Omeopatia

01/08/2018

Ospedale Sacco di Milano: l'Omeopatia a supporto delle pazienti con tumore al seno

di Redazione InformaSalus.it


CATEGORIE: Omeopatia

omeopatia

La medicina omeopatica viene già da tempo utilizzata con successo in varie strutture ospedaliere del nostro Paese. Tra queste vi è l'ospedale universitario “Luigi Sacco” di Milano dove cinque anni fa presso il reparto di Chirurgia senologica è stato aperto un Ambulatorio di terapie omeopatiche a supporto dei trattamenti oncologici. L'obiettivo? Offrire a tutte le pazienti che lo desiderino affette da un tumore al seno l'impiego di medicinali omeopatici per trattare gli effetti collaterali legati a tutti i tipi di terapia oncologica.

 

“Spesso – spiega Alessandra Sartani, chirurgo senologo e responsabile dell'Ambulatorio - abbiamo pazienti con effetti collaterali come le fastidiose vampate che non hanno un rimedio allopatico oppure dolori articolari per il cui trattamento sono le stesse pazienti a rifiutare farmaci convenzionali perché, già sottoposte alle terapie oncologiche”.

 

“Cresce in loro – continua Sartani - l'idea della tossicità dei farmaci e non vogliono assumerne altri. Con l'omeopatia, invece, hanno la sensazione di ricevere un rimedio efficace che però allo stesso tempo non aggiunge tossicità”.

 

“Abbiamo avuto risultati positivi nella maggior parte degli effetti collaterali, con risultati addirittura eccezionali nel caso delle radiodermiti, e le pazienti sono molto soddisfatte”, sottolinea la specialista.

 

I rimedi maggiormente usati sono in caso di vampate di calore la Belladonna, il Lachesis mutus e la Sepia officinalis. Per quanto riguarda i dolori articolari si ottengono ottimi risultati con l'Arnica Montana, la Ruta graveolens e il Rhus toxicodendron. Per la chemioterapia l'Ambulatorio utilizza molto la Nux vomica per il vomito oppure l'Arsenicum album e il Phosphorus nella fatigue mentre per il trattamento o la prevenzione delle radiodermiti viene ustato soprattutto il Radium bromatum.

Per quanto riguarda l'Arnica (di cui si è ipotizzato un meccanismo d'azione di tipo sia anticoagulante sia antinfiammatorio) è stato condotto uno studio (1) in cui questo rimedio è stato utilizzato nel trattamento postoperatorio di pazienti sottoposte a chirurgia mammaria per valutare se si riduceva la quantità di sangue nei drenaggi. Sebbene abbia riguardato una piccola popolazione, lo studio ha dato risultati confortanti: si è visto che quando le pazienti assumono Arnica (sotto forma di impacchi sull'area dell'ematoma) tendono ad avere meno materiale sieroso nei drenaggi.

“Per come cresciamo noi medici - ammette Sartani - accettare che l'omeopatia funzioni è difficilissimo. Però siamo innanzitutto clinici e alla fine ciò che conta è il risultato che otteniamo. Personalmente ho dovuto in effetti convincermi che questo approccio funzionava davvero. L'omeopatia ha un'impostazione completamente diversa rispetto agli insegnamenti accademici, cambia il modo di guardare al paziente. Però una volta che la si si accetta e la si capisce è estremamente arricchente per il medico. Credo che molti colleghi si stiano avvicinando all'omeopatia perché, alla fine, un articolo scientifico è convincente ma conta molto anche l'esperienza clinica personale”.

1. Am J Ther,2016 Jan-Feb;23(1):e184-97. doi: 10.1097/MJT.0000000000000036.

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25171757





Prodotto Consigliato
Manuale pratico di Omeopatia in Oncologia  Jean Lionel Bagot   Salus Infirmorum

Manuale pratico di Omeopatia in Oncologia

Come alleviare gli effetti indesiderati di chemioterapia, radioterapia, interventi chirurgici e terapia ormonale

Jean Lionel Bagot

"Questo libro è una ricchezza di consigli pratici per gestire meglio le tossicità dei trattamenti e semplificare la vita di tutti i giorni" - Prof. Gilles Freyer, oncologo presso l'Ospedale universitario di Lione "Il Dr. Jean-Lionel Bagot è uno degli esperti più esperti nella cura del cancro omeopatico ed è un punto di… Continua »
Pagine: 352, Tipologia: Libro cartaceo, Editore: Salus Infirmorum
37,91 € 39,90 € (-5%)
 




Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x  | Votazioni (0)

Articoli di Redazione InformaSalus.it

“Il cellulare ha causato il tumore al cervello”: sentenza storica della Corte d'Appello di Torino 15 GEN 2020 DENUNCIA SANITARIA
Farmaci usati in combinazione aumentano l'antibiotico-resistenza 13 GEN 2020 DENUNCIA SANITARIA
Sindrome premestruale? I rimedi omeopatici alleviano i sintomi 10 GEN 2020 OMEOPATIA
Il fumo danneggia anche la salute mentale. I rischi per i giovani 10 GEN 2020 DENUNCIA SANITARIA
Catania: ex primario che impiantava stent con farmaci scaduti nel cuore dei pazienti 3 GEN 2020 DENUNCIA SANITARIA
I cellulari sono come droga per i giovanissimi 2 DIC 2019 DENUNCIA SANITARIA
L'uso eccessivo di antibiotici può aumentare il rischio di Parkinson 29 NOV 2019 DENUNCIA SANITARIA
I medici che ricevono regali dalle aziende farmaceutiche prescrivono di più e meno bene 27 NOV 2019 DENUNCIA SANITARIA
Il Brasile sospende l’autorizzazione per 63 pesticidi tossici 25 NOV 2019 DENUNCIA SANITARIA
Dieci consigli per una spesa amica del clima e del pianeta 22 NOV 2019 ALIMENTAZIONE
I farmaci in Italia hanno prezzi più alti del 90% rispetto alla media 22 NOV 2019 DENUNCIA SANITARIA
L'Italia è la prima in Europa per morti da antibiotico-resistenza 20 NOV 2019 DENUNCIA SANITARIA
Lo zafferano frena una grave malattia degenerativa della vista 18 NOV 2019 MEDICINA PREVENTIVA
Insufficienza renale acuta in gravidanza: aumentano i ricoveri 18 NOV 2019 SALUTE
Caso Avastin-Lucentis: danno da 200 milioni al Servizio sanitario nazionale 15 NOV 2019 DENUNCIA SANITARIA
Diabete: la prevenzione inizia a tavola 13 NOV 2019 ALIMENTAZIONE
L'arte fa bene anche alla salute 11 NOV 2019 SALUTE
“Ridurre la prescrizione di antibiotici”: l'appello Ocse all'Italia 8 NOV 2019 DENUNCIA SANITARIA
Psicofarmaci a bambini e adolescenti: cresce il ricorso a farmaci antidepressivi 6 NOV 2019 INFANZIA
La Toscana sarà la prima regione libera dal glifosato 4 NOV 2019 ATTUALITà
Perché le donne in menopausa non dovrebbero bere troppe bibite 4 NOV 2019 SALUTE
Galline maltrattate e potenziali rischi per la salute umana: sequestrate 9 aziende e 32.000 uova irregolari 30 OTT 2019 DENUNCIA SANITARIA
Troppo sale può favorire l'Alzheimer 28 OTT 2019 ALIMENTAZIONE
Acne: una cattiva alimentazione nuoce anche alla pelle 25 OTT 2019 ALIMENTAZIONE
Camminata lenta? È segno di invecchiamento precoce e rischio demenza 23 OTT 2019 MEDICINA PREVENTIVA
Pesticidi in Veneto: “Viviamo oppressi da sostanze tossiche” 23 OTT 2019 DENUNCIA SANITARIA
Cellulari e cancro: “Il rapporto dell'Istituto Superiore di Sanità non garantisce la salute pubblica” 21 OTT 2019 DENUNCIA SANITARIA
Stress: ecco la risposta delle donne e quella degli uomini 18 OTT 2019 SALUTE
Decine di migliaia di medici corrotti: tre ex manager rivelano la 'strategia' Novartis 18 OTT 2019 DENUNCIA SANITARIA
Fame, obesità e diete improprie: la malnutrizione affligge i bambini 16 OTT 2019 ALIMENTAZIONE

Tutti gli articoli di Redazione InformaSalus.it


Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione