Infanzia

Farmaci con paracetamolo: rischio asma e allergie per i bambini


CATEGORIE: Infanzia , Salute

febbre
L'assunzione di paracetamolo - sostanza che si trova in molti antidolorifici in genere somministrati per tosse, raffreddore e febbre - può essere associata nei bambini allo sviluppo di asma e allergie

L'assunzione di paracetamolo - sostanza che si trova in molti antidolorifici in genere somministrati per tosse, raffreddore e febbre -  può essere associata nei bambini allo sviluppo di asma e allergie. Questo è quanto emerso da uno studio  della Otago University di Wellington pubblicato sulla rivista Clinical and Experimental Allergy.

"La scoperta principale - ha spiegato Julian Crane, lo scienziato che ha coordinato lo studio  - è che i bambini che hanno utilizzato il paracetamolo prima di aver compiuto 15 mesi (il 90 per cento) hanno il triplo di probabilita' in piu' di diventare sensibili agli allergeni e il doppio di probabilita' in piu' di sviluppare i sintomi come l'asma a sei anni rispetto ai bambini che non hanno utilizzato il paracetamolo. Tuttavia, allo stato attuale - ha continuato Crane - non sappiamo il perche' di questo. Abbiamo bisogno di studi clinici per verificare se queste associazioni siano causali o meno, e per chiarire l'impiego comune di questo farmaco".
Il problema, secondo lo studioso, è che “il paracetamolo e' stato dato molto liberamente ai bambini piccoli”.



Hai un account google? clicca su:








Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x x  | Votazioni (1)

Articoli di Redazione InformaSalus.it


Anziani: assumono fino a 10 farmaci al giorno 30 GEN 2015 DENUNCIA SANITARIA
L'attività fisica previene il diabete 30 GEN 2015 MEDICINA PREVENTIVA
21 Febbraio 2015 - Prevenire le patologie pediatriche per avere figli sani 28 GEN 2015 CONVEGNI
Adolescenti: danzare sconfigge la depressione e rafforza l'autostima 28 GEN 2015 SALUTE
Sanità, nuovi Lea in arrivo: epidurale ed eterologa gratuite 28 GEN 2015 SALUTE
Alzheimer: l'uso di alcuni farmaci aumenta il rischio 28 GEN 2015 SALUTE
Danni da vaccini: Ministero della Salute adotta graduatoria per risarcimenti 28 GEN 2015 VACCINAZIONI
Ogm: l'Italia conferma il divieto di coltivazione 26 GEN 2015 ALIMENTAZIONE
I germogli di broccoli proteggono dal cancro al seno 26 GEN 2015 MEDICINA PREVENTIVA
Farmaci: si consumano meno antibiotici, ma più antidepressivi 26 GEN 2015 DENUNCIA SANITARIA
Frutta e verdura per prevenire l'osteoporosi 23 GEN 2015 ALIMENTAZIONE
Processo Green Hill: condannati i vertici dell'allevamento-lager di beagle 23 GEN 2015 ANIMALI
Cerotti medicati: quali rischi? 21 GEN 2015 DENUNCIA SANITARIA
Napoli: farmaci venduti per strada 19 GEN 2015 DENUNCIA SANITARIA
La sedentarietà uccide più dell'obesità 19 GEN 2015 SALUTE
Veneto: l'85% dei sanitari rifiuta la vaccinazione antinfluenzale 19 GEN 2015 VACCINAZIONI
L'ottimismo fa bene al cuore 14 GEN 2015 SALUTE
Bambini: sonno fondamentale per una buona memoria 14 GEN 2015 INFANZIA
Ogm: sì alla libera scelta degli Stati 14 GEN 2015 ALIMENTAZIONE
Fumo: verso il divieto in auto con minori 12 GEN 2015 DENUNCIA SANITARIA
Ipertensione: l'esercizio fisico riduce il rischio 12 GEN 2015 MEDICINA PREVENTIVA
Farmaci per animali: ecco perché sono cari 12 GEN 2015 ANIMALI
Cereali integrali, elisir di lunga vita 9 GEN 2015 ALIMENTAZIONE
Mandorle: un aiuto per ridurre il colesterolo e mantenersi in forma 9 GEN 2015 ALIMENTAZIONE
Anziano muore dopo il vaccino: aperta inchiesta 9 GEN 2015 DENUNCIA SANITARIA
Abbuffate natalizie: i consigli degli esperti per tornare in forma 7 GEN 2015 ALIMENTAZIONE
Insufficienza cardiaca: le carni lavorate aumentano il rischio 7 GEN 2015 ALIMENTAZIONE
Saldi: lo shopping compulsivo è una patologia. Come guarire? 5 GEN 2015 ATTUALITà
Lo sport riduce i sintomi del morbo di Parkinson 5 GEN 2015 SALUTE
Stop all'uso di un lotto del medicinale Augmentin 5 GEN 2015 DENUNCIA SANITARIA

Tutti gli articoli di Redazione InformaSalus.it







Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita