Alimentazione

Patata OGM, il creatore: “Ora temo per la salute umana”


CATEGORIE: Alimentazione

patata

“Le mie patate hanno problemi 'nascosti', come il vaso di Pandora”. Ad ammetterlo è Caius Rommens che nel libro Pandora’s Potatoes racconta come l'entusiasmo per la sua creazione nel tempo si sia trasformato in dubbio e poi in paura per i pericoli che la tecnologia può creare. Una crisi di coscienza, insomma, sembra aver scosso lo scienziato che ha trascorso 13 anni della sua vita a sviluppare la prima patata geneticamente modificata, oggi venduta in 4.000 supermercati negli Stati Uniti.

 

Dopo aver lavorato nel colosso dell'agrobusiness Monsanto, Caius Rommens è stato dal 2000 al 2013 direttore di ricerca della Simplot Plant Sciences dove ha guidato l’équipe che sviluppava una patata ogm capace di resistere alle ammaccature e agli imbrunimenti e alla peronospora, e che potesse essere utilizzata per produrre patatine fritte meno cancerogene.

 

In seguito Rommens ha iniziato a nutrire dei dubbi proprio sul meccanismo di cui si è servito, ovvero  il silenziamento di geni chiamati RNAi. “Sono molto preoccupato per le api, non mangiano patate Ogm, ma possono utilizzare il polline per nutrire le loro larve. Sulla base della mia valutazione della letteratura, sembra che anche in questo caso potrebbero esserci alterazioni del Dna”, spiega in una intervista pubblicata su EcoWatch.

 

Inoltre le modifiche alla patata aumentano di fatto le tossine, in particolare l’alfa-aminoadipato, che in reazione con gli zuccheri produce prodotti avanzati di glicossidazione implicati in una varietà di malattie.

 

Anche per quanto riguarda la tendenza delle patate ogm a non scurirsi Rommens ha espresso delle preoccupazioni. Infatti, se in una normale patata alcune parti danneggiate vengono ben identificate e scartate in quella ogm i tessuti danneggiati sono nascosti, o parzialmente nascosti, e gran parte non vengono scartati. Con il carico di tossine che possono portarsi dietro.

 

“La soppressione dei sintomi – spiega lo scienziato - è così efficace che abbiamo creduto di aver superato il problema dei lividi. Mi ci è voluto un sacco di tempo per capire che le patate GM hanno ancora lividi – lividi invisibili – che sono altrettanto danneggiati come i lividi oscuranti delle patate normali. In altre parole, i lividi invisibili sono ancora punti di entrata per gli agenti patogeni e i punti di uscita per l’acqua, che sono due problemi importanti durante la conservazione”.

 

Ultimo problema? La patata ogm dovrebbe essere immune alla peronospora, un fungo che attacca la pianta, eppure Rommens ammette: “Nessuno sa per quanto tempo durerà questa protezione”.





Prodotto Consigliato
OGM. La verità riguarda anche te!  Corinne Lepage   Il Leone Verde

OGM. La verità riguarda anche te!

Cosa vogliono farci mangiare

Corinne Lepage

Perché questo libro? L'idea mi è venuta perché speravo di convincere i cittadini del fatto che hanno voce in capitolo e possibilità di agire se la situazione risulta loro insopportabile. E che la loro azione può avere un reale riscontro. Non è la prima volta che un individuo, o un gruppo di individui, riesce a influire… Continua »
Pagine: 140, Tipologia: Libro cartaceo, Editore: Il Leone Verde
8,55 € 9,00 € (-5%)
 




Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x  | Votazioni (0)

Articoli di Redazione InformaSalus.it

Stress: ecco la risposta delle donne e quella degli uomini 18 OTT 2019 SALUTE
Decine di migliaia di medici corrotti: tre ex manager rivelano la 'strategia' Novartis 18 OTT 2019 DENUNCIA SANITARIA
Fame, obesità e diete improprie: la malnutrizione affligge i bambini 16 OTT 2019 ALIMENTAZIONE
I dieci cibi più pericolosi venduti in Italia 14 OTT 2019 ALIMENTAZIONE
I PFAS interferiscono con la vitamina D e causano l'osteoporosi 11 OTT 2019 DENUNCIA SANITARIA
“Farmaco antipsicotico fa crescere il seno agli uomini”: condanna record per Johnson & Johnson 9 OTT 2019 DENUNCIA SANITARIA
Bambini e sport: sfatiamo i falsi miti! 7 OTT 2019 INFANZIA
Gli adolescenti italiani tra poco sport, troppo alcol e social media 4 OTT 2019 SALUTE
Dieta mediterranea: il rimedio vincente per la cura del fegato grasso 25 SET 2019 ALIMENTAZIONE
Yoga della Risata: perché imparare a ridere è la chiave di tutto 23 SET 2019 SALUTE
La Germania dice “sì” alla rimborsabilità dei farmaci omeopatici 20 SET 2019 OMEOPATIA
Così l'insonnia danneggia l'intestino 20 SET 2019 SALUTE
Diabete: alcuni lavori triplicano il rischio 19 SET 2019 SALUTE
Dalla gravidanza alla terza età: così lo Shiatsu allunga la vita 19 SET 2019 SALUTE
Qualità del sonno: un parametro ignorato nei colloqui con il medico 19 SET 2019 SALUTE
Il tè difende il cervello dal declino 16 SET 2019 MEDICINA PREVENTIVA
Cinque morti al minuto per errori terapeutici 16 SET 2019 DENUNCIA SANITARIA
L'obesità aumenta di 6 volte il rischio di diabete 16 SET 2019 MEDICINA PREVENTIVA
L'Europa sottovaluta la tossicità dei pesticidi 13 SET 2019 DENUNCIA SANITARIA
Le merendine per bambini sono bombe caloriche 13 SET 2019 ALIMENTAZIONE
Aumenta la mortalità per infezioni nei pazienti cardiopatici 10 SET 2019 DENUNCIA SANITARIA
Il menu vegetariano diventa obbligatorio nelle scuole francesi 10 SET 2019 ALIMENTAZIONE
Under 75: in Europa evitabili due decessi su tre 9 SET 2019 MEDICINA PREVENTIVA
Pfas: ecco le principali fonti di esposizione 9 SET 2019 DENUNCIA SANITARIA
In Toscana uno dei super-batteri più resistenti agli antibiotici 6 SET 2019 DENUNCIA SANITARIA
Sigarette elettroniche: scoperta la sostanza che può uccidere 6 SET 2019 DENUNCIA SANITARIA
Un altro duro colpo per la Bayer: la Germania vieterà il glifosato 6 SET 2019 DENUNCIA SANITARIA
Nei Paesi ricchi il cancro uccide più delle malattie cardiovascolari 4 SET 2019 SALUTE
Paracetamolo: casi di avvelenamento aumentati del 44% in dieci anni 4 SET 2019 DENUNCIA SANITARIA
Per salvare noi ed il Pianeta dobbiamo cambiare dieta 2 SET 2019 ALIMENTAZIONE

Tutti gli articoli di Redazione InformaSalus.it






Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione