Omeopatia

Omeoceramica. Mostra Collettiva


CATEGORIE: Omeopatia

Nell’ambito del progetto culturale “Omeoart, Omeopatia nell’Arte”, promosso da Omeoart, Associazione Culturale Internazionale Boiron, la mostra collettiva Omeoceramica rappresenta un nuovo importante passo sulla strada del dialogo tra arte e omeopatia.

La mostra sarà inaugurata il prossimo 17 settembre a Napoli nella storica cornice del Maschio Angioino, all’interno delle quattro sale che compongono la maestosa “Antisala dei Baroni” e sarà aperta al pubblico dal 18 settembre al 3 ottobre 2008.

Dopo una profonda esplorazione dell’arte pittorica e dei suoi possibili legami con il sapere omeopatico, attraverso cinque grandi mostre collettive (Omeoart, Omeopatia nell’Arte, 2003-2008), l’Associazione Omeoart sceglie la Ceramica come mezzo espressivo intimamente connesso agli elementi della terra, dell’aria, dell’acqua e del fuoco. Al pari degli eventi artistici che lo hanno preceduto, Omeoceramica ha fra i suoi propositi, la diffusione del messaggio omeopatico, attraverso l’Arte ed il suo grande potenziale comunicativo. 32 artisti della ceramica, fra i quali si annoverano grandi nomi del panorama artistico contemporaneo e giovani talenti emergenti, sono stati invitati da Francesca Bianucci, curatrice della mostra e Presidente dell’Associazione, a lasciare una profonda e personale traccia artistica sulla strada dell’incontro tra Omeopatia e Arte.
L’adesione al progetto è stata immediata e ricca di entusiasmo; tutti gli artisti hanno donato la propria opera all’Associazione.

L’evento Omeoceramica si arricchisce, inoltre, di un concorso d’arte rivolto agli studenti degli Istituti d’Arte e dei Licei artistici del circuito regionale campano, promosso sempre da Omeoart in collaborazione col Ministero della Pubblica Istruzione. Gli studenti sono stati invitati a produrre un progetto ed un prototipo sul tema: “Arte da banco…Il rendi-resto per le Farmacie - sul tema dell’Omeopatia”. Durante la conferenza stampa del 17 settembre ore 11,00 i Laboratoires Boiron premieranno i tre vincitori con una borsa di studio.

Omeoceramica vuole farsi, dunque, volano delle eccellenze artistiche del nostro Paese ed in particolare di quelle della Regione Campania, tradizionalmente patria di illustri artisti. Questo uno dei motivi per i quali si è scelta, come prima sede dell’evento, la città di Napoli: “Sono davvero molto orgoglioso di vedere Omeoart in mostra qui a Napoli” – osserva Christian Boiron – “tradizionalmente patria di eccellenze artistiche nel campo della ceramica, oltre che culla dell’omeopatia, e per questo location ideale per la nostra iniziativa”.


Omeoceramica. Mostra Collettiva


Artisti: Salvatore Autuori, Simona Cazzulo, Lamberto Correggiari, Fausta Cropelli, Riccardo Dalisi, Gianni De Caro, Lilian Drozduk, Luisa Elia, Lello Esposito, Nello Ferrigno, Paolo Gallizioli, Bruno Gambone, Clara Garesio, Cesare Gozzetti, Germana Graus, Patrizia Grieco, Domenico Liguori, Lucio Liguori, Pasquale Liguori, Pietro Lista, Luigi Manzo, Stefania Marano, Ugo Marano, Antonio Perotti, Antonio Petti, Giuseppe Pirozzi, Carlo Previtali, Francesco Raimondi, Daniela Rancati, Enrica Rebeck, Teresa Salsano, Giuseppe Viola


Periodo: 17 settembre - 3 ottobre 2008



Hai un account google? clicca su:





Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x  | Votazioni (0)







Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione