Denuncia sanitaria

'Un medico ci seppellirà': campagna shock dall'ordine dei becchini


CATEGORIE: Denuncia sanitaria

Un Medico ci Seppellira'

Dalla rivista "Pediatrics" - punto di riferimento della pediatria a livello mondiale - arrivano delucidazioni importantissime che cambieranno in meglio la nostra storia.

Si sono occupati questa volta dell'allattamento al seno, ma da un nuovo punto di vista. Un punto di vista più moderno e liberale.

Secondo i ricercatori infatti sarebbe «eticamente inappropriato» - per i governi e le organizzazioni mediche - descrivere l'allattamento al seno come «naturale», perché cozzerebbe contro l'ideologia di genere...

 

«Associare la natura alla maternità (...) può inavvertitamente sostenere argomentazioni biologicamente deterministiche sul ruolo degli uomini e delle donne nella famiglia (per esempio, che dovrebbero essere principalmente le donne a prendersi cura dei bambini)».

 

Era ora che i pediatri prendessero questa posizione. Meglio tardi che mai.

Da che mondo è mondo l'allattamento al seno è sempre stato l'unico e imprescindibile approccio "naturale" che interessa tutti i mammiferi. Ma per fortuna da oggi non lo è più, e se lo dicono i pediatri amerikani c'è da crederci.

 

E' "biologicamente deterministico", e quindi non corretto, sostenere che sono solo le donne a prendersi cura dei bambini.

Il discorso non fa una piega. In fin dei conti, se ci pensiamo bene, quale sarebbe il motivo per cui le donne avrebbero tale priorità? Forse perché sono le donne che, avendo l'utero, possono partorire i bambini? E questo sarebbe un valido motivo?

Come la mettiamo con quelle povere coppie di gay che vorrebbero avere un figlio, ma la disgraziata Natura li sta castrando?

 

L'avvertimento alle "uterine" è lapalissiano: l'ectogenesi infatti sta prendendo sempre più piede!

Il parto (genesi) fuori (ecto) dal corpo materno, all'interno di un utero artificiale porterà finalmente giustizia ed equità, dopo millenni di discrepanze. Non se ne poteva più dell'arroganza di queste donne in preda al delirio di onnipotenza solo per sentirsi crescere dentro la Vita.

Quindi il plauso va alla medicina e alla scienza in generale, che lentamente stanno colmando questi vuoti importantissimi riportando giustizia fra i generi...

 

«Fare riferimento al 'naturale' nella promozione dell'allattamento al seno... può inavvertitamente sostenere una serie di valori sulla vita familiare e sui ruoli di genere, che sarebbero eticamente inappropriati».

 

Per non parlare dell'allattamento che secondo i pediatri illuminati sarebbe eticamente inappropriato definire "naturale". Anche in questo caso hanno perfettamente ragione, perché va ricordato che oggi un neonato può essere comprato da catalogo, da due gay o due lesbiche, o da un singolo uomo o donna abbastanza ricchi. Come la mettiamo con i diritti?

Se consideriamo come "naturale" l'allattamento al seno, quello esclusivo della mamma che lo ha partorito, lediamo ogni diritto a tutti gli altri.

Poco importa se nel mondo dei mammiferi, la ghiandola mammaria inizia a ingrandirsi nella madre quando questa è gravida, per poi provvedere alla produzione vera e propria al momento della suzione.

 

Da oggi anche questo aspetto non è più cosa buona perché si scontra con i sacrosanti diritti di un gay che non ha il seno o di una lesbica che non è stata ingravidata.

 

I geni in camice bianco stanno lavorando alacremente anche su questo: livellare le differenze anatomo-fisiologiche che la Natura sessista ha da sempre imposto all'essere Uomo.

Sarà possibile a breve, grazie a lunghissime e costose cure di ormoni di sintesi, innescare la produzione di latte anche nella mammella maschile.

Non mi si venga dire che questo latte sarà pregno di chimica mortifera.

Il latte è latte, sia che sgorghi dalla tetta della mamma che ha nel grembo la creatura, sia che venga fuori da un capezzolo di un maschio o "diversamente-maschio".

Al neonato poco importa se il latte esce dal seno materno o paterno o da una vacca.

Il latte è un liquido biancastro, con una percentuale precisa di proteine, grassi e zuccheri. Punto.

 

Conclusione

Ironia a parte stiamo assistendo allo sbando totale della medicina. Il Sistema è allo stadio terminale e agonizzante si dimena disperatamente. Il mondo accademico e universitario ne è ovviamente lo specchio e l'esempio dello studio riportato dalla rivista "Pediatrics" è illuminante.

Come speciale è la campagna shock indetta dalla Fnomceo, l'ordine degli ordini dei medici: la casta dei camici bianchi italiani.

 

«Una bufala ci seppellirà» è il titolo. Mega manifesti di 6 metri per 3 con slogan del tipo «Non mi hanno vaccinato per paura dell'autismo», «Avevo acquistato sul web un farmaco miracoloso», «Ho curato il cancro con il bicarbonato di sodio», ecc.

La fantasia e l'ironia si sa non sono prettamente una peculiarità della classe medica.

 

Trattasi della brutta-copia della campagna mediatica (giornali e cartelloni pubblicitari) invece ben riuscita organizzata dal Corvelva qualche mese fa e che tutt'ora continua a comparire grazie ai gruppi di genitori attivi in diverse realtà locali.

I media, lo sappiamo, sono tutti controllati e pilotati, per cui è impossibile pubblicare un solo articolo scientifico che esca dal paradigma. L'ordine arrivato ai giornalisti è perentorio: i vaccini non si mettono in discussione.

Per cui l'associazione veneta ha pensato bene di bypassare la censura di regime, pagando di tasca propria alcune pagine pubblicitarie scritte da medici e/o riportando dati e fatti ufficiali in ambito vaccinale (come il numero di danneggiati dai vaccini secondo l'AIFA, oppure i morti riconosciuti dalla legge 210, o ancora i dati omessi nei rapporti delle case farmaceutiche).

 

Fare corretta informazione in Italia dà molto fastidio al Sistema, perché rischia di svegliare le coscienze molto anestetizzate e addormentate, per cui la campagna è stata denigrata in ogni modo.

Ora l'ordine dei medici fa la medesima cosa, ma tutti battono le mani.

Ma c'è una piccola differenza: mentre il Corvelva, autotassandosi, ha fornito ai lettori dati concreti e ufficiali, numeri e tabelle su cui riflettere e aprire un serio confronto, la casta dei camici bianchi (ma sempre più sporchi), la Vera e Unica Scienza, che ovviamente non vuole nessun confronto, se ne esce con una campagna di battute e slogan. Invece di smontare pezzo per pezzo le cosiddette "fake" usando i canali e gli strumenti della Scienza, che dicono di avere, cosa fanno? Si comportano come i poveri (in spirito, non in banca) burioni di turno: facendo battute e ironizzando.

Questa è la medicina ortodossa.

 

Tornando al titolo della campagna («Una bufala ci seppellirà»), la federazione dovrebbe rivedere attentamente non solo gli esperti di comunicazione che hanno pagato profumatamente per organizzarla, ma anche i loro stessi soci.

I dati ufficiali, le statistiche e l'epidemiologia dicono che a farci morire non sono le bufale, ma i camici bianchi!

 

Perché non si confrontano i dati delle persone morte perché non vaccinate - o perché hanno usato il bicarbonato con il cancro, o perché hanno comprato il farmaco miracolo su e-bay - con la strage che ogni anno si verifica per «cause iatrogene», per errori medici, per gli effetti collaterali dei farmaci/vaccini, per i devastanti trattamenti chemio e/o radio?



Hai un account google? clicca su:


Prodotti Consigliati
Vaccinazioni  Marcello Pamio   Uno Editori

Vaccinazioni

Armi chimiche contro il cervello e l'evoluzione dell'uomo

Marcello Pamio

«Nel futuro si eliminerà l'anima per mezzo di farmaci. Come oggi si vaccinano le persone contro questa o quella malattia, così in futuro si vaccineranno i bambini con una sostanza che li renderà immuni dall'essere soggetti alla ‘follia' della vita spirituale». Ecco cosa disse durante una conferenza il 27 ottobre del 1917… Continua »
Pagine: 188, Tipologia: Libro cartaceo, Editore: Uno Editori
12,90 €
 
La Fabbrica dei Malati  Marcello Pamio   Revoluzione Edizioni

La Fabbrica dei Malati

come l'industria farmaceutica crea milioni di malati

Marcello Pamio

“La scienza medica è un'impresa industriale gestita e controllata da produttori (medici, ospedali, laboratori farmaceutici) che incoraggiano la diffusione di procedimenti d'avanguardia costosi e complicati, e riducono così il malato e i suoi familiari allo stato di docili clienti” - Ivan Illich “Il modello di business… Continua »
Pagine: 160, Tipologia: Libro cartaceo, Editore: Revoluzione Edizioni
13,90 €
 




Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x  | Votazioni (0)

Articoli di Marcello Pamio

Analizzati i vaccini: peggio del previsto! 9 LUG 2018 VACCINAZIONI
Vaccini vs shampoo: Sanofi premia la Federazione dei Pediatri 25 GIU 2018 VACCINAZIONI
L'eugenetista Bill Gates compera Cochrane? 16 MAG 2018 DENUNCIA SANITARIA
Relazione Finale della Commissione Parlamentare sui casi di morte e malattie che hanno colpito i militari italiani 23 FEB 2018 VACCINAZIONI
Siete pazzi a mangiarlo 29 GEN 2018 ALIMENTAZIONE
Alla dittatura si risponde con la disobbedienza 13 OTT 2017 VACCINAZIONI
Malattia: la gallina dalle uova di platino 27 FEB 2017 DENUNCIA SANITARIA
Marcatori tumorali... e creazione di malati 5 AGO 2016 DENUNCIA SANITARIA
Sentenza storica: asilo espelle bambino perché vegano, il TAR lo riammette 5 AGO 2015 ALIMENTAZIONE
Prostata: attenzione agli screening 13 MAG 2015 DENUNCIA SANITARIA
Seno: attenzione agli screening di massa 8 MAG 2015 DENUNCIA SANITARIA
Relazione patogenetica tra diabete tipo I e latte vaccino 25 GIU 2014 ALIMENTAZIONE
Quando si guadagna dalla malattia. Il licenziamento della dott.ss De Petris e l'inquisizione moderna 24 MAR 2014 DENUNCIA SANITARIA
Cancro Spa. I pericoli della sovradiagnosi 10 FEB 2014 DENUNCIA SANITARIA
I cinesi del China Study stanno tutti diventando diabetici 17 GEN 2014 ALIMENTAZIONE
Cibi vivi e morti 4 NOV 2013 RECENSIONI
'Stanno distruggendo l’omeopatia' 23 OTT 2013 OMEOPATIA
29 Settembre - 'Come siamo guariti dal Diabete' 15 AGO 2013 CONVEGNI
Dall'autismo si può guarire. Intervista a Tinus Smits e Roberto Gava 13 FEB 2013 AUTISMO
Attenzione alle diete pericolose per la salute 10 SET 2012 ALIMENTAZIONE
Le autopsie rivelano che i tumori… 17 GIU 2010 DENUNCIA SANITARIA
Cosa si nasconde dietro l’influenza porcina? 30 LUG 2009 VACCINAZIONI
Il vero volto del Codex Alimentarius 23 APR 2009 SALUTE
Guerra al latte crudo o guerra ai produttori locali di latte? 19 DIC 2008 SALUTE
Vaccinazioni e la medicalizzazione della vita 1 DIC 2008 VACCINAZIONI
Dallo scandalo dei farmaci alla presa di coscienza individuale 10 GIU 2008 SALUTE
QUIT: Questionari Utili per Imbottire (di psicofarmaci) Tutti 24 MAG 2008 SALUTE
Il lato oscuro dell'oncologia: pericoli e costi 4 APR 2008 SALUTE
I farmaci di uso comune hanno 'effetti collaterali' anche sulla psiche 20 MAR 2008 SALUTE
Farmaci killer e killer videoprogrammati 21 FEB 2008 SALUTE

Tutti gli articoli di Marcello Pamio







Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione