Vaccinazioni

Morbillo e fette di mortadella


CATEGORIE: Vaccinazioni

Siringa

Ancora una volta la propaganda di Big Pharma avvia una campagna tesa a creare preoccupazione e ansia nella popolazione, sentimenti che subito vengono strumentalizzati per promuovere, sotto la copertura di una buona pratica medica, la vendita di un vaccino, un farmaco, un prodotto. Lo spauracchio è sempre costituito dalle complicazioni che possono derivare da una normale malattia dell'infanzia, che di per sé può avere anche effetti benefici per l'intera vita di una persona.

 

Nel caso che citiamo la malattia è il morbillo, che com'è noto quando è fatta in modo naturale nell'infanzia, oltre a conferire immunità vita natural durante, riduce sensibilmente il rischio di patologie autoimmuni, oggi tanto numerose.

 

La televisione nazionale irlandese RTE, già nota per essere stata citata in giudizio per la diffamazione del direttore della Nordic Cochrane Collaboration dottor Peter C. Gøtzsche e del direttore del Laboratorio di Diagnostica Molecolare del Milford Hospital di Milford. CT, dottor Sin Hang Lee, sulla sicurezza del vaccino HPV [1], il 12 marzo pubblica un articolo dal titolo "Epidemia di morbillo uccide 17 bambini non vaccinati in Romania" [2] e precisa che questa epidemia ne avrebbe uccisi 17 e infettati a migliaia "a causa della povertà e del movimento anti-vaccinazione".

 

Salvo fare in seguito alcune precisazioni su queste morti dai pochissimi dati che riusciamo a reperire localmente dagli interessati o da familiari e conoscenti, osserviamo che nell'incipit dell'articolo irlandese il capro espiatorio è subito indicato nei famigerati anti-vaccinisti.

 

Evz.ro, una testata online rumena collegata a "Stirile TV", il 13 marzo pubblica un articolo dal titolo "Epidemia di morbillo, portata dai bambini rumeni residenti in Italia" [3] nel quale il Ministro della Salute rumeno Florian Badog afferma che il virus che ha dato origine all'epidemia rumena sarebbe molto simile a quello che "sta circolando in Italia", dove, secondo il direttore dell'Istituto Nazionale di Sanità Pubblica Adriana Pistol, ci sarebbero "molti casi" di morbillo. L'epidemia, sempre secondo Badog, avrebbe avuto origine in una popolazione nomade della Romania, mentre il titolo e altro nell'articolo affermano che il virus sarebbe stato importato dall'Italia da bambini rumeni (il cui status vaccinale sarebbe stato ignoto alle istituzioni rumene).

 

Allo stesso Badog la TV irlandese attribuisce l'affermazione che tutti i 17 bambini morti a causa del morbillo non erano vaccinati e infine alla presidente della associazione "mamme per le mamme", Ana Maita, evz.ro attribuisce l'affermazione che a causa di un gruppo radicalizzato di genitori "che non sono più raggiungibili con alcun argomento" sarebbe necessaria una legge. Non dobbiamo sforzarci molto per indovinare quale.

 

Facciamo una breve analisi partendo dalle morti. Dei 17 casi, che erano 10 alla fine del 2016, secondo questa fonte [4] apprendiamo che:

- un bambino soffriva di malformazioni multiple al cuore, è stato ricoverato con bronchite, poi setticemia, trattato con antibiotici, ha sviluppato una reazione cutanea simile al morbillo, che il laboratorio non ha confermato come tale;

- una ragazza era malata di AIDS;

- una bambina era stata ricoverata con vomito, dissenteria e febbre, con la diagnosi di morbillo; la bambina dava segni di miglioramento (non avendo più la febbre); la zia dichiara che i medici hanno iniziato a farle delle punture e dopo l'ultima puntura la bambina è diventata livida ed è morta in braccio alla madre.

 

Lo status vaccinale quindi, in questi casi, non c'entra niente.

 

Indipendentemente poi dal fatto che il virus fosse di origine italiana o no, è certo che in Italia non è in corso una epidemia di morbillo, nonostante, puntualmente, la campagna stampa (in buona fede) dei benpensanti di turno sia iniziata alla grande anche qui, con la pubblicazione di dati alla rinfusa, senza verifiche e analisi delle fonti: l'importante è che i numeri diano l'impressione di qualcosa di grosso. E purché si trovi un capro espiatorio.

 

In Romania l'epidemia avrebbe avuto origine (secondo tutte le fonti) all'inizio del 2016 in una zona circoscritta dove vive una etnia nomade. Evidentemente, se come afferma il Ministro Badog si è arrivati a 3446 casi (confermati da laboratorio? o diagnosticati alla veloce, purché sia morbillo?), l'immunità di gregge fa cilecca anche questa volta.

 

Rimane doloroso riscontrare come i responsabili della propaganda strumentalizzino sempre la situazione contro un movimento di genitori, avvocati, medici e scienziati che sta tentando in tutti i modi di stabilire un dialogo su basi scientifiche, etiche e di rispetto di elementari diritti civili. Sarebbe ora di rimuovere le fette di mortadella che coprono gli occhi.

 

Riferimenti:

[1] http://www.comilva.org/ordinaria-diffamazione-la-torbida-storia-del-vaccino-hpv/

[2] http://www.rte.ie/news/2017/0312/859093-measles/

[3] http://www.evz.ro/epidemia-de-rujeola-adusa-de-copiii-romanilor-din-italia.html

[4] http://www.hotnews.ro/stiri-esential-21503008-ministerul-sanatatii-numarul-deceselor-provocate-rujeola-urcat-10-cazul-unui-copil-6-luni-care-murit-spitalul-victor-babes-din-timisoara-nu-fost-raportat.htm



Hai un account google? clicca su:


Prodotto Consigliato
Vaccini e Bambini. La prova evidente del danno  David Kirby   Macro Edizioni

Vaccini e Bambini. La prova evidente del danno

Gli effetti dei metalli pesanti sulla salute dei più piccoli

David Kirby

Sono davvero pericolosi i vaccini per i nostri bambini? Quali sono gli effetti dei metalli pesanti sulla loro salute? Negli anni Novanta i casi di autismo registrati tra i bambini americani hanno avuto un'impennata, passando da uno ogni 10.000 nel 1987 alla scioccante incidenza, oggi, di uno ogni 100. Questo trend coincide con… Continua »
Pagine: 472, Tipologia: Libro cartaceo, Editore: Macro Edizioni
11,50 €
 




Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x  | Votazioni (0)

Articoli di Associazione COMILVA Onlus

La Consulta decide di... non decidere 24 NOV 2017 VACCINAZIONI
Dario Miedico: il regime del pensiero unico colpisce ancora 24 MAG 2017 DENUNCIA SANITARIA
Vaccini e libertà di espressione: solidarietà alla dottoressa Franco 10 APR 2017 VACCINAZIONI
L'India taglia i ponti con la Fondazione Gates sulle vaccinazioni: ecco perché è una buona mossa 17 MAR 2017 VACCINAZIONI
Ordinaria diffamazione: la torbida storia del vaccino HPV 19 DIC 2016 VACCINAZIONI
Comilva: Vaccini obbligatori per i nidi in Emilia Romagna? Inutile deriva autoritaria 23 NOV 2016 VACCINAZIONI
Emilia-Romagna: obbligo vaccinale per l'accesso dei bimbi ai nidi 4 LUG 2016 VACCINAZIONI
“Il no alle vaccinazioni non è egoismo”: Comilva scrive al ministro Lorenzin 23 MAG 2016 VACCINAZIONI
Vaccini obbligatori: niente asilo nido per i trasgressori. Comilva risponde 10 MAG 2016 VACCINAZIONI
Vaccini: Comilva commenta la trasmissione Presa Diretta 12 GEN 2016 VACCINAZIONI
Precisazioni del Comilva sul contributo della Regione Friuli ricevuto per l'evento sulle vaccinazioni 11 DIC 2015 VACCINAZIONI
Vaccinazioni: “camici e pigiami... a righe!” 9 NOV 2015 VACCINAZIONI
Vaccini: “Caro sindaco, fermi questa follia” 29 OTT 2015 VACCINAZIONI
Vaccinazioni: a rischio la libertà di scelta 30 SET 2015 VACCINAZIONI
L'invito dei pediatri a vaccinare contro il morbillo. La risposta di Comilva 3 GIU 2015 VACCINAZIONI
Le reazioni avverse alle vaccinazioni 15 MAG 2015 VACCINAZIONI
Premi e incentivi ai pediatri: obiettivi di salute o di profitto? 12 MAG 2015 VACCINAZIONI
Vaccini e autismo: Comilva commenta "la sentenza riparatrice" 13 MAR 2015 VACCINAZIONI
VacciniAmo le Scuole con la Disinformazione 3 MAR 2015 VACCINAZIONI
Vaccinazioni antinfluenzali e pediatriche: "una reale emergenza sanitaria" 1 DIC 2014 VACCINAZIONI
Vaccinazioni. Vittoria storica a Trieste: accolto ricorso avverso sanzione amministrativa 22 GEN 2014 VACCINAZIONI
[SENTENZA] Riconoscimento del nesso causale fra vaccinazioni pediatriche e diabete 3 OTT 2013 VACCINAZIONI
[SENTENZA] Vaccino esavalente e morte in culla: tribunale di Pesaro riconosce nesso causale 23 SET 2013 VACCINAZIONI
Il Ministero della Salute Giapponese ritira la raccomandazione per la vaccinazione contro il papilloma virus (HPV) 15 SET 2013 VACCINAZIONI
[Sentenza] Nesso causale tra vaccino e ritardo psicomotorio 14 FEB 2013 VACCINAZIONI
[Sentenza] Nesso causale tra vaccino antipolio e autismo: la sentenza del tribunale di Busto Arsizio 7 FEB 2013 AUTISMO
Vaccino esavalente: 'il ministro Balduzzi disponga il ritiro immediato' 22 OTT 2012 VACCINAZIONI
Vaccini e compensi ai pediatri 27 GIU 2012 VACCINAZIONI






Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione