collaborazione della stampa affinché venga diffuso questo comunicato, per dare risposte alle tante segnalazioni ricevute da genitori che hanno figli in cura con farmaci a base di paroxetina.

Questi gli stralci di una mail inviata da una mamma a Pedicini alcuni giorni fa: "Egr. On. le scrivo questa mail per sapere se ha avuto risposta dal ministro Lorenzin circa i risultati del tavolo di monitoraggio sugli psicofarmaci ai bambini. La questione è molto importante per me e la mia famiglia ma credo interessi tantissimi genitori. Spero che mi faccia sapere qualcosa. Firmato: una mamma disperata e sfiduciata che non si arrende".

Ritornando alle lettere inviate alla Lorenzin, l’eurodeputato del M5s aveva chiesto alla ministra di far sapere quali siano stati i risultati e le conclusioni raggiunte dal tavolo tecnico di monitoraggio sull’uso degli psicofarmaci contenenti paroxetina, attivato, alcuni mesi fa, presso il Ministero.

Inoltre, aveva proposto che il Ministero si attivasse su tre specifici aspetti: 1) La predisposizione di controlli sui titolari delle autorizzazioni per la commercializzazione di farmaci a base di paroxetina; 2) La comunicazione di tutti i dati relativi alla spesa sanitaria sostenuta dallo Stato italiano negli ultimi 5 anni per il rimborso di farmaci a base di paroxetina; 3) La presa in carico di questo delicato problema, da parte dell’Agenzia italiana del farmaco, volta a informare i medici italiani circa l’inopportunità di prescrivere il farmaco suddetto.

Oltre a ciò, Pedicini aveva sottolineato che l’aumento clinico delle conseguenze avverse sui minori a causa della paroxetina, è stato certificato, oltre che da uno studio pubblicato sul British Medical Journal, anche da un’altra e più recente ricerca scientifica prodotta dal Nordic Cochrane Centre di Copenaghen.

Infine, va evidenziato che la comprovata assenza di efficacia nella fascia di età dei minori, rimuoverebbe ogni possibile ragione di uso di queste sostanze, per cui la loro commercializzazione sarebbe giustificata solo da logiche di mercato a danno della salute di bambini e ragazzi.



Hai un account google? clicca su:


Prodotti Consigliati
Medicine letali e crimine organizzato  Peter Gotzsche   Giovanni Fioriti Editore

Medicine letali e crimine organizzato

Come le grandi aziende farmaceutiche hanno corrotto il sistema sanitario

Peter Gotzsche

Vincitore del Primo Premio - BMA 2014 della British Medical Association nella categoria - Basis of medicine Purtroppo, al giorno d'oggi le due principali epidemie che colpiscono l'umanità sono prodotte dall'uomo: il tabacco e i farmaci; entrambe hanno un tasso di letalità elevato. Negli Stati Uniti e in Europa, i farmaci sono… Continua »
Pagine: 450, Tipologia: Libro cartaceo, Editore: Giovanni Fioriti Editore
28,00 €
 
Bambini iperattivi tra psicofarmaci ed educazione  Giovanni Peccarisio   Il Nuovo Mondo

Bambini iperattivi tra psicofarmaci ed educazione

Giovanni Peccarisio

L'infanzia dell'essere umano è caratterizzata dallo strettissimo legame fra parte fisica, mondo dei sentimenti e Io individuale in formazione. Alla luce di questa considerazione si può senz'altro affermare che, quando sussista una corretta educazione che tenga nel dovuto conto l’esistenza di questo strettissimo legame, allora un’educazione adeguata può… Continua »
Pagine: 36, Tipologia: Libro cartaceo, Editore: Il Nuovo Mondo
6,00 €
 




Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x  | Votazioni (0)







Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione