Omeopatia

Il trattamento omeopatico della cefalea


CATEGORIE: Omeopatia

Spesso ricevo domande riguardo la cefalea.
Persone che fanno un lavoro molto stressante, non hanno la possibilità di rallentare il ritmo degli impegni professionali e non vogliono assumere ripetutamente antinfiammatori/antidolorifici chiedono se l’omeopatia può essere d’aiuto.
Così ho rispondo a qualche domanda sul tema:

L’omeopatia può essere d’aiuto per curare gli attacchi acuti di cefalea e quelli cronici più blandi ma di lunga durata?
L’omeopatia è una medicina che guarisce la predisposizione dell’organismo a specifiche malattie, soprattutto se sono croniche, cioè che perdurano mesi o anni.
Infatti, ha l’obiettivo di riarmonizzare quel disequilibrio interno che rende la persona più predisposta e vulnerabile alle patologie. È efficace nei disturbi acuti, ma in particolare per ridurre il numero delle crisi delle cefalee croniche.

Quali rimedi omeopatici si possono prendere per questo tipo di cefalea?

Proprio perché l’omeopatia non considera solo i sintomi specifici, ma la persona nella sua globalità, tenendo conto cioè delle sue caratteristiche psicofisiche, del suo carattere e delle sue emozioni, non esiste un rimedio specifico che cura la cefalea, ma la persona che ha quel tipo specifico di cefalea. Il trattamento è sempre personalizzato a seconda anche delle caratteristiche del dolore (per esempio se si localizza di più sulla fronte o lateralmente, se si presenta al mattino o alla sera eccetera). Nel caso in questione, se si tratta di un dolore acuto con alla base uno stress lavorativo forte e un carattere facilmente irritabile e reattivo alla contraddizione, indicativamente si potrà utilizzare Nux vomica se la cefalea è solitamente frontale con inizio al mattino e se la persona presenta disturbi alimentari, problemi di fegato, lingua patinosa, stitichezza, sonnolenza dopo i pasti principali, irritabilità.
Invece potrà essere utile Sepia officinalis se la cefalea è persistente in donne che presentano dolori pelvici (al basso ventre), emorroidi (dilatazione dei vasi sanguigni dell’ano), varici (dilatazione permanente delle vene con alterazioni delle pareti), stitichezza, tristezza e melanconia.
Servirà invece Lachesis mutus se le crisi di cefalea sono accompagnate da dolori sotto gli occhi o alle tempie, tipiche soprattutto nelle donne in menopausa, vampate di calore e con disturbi del carattere che migliorano con l’aumento del flusso mestruale.
Tutti questi rimedi vanno assunti, nei casi acuti, sotto la lingua indicativamente alla diluizione 15 CH e alla dose di 3 granuli da assumere ogni quarto d’ora fino alla scomparsa dei sintomi.

Che cosa s’intende per cefalea muscolo tensiva? Tende a passare o diventa cronica?
Ci sono tre tipi di cefalea: intracranica, extracranica e a grappolo o di transizione. Quella muscolo tensiva rientra nella categoria di quelle extracraniche ed è anche quella che è meno sensibile ai trattamenti farmacologici antidolorifici e preventivi.
I sintomi sono soggettivi, in genere si hanno dolore alla testa, cambi d’umore, diminuzione dell’attenzione. Le cause sono sconosciute, ma è possibile una relazione con l’eccessiva tensione muscolare del rachide cervicale, cioè del collo.
Secondo la psicosomatica è nel collo che tendono a somatizzarsi le tensioni emotive, le ansie e lo stress. Ecco perché è opportuno, per evitare che il mal di testa divenga cronico, intervenire non solo sul mal di testa ma anche sul disagio interiore che l’ha causato.

Come affrontare il nervosismo che il mal di testa scatena? Che cosa si può associare all’omeopatia?

È importante trovare un corretto stile di vita che preveda una sana alimentazione, una costante attività fisica e di distrazione per poter scaricare le tensioni.  Poi, è consigliato anche fare un accurato lavoro su se stessi per cercare di capire cosa crea disagi interiori e in questo senso i rimedi omeopatici possono essere di valido aiuto. I Fans, gli antinfiammatori non steroidei, infatti, se assunti per lungo tempo (è sufficiente qualche mese) possono dare seri problemi all’organismo, come diminuzione della coagulazione del sangue e ulcere gastriche.



Hai un account google? clicca su:





Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  o o o o o  | Votazioni (2)

Articoli di Alberto Magnetti

Trolling & Homeopathy, la diffamazione mediatica dell'omeopatia 29 FEB 2016 OMEOPATIA
Omeopatia vera “Slow Medicine”. Come sostenere una decrescita felice dei costi sanitari 7 MAR 2014 OMEOPATIA
L'omeopatia perde un grande amico, la scienza un grande pensatore e il mondo un uomo libero 5 FEB 2014 OMEOPATIA
Il miglior regime di vita secondo l'omeopatia 7 MAG 2013 ALIMENTAZIONE
L’Omeopatia è una vera 'Slow Medicine' e sostiene una decrescita felice dei costi sanitari 28 GEN 2013 OMEOPATIA
Continua ad aumentare il successo dell'Omeopatia tra i cittadini europei 17 AGO 2012 OMEOPATIA
Medicinali Omeopatici: dimostrata la riproducibilità in laboratorio 2 MAG 2012 OMEOPATIA
L'omeopatia tra informazione e disinformazione 5 MAR 2012 OMEOPATIA
La medicina degli Affari - Ovvero: il Davide omeopatico contro Golia Big-Pharma 22 GEN 2012 SALUTE
Il diavolo e l'omeopatia 8 NOV 2011 OMEOPATIA
Riparte la crociata contro l'omeopatia 24 OTT 2011 OMEOPATIA
Oltre la metà dei medici di famiglia è d'accordo sull'impiego della medicina omeopatica nella pratica clinica 28 MAG 2011 OMEOPATIA
Prevenzione omeopatica della malaria 18 APR 2011 OMEOPATIA
Evoluzione di un omeoscettico. In risposta alla crociata contro l'omeopatia 22 FEB 2011 OMEOPATIA
10:23 Una occasione fallita 6 FEB 2011 OMEOPATIA
Un Nobel per l'Omeopatia 8 GEN 2011 OMEOPATIA
Quale medicina vogliamo per il futuro? 27 DIC 2010 SALUTE
L'impiego della Medicina Omeopatica nella patologia muscolo-scheletrica 20 OTT 2010 OMEOPATIA
Davide e Golia, la tensione tra la Medicina Omeopatica e l'industria del farmaco convenzionale 6 SET 2010 OMEOPATIA
Omeopatia efficace per otto persone su dieci 9 LUG 2010 OMEOPATIA
Le piante risentono dell'effetto placebo o sono davvero sensibili ai farmaci omeopatici? 16 GIU 2010 OMEOPATIA
Anche i topolini sono sensibili alle medicine omeopatiche 17 MAG 2010 OMEOPATIA
L'omeopatia nelle malattie allergiche e respiratorie 3 MAG 2010 OMEOPATIA
I dolori e le irregolarità mestruali trattati con la legge dei simili 15 MAR 2010 OMEOPATIA
La Medicina Omeopatica per la cura degli animali 15 MAR 2010 OMEOPATIA
'Omaggio' agli eroici sperimentatori inglesi contrari all'omeopatia 11 MAR 2010 OMEOPATIA
Invecchiare bene attraverso l'impiego della medicina omeopatica 21 GEN 2010 OMEOPATIA
Che cosa è la medicina omeopatica 18 DIC 2009 OMEOPATIA
Come difendersi dal raffreddore con l'omeopatia 18 NOV 2009 OMEOPATIA






Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione