Omeopatia

Mister Sulphur e Dr. House

Fonte: Il Granulo


CATEGORIE: Omeopatia

Talvolta accade che un personaggio cinematografico o televisivo rappresenti caratteristiche psicologiche, caratteriali e temperamentali corrispondenti a quadri ben noti, o più comuni, di un rimedio omeopatico. Tale pare essere il caso del Dott. House, protagonista di una serie di telefilm di gran successo, così rassomigliante ad uno degli aspetti più tipici, anche un po’ caricaturale, del rimedio Sulphur.

Sin dal primo episodio, il dottor Gregory House appare dall’aspetto generale in odore di zolfo: trasandato, con la barba di giorni, indifferente al proprio aspetto personale, come Sulphur, e, per giunta, rifiuta di indossare il camice, anche se in uno degli episodi, gli viene espressamente ordinato dal nuovo proprietario della clinica.

Non porta mai la cravatta e, quando costretto a farlo in occasione di una relazione congressuale, se la toglierà durante un’appassionata arringa contro ricerche cliniche condotte non propriamente in modo etico da alcune case farmaceutiche.

Nell’aspetto fisico Gregory sembra richiamare il tipo Sulphur più comune descritto nelle Materie Mediche omeopatiche: longilineo, slanciato ma allo stesso tempo magro e astenico con le spalle spioeventi, che non sta dritto, ma deve continuamente appoggiarsi al bastone, ricordando l’aggravamento con la posizione eretta tipico di Sulphur.

Finanche l’andatura zoppicante può essere presente tra i sintomi di Sulphur, specialmente in seguito a dolori pungenti che coinvolgono l’arto inferiore destro, per i quali il dott. House è costretto ad imbottirsi di antidolorifici.

Le caratteristiche psicologiche e le attitudini mentali, del resto, sembrano assumere gli aspetti più tipicamente del quadro Sulphur: il dottor Gregory House è egocentrico, ipercritico verso gli altri, sempre bastiancontrario, polemico, non vuole perdere tempo a parlare con i pazienti dell’ambulatorio, ma, allo stesso tempo, è sempre pronto a teorizzare e ad interrogarsi, a sondare altre possibilità diagnostiche o interpretative dei casi clinici più complessi che gli si presentano. Proprio come un tipico Sulphur, congola per la soddisfazione di aver avuto ragione, con desiderio di essere adulato e di avere riconoscimento da parte degli altri, volendo sempre essere al centro dell’attenzione correndo, d’altra parte, il rischio di apparire altezzoso o vanaglorioso, con la percezione di essere una grande personalità. Presenta anche la tipica tendenza a procrastinare gli impegni: alla direttrice che lo vuole obbligare a seguire l’ambulatorio risponde che finirà di mettere le cartelle cliniche in ordine nel 2054! Spesso se ne sta sbracato sulla sedia del suo ufficio con le gambe sulla scrivania a leggere riviste quando dovrebbe visitare, non volendo dedicarsi a casi troppo banali per la sua intelligenza.

Infine, nell’ultimo episodio della prima serie, ci viene presentato come, grazie al recupero della funzionalità degli arti inferiori che gli consente di correre e saltare sulle scale, il dottor House vada incontro alla perdita progressiva delle sue capacità mentali ed alla sua lucidità, rendendo palese un’altra caratteristica di Sulphur: sintomi alternanti dal piano fisico al mentale.

Insomma, rifacendoci ad un celebre romanzo di R.L.Stevenson, per consentirgli di evitare di continuare a trasformarsi in Mister Sulphur, potremmo consigliare al Dott. House la medicina giusta che gli consentirà non solo di mantenere la sua brillantezza mentale, smussando un po’ il suo caratteraccio, ma anche di migliorare i dolori alla gamba destra: proprio il Sulphur omeopatico.



Hai un account google? clicca su:





Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x x  | Votazioni (1)

Articoli di Nunzio Chiaramida

Il ritorno alla chiarezza di Ruta graveolens 27 GIU 2016 OMEOPATIA
“Prisma”, ciò che non conosciamo delle Materia Medica Omeopatica 18 MAG 2016 OMEOPATIA
Veratrum album in Medicina Omeopatica 4 DIC 2015 OMEOPATIA - CASI CLINICI
Sintomi fisici e mentali in Platinum 24 NOV 2015 OMEOPATIA
Lezioni di Omeopatia Classica (Recensione) 11 NOV 2015 RECENSIONI
Thuja occidentalis in clinica omeopatica 10 NOV 2015 OMEOPATIA
Lo spirito libero di Tubercolinum 2 GIU 2015 OMEOPATIA - CASI CLINICI
Malattia cronica di Ghatak 1 GIU 2015 RECENSIONI
Biblioteca Elettronica di Medicina Naturale 2014 1 GIU 2015 RECENSIONI
L’Omeopatia nel reflusso gastroesofageo in età pediatrica 24 APR 2014 OMEOPATIA
L’amaro calice di Conium maculatum 21 MAR 2014 OMEOPATIA
L'Omeopatia nella cura dei Traumi del Parto 26 FEB 2014 RECENSIONI
Autismo. Oltre la disperazione l'Omeopatia ha la risposta 18 FEB 2014 RECENSIONI
Teucrium marum verum e l’assedio alle secrezioni bloccate 7 GEN 2014 OMEOPATIA
Il distacco dalla realtà di Helleborus niger 27 DIC 2013 OMEOPATIA
La Metodologia di Hahnemann 24 DIC 2013 OMEOPATIA
Omeopatia. Alcune Conferenze di Kent... cent'anni dopo 19 DIC 2013 OMEOPATIA
L’omeopatia nei disturbi del comportamento indotti dai farmaci - Un caso clinico 4 SET 2013 OMEOPATIA - CASI CLINICI
Organon dell'arte del guarire 7 MAG 2013 OMEOPATIA
Materia medica omeopatica di Lathoud 20 MAR 2013 RECENSIONI
Le amare bacche di Laurocerasus 18 MAR 2013 OMEOPATIA
L’omeopatia in oncologia. Accompagnamento e cura del malato oncologico 31 GEN 2013 RECENSIONI
Scritti Minori. L’esperienza clinica di un autorevole Maestro di omeopatia 17 DIC 2012 RECENSIONI
L'omeopatia negli ambulatori degli ospedali spagnoli 27 MAG 2011 OMEOPATIA
L'omeopatia in India, storia di un successo 16 FEB 2011 OMEOPATIA
Granuli sotto esame. La ricerca in Omeopatia nelle pubblicazioni scientifiche 30 DIC 2010 OMEOPATIA
Scozia, Ospedale Omeopatico di Glasgow: l’isola che non c’è… in Italia! 15 OTT 2010 OMEOPATIA
L’importanza della clinica in Omeopatia - Intervista al Dr. Ioannis Konstantos 27 SET 2010 OMEOPATIA
Omeopatia Comparata di Gustavo Krichesky 7 GIU 2010 RECENSIONI
Gestione del simillimum omeopatico di Luc De Schepper 7 GIU 2010 RECENSIONI

Tutti gli articoli di Nunzio Chiaramida







Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione