Omeopatia

Omepatia. No ai vaccini!

Traduzione a cura di: Giuliano Castagnini

Fonte: hpathy.com


CATEGORIE: Omeopatia , Vaccinazioni

La prevenzione delle malattie e la ricerca della panacea di tutti i mali è una  preoccupazione di vecchia data  per l'umanità. Anche adesso, nel  XXI secolo, l'uomo è a caccia di una soluzione rapida a tale problema. Nella storia della medicina si sono  registrati diversi tentativi in tal senso; tra cui ‘Le Vaccinazioni’ proposto da Edward Jenner nel 1796 rimane attuale anche dopo due secoli.  Ormai,  il mondo medico si è allontanato troppo  dai principi ed è diventato troppo preoccupato dallo spirito commerciale e dal professionismo. La Teoria dei Germi è diventato un dogma indiscutibile, senza che si capiscano i processi dinamici coinvolti nella salute, nella malattia e nella cura.

Fino alla seconda metà del ventesimo secolo non ci sono stati studi di sorveglianza atti a confutare le affermazioni riguardanti l'efficacia dei vaccini. Una seria riconsiderazione sui vaccini è nata quando i medici omeopatici in tutto il mondo, seguaci del dottor Samuel Hahnemann, fondatore dell'omeopatia, nei loro studi di casi di malattie croniche hanno incontrato effetti secondari molto seri a causa delle vaccinazioni. Esse potrebbero provocare parecchie malattie sia a lungo che a breve termine, che non sono state identificate o riconosciute dagli stessi malati o dai loro genitori. Potrebbe essere una coincidenza casuale che la nascita del nuovo sistema medico dell’omeopatia abbia avuto luogo nello stesso anno, il 1796. I medici hanno continuato ad identificare queste nuove malattie e le hanno chiamate con vari nuovi nomi, come malattie auto-immuni, tumori, ecc., senza riconoscere la loro relazione con i vaccini. Gli omeopati, dopo il dottor Hahnemann, hanno avuto abbastanza  indicazioni per dimostrare che i vaccini causano cambiamenti costituzionali molto gravi, in grado di realizzare anche mutazioni nel codice genetico, non riguardanti solo l'individuo, ma che vengono trasferite anche alle generazioni successive e a tutto questo hanno dato il nome di  miasma Sicosi. La sempre crescente incidenza di malattie autoimmuni e di tumori a livello fisico e di attività antisociali, immorali e distruttive sono tutti punti che confermano la teoria Omeopatica delle malattie croniche.

Un bambino indiano nei suoi primi cinque anni di vita è destinato a ricevere circa 20-25 diverse dosi di vaccino, primarie o di richiamo. Tutte queste iniezioni viene  spiegato che servono ad aumentare l'immunità del bambino. Ma, invece di far questo, producono una serie innumerevole di patologie più recenti, non solo nei bambini ma anche quando questi crescono. Allo stesso tempo, il fatto che i ricercatori hanno compreso poco dello stato immunitario di un bambino è tenuto nascosto all’ uomo comune da parte del mondo medico solo per il bene della professione. Essi hanno saputo mantenere i dilemmi e le incertezze scientifiche lontani dal padre indiano medio e dalle istituzioni politiche governanti. Naturalmente dovremo guardare le trovate di marketing promosse dalle potenti società produttrici di vaccini per vendere i loro prodotti con serio sospetto e cominciare ad agire nella direzione giusta.

Fu nei primi anni Ottanta che i genitori negli Stati Uniti d'America rilevarono che non tutto stava andando per il verso giusto con i vaccini. Scoprirono che il vaccino DPT (difterite/pertosse/tetano) stava producendo gravi rischi per la salute nei bambini vaccinati.. Lo storico libro 'Vaccinazione, violenza sociale e criminalità: l’aggressione medica al cervello americano' di Harris Coulter, PhD, ha fatto aprire gli occhi sul    fatto che casi di  autismo non erano altro che la sindrome post-encefalitica derivante dalla vaccinazione dei bambini contro la pertosse. Le pesanti parole di Viera Scheibner, PhD, nel suo incredibile libro, 'Vaccinazione: l'assalto medico al sistema immunitario', (uno dei più grandi libri anti-vaccinazione scritti fino ad oggi): ”La vaccinazione è la personalizzazione  dell’ignoranza e dell'approccio non scientifico alla malattia .... Le vaccinazioni, comprese quelle praticate sui bambini, non solo non prevengono le malattie infettive, ma hanno causato più sofferenze e più morti di qualsiasi altra attività umana in tutta la storia degli interventi medici. Passeranno decenni prima  che sarà completata l’azione di bonifica dai disastri causati dalla vaccinazione dei bambini. Tutte le vaccinazioni devono cessare immediatamente e tutte le vittime dei loro effetti collaterali dovrebbero essere adeguatamente ricompensati” hanno dato la forza  ai genitori per alzare la voce contro i danni provocati dalle vaccinazioni e per pensare seriamente tutti insieme ai pericoli per la salute causati dalle stesse. Da quando i genitori hanno cominciato a promuovere cause contro le aziende che producono i vaccini e contro gli operatori sanitari, i tassi di vaccinazione tra i bambini hanno iniziato a diminuire e molte aziende che ricercano e producono vaccini hanno deciso di abbandonare il mercato, creando il caos, il che ha confermato il rapporto di causalità tra il vaccino DPT e l'encefalite. Al fine di tranquillizzare i genitori in rivolta, il Congresso degli Stati Uniti decise di fare un accordo tra medici, organizzazioni sanitarie pubbliche,  leader di settore, rappresentanti governativi e privati cittadini. Il risultato finale fu la promulgazione della Legge Nazionale sui Danni da Vaccini nell’Infanzia (NCVIA) del 1986.

In India, ancora oggi dopo circa due decenni, non vi è alcun  importante movimento verso una legislazione atta ad ottenere un risarcimento per il cittadino danneggiato da vaccino da parte dei produttori. Ciò non a causa della scarsità dei rischi per la salute provocati da vaccini, ma perché non c'è nessun movimento organizzato che si muove in questa direzione.

Il più grande studio al mondo per valutare la validità del vaccino BCG per la tubercolosi è stato condotto nel sud dell'India. Il risultato è stata l’imperdonabile e sorprendente rivelazione che il vaccino 'non fornisce alcuna protezione contro le forme di tubercolosi bacillare'. Non c’è stata alcuna singola istituzione che facesse azione di rivolta contro la confessione del Consiglio Indiano per la Ricerca Medica che l'esecuzione del pomposo programma di vaccinazione BCG che copriva ogni cittadino dell'India indipendente è stata un fallimento totale e che fermasse con forza la scellerata decisione di continuare a somministrare il vaccino BCG ai neonati con la pretesa che esso sia in grado di tenere sotto controllo la tubercolosi cerebrale.   Dobbiamo capire che l'Olanda aveva il più basso tasso di morte da tubercolosi in Europa a causa del fatto che ha respinto il vaccino contro la tubercolosi. La TBC  ha ormai un ritorno diffuso, in particolare nei paesi tropicali vaccinati intensamente, compresa l'India. Nessuno solleva gravi proteste contro il vaccino per l'epatite B. somministrato ai neonati attraverso le case di cura private, pur avendo  effetti collaterali molto gravi, anche mortali.

Vediamo perché l’efficacia dei vaccini dovrebbe essere riesaminata approfonditamente. Ci sono prove per dimostrare che si sono  verificate malattie in diverse persone  solo perché sono state vaccinate con la forza, e ciò comporta seri dubbi sull'efficacia dei vaccini e conferma il fatto che la continua introduzione di potenti sostanze estranee come i vaccini può causare gravi danni soprattutto nei più deboli di costituzione. Anche se tali eventi sono spiegati da possibili difetti verificatisi nel processo di conservazione, ciò in ogni caso non può  vanificare i fatti. In diversi casi a seguito a vaccinazioni sono sorte gravi complicazioni, a volte di natura più grave rispetto alla malattia stessa.  Quando si effettuano  programmi di vaccinazione obbligatori, si tiene in considerazione solo la copertura al cento per cento del programma e mai l'individualità della persona vaccinata. Questo  sicuramente produce effetti collaterali gravi nelle persone sensibili, perché ogni stimolazione del sistema immunitario del corpo non necessaria provoca sicuramente seri problemi alle difese naturali dell'individuo. Ci sono dati disponibili  per provare la comparsa di circa 50 casi di diabete mellito insulino-dipendente, dopo la vaccinazione di 10000 persone. In un'indagine  recentemente pubblicata sul Journal of American Medical Association, è stato segnalato che i bambini a cui era stato somministrato  il vaccino Pertussin avevano 6 volte più probabilità di sviluppare asma rispetto a quelli a cui non era stato somministrato.

I vaccini possono seriamente disturbare la quantità di vibrazioni elettromagnetiche del corpo. Quando i vaccini sono somministrati direttamente nell'organismo iniettandoli, evitano il  sistema immunitario naturale delle mucose  delle vie respiratorie e del tratto gastro-intestinale. Lo studio di farmacovigilanza eseguito dopo la somministrazione dei vaccini non è effettuato in maniera impeccabile. Ogni eventuale  reclamo ricevuto da un genitore  è completamente bloccato in partenza dal fatto che la vaccinazione è innocua. Al genitore ignorante è fatto credere che l'insorgenza della nuova malattia è una malattia completamente nuova che non ha alcuna  relazione con i vaccini presi.

Vediamo alcune statistiche dagli Stati Uniti per quanto riguarda la sicurezza dei vaccini. Dopo l'emanazione della legge nazionale sui danni da vaccini nell’infanzia, il Centro Nazionale d’Informazione sui Vaccini NVIC del governo federale degli Stati Uniti ha pagato più di 724,4 milioni di dollari a genitori di bambini uccisi o danneggiati dai vaccini. Il NVICP (Programma del governo federale Usa per il risarcimento dei danni da vaccino) dal 1988 ha ricevuto più di 5000 ricorsi, di cui oltre 700 per morti legate ai vaccini, e ci sono ancora oltre 2800 cause pendenti di morti e casi di lesioni che possono richiedere anni per essere risolte (NVICP, Dipartimento della salute e dei servizi umani degli USA). Oggi, l’amara verità è che, anche se alle circa 1.000 famiglie i cui cari sono stati danneggiati da vaccini è stato pagato più di un miliardo di dollari, tre vittime di vaccino su quattro sono respinte. Nel caso di svariati vaccini , il numero decessi correlati al vaccino è sempre più grande del numero dei morti per malattia. In breve, il vaccino è 100 volte più mortale della malattia. In India, non abbiamo ancora cominciato a considerare le rimostranze  delle vittime non perché non ci sono decessi o danni permanenti legati al vaccino, ma perché non hanno messo in atto una legge simile a quella degli USA per ricevere i loro reclami e, quindi,  questi reclami si possono facilmente ignorare.

Le autorità sanitarie acclamano i vaccini come base per il declino di una particolare malattia e danno  garanzie per quanto riguarda la loro sicurezza ed efficacia. Ma  studi di medici e ricercatori rinomati di tutto il mondo  contraddicono queste ipotesi, apparentemente solide come roccia.  Ci sono molti casi in cui  popolazioni altamente vaccinate hanno contratto le malattie e chiare prove per dimostrare che le malattie infettive erano in continuo calo da decenni prima della vaccinazione obbligatoria.

In tutto il mondo sono state segnalate migliaia di reazioni gravi ai vaccini, comprese centinaia di morti e disabilità permanenti. I ricercatori attribuiscono dozzine di condizioni croniche immunologiche e neurologiche ai programmi di vaccinazione di massa.  Studi scientifici hanno dimostrato la vaccinazione come  causa della morte in culla  (SIDS Sudden Infant Death Syndrome). Si deve concludere che nella teoria e nella pratica delle vaccinazioni vi sono molteplici difetti. In una grande percentuale di casi, le vaccinazioni hanno un'azione di profondo disturbo sulla salute di un individuo in particolare per quanto riguarda la produzione e lo sviluppo di diverse malattie croniche gravi. Cerchiamo di esaminare ulteriormente il perché.

Prima di tutto, dobbiamo capire che la Teoria dei Germi, su cui questa teoria si basa, non è completamente vera. Questa teoria afferma che i germi causano malattie e noi, se vogliamo guarire, dobbiamo ucciderli.  Allo stesso tempo, il sistema immunitario del corpo produce anticorpi per combattere i germi. Pertanto, se si iniettano germi (o germi inattivati) nel corpo, il sistema immunitario sarà presumibilmente risvegliato e produrrà gli anticorpi necessari a prevenire  un attacco su larga scala della malattia. Questa è la teoria. In realtà, è insensato immaginare che dobbiamo allenare il corpo a fare qualcosa che sa istintivamente come fare. L'idea stessa che iniettando materiale tossico, velenoso nel corpo (questo è quello di cui i vaccini sono costituiti) possiamo produrre salute è davvero pazzesco. Come può  una sostanza tossica produrre  salute? Non un singolo sostenitore dei vaccini dà alcuna informazione sul contenuto dei vaccini in distribuzione. I vaccini oltre al virus attenuato contengono  sostanze chimiche diverse: conservanti, additivi, e antibiotici. Un bambino entro il primo anno di vita, con il  sistema immunitario ancora in via di sviluppo, è destinato a ricevere  dosi di vaccino  di circa 10 malattie. I vaccini quando sono iniettati direttamente nel flusso sanguigno evitano tutti i meccanismi di protezione naturali del corpo.

Non c’è alcuna prova che dimostri che la tanto acclamata scomparsa del vaiolo sia avvenuta  a causa del  vaccino. Mentre al contrario ce ne sono abbastanza per dire che ogniqualvolta hanno avuto luogo le campagne di vaccinazione, c’è stato un forte aumento dei casi e  di morti dopo le vaccinazioni per il vaiolo. Questo è il caso dell’imposizione legale di qualsiasi altra vaccinazione in ogni parte del mondo .  Prendiamo il caso del vaccino contro il morbillo. Proprio come nel caso della difterite, della polio, ecc., la vaccinazione è iniziata quando i casi di decessi per la malattia erano ormai diventati trascurabili. Inoltre ci sono stati diversi casi di focolai di morbillo nella storia, la maggior parte dei quali sono stati di bambini vaccinati. Al vaccino contro il morbillo sono state assegnate molte gravi complicanze. . . Il 'Lancet' ha riferito che le autorità della Germania Ovest avevano elencato 27 reazioni neurologiche al vaccino della parotite. Ogni volta che emerge la questione delle vaccinazioni negli adulti, i medici  si tengono lontani. Secondo un articolo del Journal of American Medical Association, una volta  il novanta per cento delle ostetriche e circa il settanta per cento dei pediatri ha rifiutato il vaccino per il timore di 'reazioni impreviste da  vaccino'! Ci sono casi come quello della peste, della scarlattina che  sono diminuite da sole senza vaccini. Il colera è una malattia per cui si è ricercato il vaccino,  che si è capito essere di nessun valore. Il vaccino influenzale è in grado di produrre una malattia molto grave  chiamata 'sindrome di Guillan-Barre'. La Svezia ha sospeso il vaccino della pertosse nel 1979. La Germania ha smesso  l'uso abituale del vaccino nel 1982: la diminuzione delle malattie è continuata. Il Giappone ha virtualmente eliminato la morte in culla eliminando il vaccino contro la pertosse per i bambini.  Convulsioni, febbre alta, sindrome di Guillane-Barré, shock anafilattico, danni neurologici, ascessi, danni all'orecchio interno,  danni alla mielina sono note complicanze del vaccino contro il tetano. Alla fine degli anni 1940 si è notato che la vaccinazione per la difterite stava portando alla poliomielite. Una inchiesta del governo ha rilevato che oltre un terzo dei casi di poliomielite nei bambini al di sotto dei due anni si è verificato nei tre mesi successivi alla vaccinazione contro la difterite. Milioni di persone sono state inoculate con il vaccino anti-polio contaminato con il virus tumorale SV 40, che in origine era presente nelle scimmie.  In  “The Lancet”, un articolo  ha dichiarato 'Epidemia di poliomielite in Oman ... tra i bambini completamente vaccinati'.  Secondo il Centers for Disease Control degli USA, Feb 1992: 'dal 1980 al 1989, ogni caso di polio negli Stati Uniti (esclusi i casi importati) è stato causato dal vaccino.'

L'AIDS è un'altra gigante bufala dei tempi moderni.  Dire che l'HIV è legato a  oltre 25  diverse malattie degenerative e fattori affini come la tubercolosi, la polmonite, la candidosi, vari tipi di cancro, ecc, chiamarlo morbo dell'AIDS, dichiarare che quelli infettati moriranno di AIDS e che non esiste un trattamento per l'AIDS,  prescrivere farmaci killer ancora più forti e convincerli al suicidio - in nome dell'AIDS abbiamo assistito a tutto questo. 500 dei leader mondiali tra gli scienziati stanno ora contestando la bufala AIDS / HIV.  La classe medica soffoca i loro sforzi. Anche dopo circa due decenni dall’invenzione dell’HIV e una ricerca multi miliardaria sull'AIDS, ancora non si è trovato alcun  vaccino efficace . Come la storia medica mostra, le multinazionali farmaceutiche appariranno sulla scena con i loro vaccini brevettati quando ci sarà il graduale declino del cosiddetto caso AIDS. Robert Gallo ha creato la bufala 'L'HIV provoca l’AIDS’. Ora è  multi-milionario a causa dell'AIDS e del suo fraudolento test per l’AIDS, che ha brevettato il giorno dopo l'annuncio. In un passato molto recente qualche altra mente perversa ha cercato un'altra nota truffa  e l'ha chiamata SARS, dopo di che anche il mondo medico ha cercato di costruirsi un'altra fortuna ma ciò non è successo, come invece è stato per l'AIDS.

Tutto ciò avviene  perché con il Sistema di trattamento allopatico non c'è una reale dinamica comprensione dei processi di salute, malattia e cura. Una  ricercatrice australiana, Viera Scheibner, Ph.D, nel suo famoso libro "I vaccini. 100 anni di ricerche ortodosse dimostrano che i vaccini rappresentano un assalto medico al sistema immunitario", scrive: "uno studio approfondito della letteratura medica, che riguarda  gli effetti collaterali dei vaccini, ha rivelato alcuni fatti interessanti e inaspettati che mi hanno spinto a cercare i concetti fondamentali dell'Omeopatia I risultati di questo studio  non mi hanno lasciato altra scelta che concludere che gli osservati e documentati effetti negativi dei vaccini involontariamente forniscono le prove per la validità dei concetti di base dell'omeopatia." I principi omeopatici sono testati nella pratica da più di 200 anni ed hanno tutte le capacità di sostituire i vaccini nel campo della Medicina Preventiva. Il fatto stesso che ha solo 200 anni, spiega perché non è popolare in tutto il mondo.  Proprio come il dottor Samuel Hahnemann, fondatore dell'omeopatia, è stato torturato dalla classe medica del suo tempo,  l'Omeopatia e  gli omeopati non sono autorizzati a diffondere il loro promettente messaggio al mondo. "Forse è giunto il momento di accettare l'omeopatia per quello che è: il sistema medico più moderno e scientifico" (Viera Scheibner).

Al fine di proteggere la popolazione dagli effetti negativi delle vaccinazioni, si dovrebbero adottare delle misure immediate  per formulare leggi simili alla legge NVIC degli USA. Tutte le informazioni riguardanti i possibili effetti collaterali dei vaccini dovrebbero essere messe a disposizione dei genitori e essere vaccinati dovrebbe essere reso facoltativo. Ogni volta che un particolare vaccino viene somministrato ad un bambino, il genitore dovrebbe conoscere tutte le informazioni sul prodotto come il lotto del prodotto, il nome del fabbricante, la data e il luogo di produzione, il contenuto effettivo del prodotto, ecc. In caso di decesso o di effetti collaterali in seguito alla vaccinazione, occorrerebbe prevedere disposizioni per la richiesta da parte dei genitori di una ricompensa da parte degli operatori sanitari.

L'India ha riconosciuto ufficialmente sistemi medici come l'omeopatia, l'Ayurveda, ecc per la cura della salute della sua gente. Tutti questi sistemi hanno metodi propri, molto ben sviluppati non solo per quel riguarda la cura, ma anche nelle linee di prevenzione. In tutte le malattie epidemiche l'Omeopatia ha  propri metodi di prevenzione basati sui propri principi. L'omeopatia ha dimostrato la sua efficienza durante le recenti epidemie di peste, colera, encefalite giapponese,  febbre dengue, ecc. in varie parti del paese. The Institution of Homeopaths  del Kerala  è l'unica organizzazione che ha ufficialmente dichiarato di offrire un trattamento sia preventivo che curativo agli  omeopati membri  in caso di qualsiasi epidemia di SARS. Il popolo dell'India  e il loro governo dovrebbero  immediatamente iniziare ad usare le medicine preventive usate in  Omeopatia. Esse  sono sicure, semplici, scientifiche, economiche ed efficaci.

La vaccinazione come è praticata  ora è contro i principi dell'omeopatia. Essa può produrre cambiamenti negativi nella costituzione dei pazienti in trattamento con l'omeopatia. Ci sono casi in cui pazienti in fase di trattamento omeopatico sono minacciati dagli operatori sanitari di  vaccinarsi per rientrare nel programma di vaccinazione obbligatoria. Questo, per quanto riguarda i diritti umani, è altamente illogico, discutibile e non giustificabile. Una persona  dovrebbe avere la libertà di scegliere qualsiasi metodo di trattamento per sé stesso o per il proprio bambino.  Qualsiasi altra azione dovrebbe  essere impugnata dinanzi ad un tribunale. Finché le vaccinazioni rimarranno non ben dimostrate o non ben regolate dalla comunità scientifica, esse dovrebbero restare facoltative e qualsiasi altra azione da ogni parte dovrebbe essere fortemente contestata.



Hai un account google? clicca su:





Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  o o o o o  | Votazioni (1)







Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione