Denuncia sanitaria

Medicinali: il consumo cresce ma non aiuta la salute

Fonte: Valori (Rivista)


CATEGORIE: Denuncia sanitaria

farmaci
Medicinali: il consumo cresce ma non aiuta la salute

Nel Paese in cui la vita sana sembra sempre più un sogno e sempre meno una realtà il consumo dei farmaci prosegue, anzi cresce senza sosta. Basta spulciare tra i bollettini pubblicati ogni anno dall’Osmed, l’Osservatorio sull’impiego dei medicinali, attivato dall’Agenzia italiana del Farmaco. Nel 2000 il numero di dosi prescritte era a quota 580 ogni mille abitanti.

L’anno scorso, il dato era salito a 965,4 dosi. Un aumento del 66% in dieci anni, solo in parte figlio dell’invecchiamento della popolazione, visto che l’età media è passata da 81,3 del 2000 a 83,2 anni del 2010: «Il fenomeno del consumo di farmaci è impressionante e solo l’1% dell’aumento di prescrizioni può essere giustificato con l’innalzamento dell’età media degli italiani», spiega Roberto Raschetti, direttore del reparto di Farmaco-epidemiologia dell’Istituto Superiore di Sanità.

Tra l’altro, considerando i dati sull’aspettativa di vita libera da disabilità, viene da dubitare che lo smodato uso delle medicine rappresenti un vantaggio in termini di qualità di vita. «Vuole che parli fuori dalle righe?» ci chiede un medico di base, dietro la promessa dell’anonimato. «Gli italiani non ci stanno tanto con la testa. Quando vengono a farsi visitare pensando di avere una malattia, esigono di uscire con una ricetta».

Niente di più sbagliato, perché l’abuso di farmaci può creare gravi danni. Il paradosso è che sono le stesse agenzie del farmaco mondiali a implorare cautela. Non è solo il caso degli antibiotici – il cui utilizzo scorretto può provocare fenomeni di resistenza e renderli inutili (troppi ancora credono che vadano presi per curare forti raffreddori o i sintomi influenzali, mentre sono utili solo in caso di infezioni batteriche e non contro i virus) – ma anche di notissimi farmaci da banco.

Qualche esempio: l’Italia consuma il 60% dell’intera produzione mondiale di nimesulide (meglio noto come Aulin), medicinale vietato in Spagna, Finlandia e Irlanda dopo che sei pazienti sono stati colpiti da un’insufficienza epatica che ha richiesto il trapianto di fegato.

Solo da un paio d’anni, l’Aifa ha informato i medici di una circolare dell’Agenzia del farmaco europea che imponeva di usare la nimesulide solo dopo che altri antidolorifici non avessero avuto effetto e per un massimo di due settimane.

Dalla nimesulide al paracetamolo, principio attivo largamente usato nei medicinali antinfluenzali (su tutti, la Tachipirina): la Food and Drug Administration, l’agenzia del farmaco Usa, ha allertato sui possibili danni da abuso, acuto o cronico, di tale sostanza (reazioni allergiche, danni epatici, renali, ematici), chiedendo di ridurre la dose a 325 milligrammi per compressa.

In commercio, attualmente, la maggior parte delle confezioni ne contiene da 500 a 1000 mg. Acquistabili da tutti, senza alcun tipo di ricetta.



Hai un account google? clicca su:







Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x x  | Votazioni (1)

Articoli di Emanuele Isonio

Glifosato e co., i tanti dubbi sui criteri Efsa 15 APR 2016 DENUNCIA SANITARIA
Sicurezza alimentare in balìa del meteo 8 GEN 2016 ATTUALITà
Cibo: stop allo spreco (ripensando la filiera) 2 DIC 2015 ALIMENTAZIONE
Big Pharma, l'ingordigia rende ciechi 8 OTT 2015 DENUNCIA SANITARIA
Un parco sano è costruito dal basso 15 MAG 2015 ATTUALITà
Pazienti e farmaci: quei quattro miliardi (quasi) sprecati 14 APR 2014 DENUNCIA SANITARIA
L'affaire Donepezil: guadagnare miliardi puntando sul 23 21 GIU 2013 DENUNCIA SANITARIA
Gioco d'azzardo. Il lato oscuro della dea bendata 11 GIU 2013 DENUNCIA SANITARIA
La Repubblica delle Slot Machine 10 MAG 2013 ATTUALITà
Quante ombre tra le luci dell’agricoltura italiana 22 MAR 2013 ATTUALITà
Biogas, attenzione a chiamarla 'energia pulita' 15 FEB 2013 ATTUALITà
Il mais italiano alla guerra della produttività 13 FEB 2013 ALIMENTAZIONE
Politica agricola, s’infiamma la battaglia sul greening 31 GEN 2013 ATTUALITà
Sfida della qualità per i cereali italiani 29 GEN 2013 SALUTE
Agricoltura: un futuro senza speculazioni? 24 GEN 2013 ATTUALITà
I vantaggi (palesi e occulti) di investire in efficienza 9 GEN 2013 ATTUALITà
Rinnovabili: si spostano a Oriente i 70 miliardi di investimenti dei Top 50 4 GEN 2013 ATTUALITà
I gusti che non ti aspetti a spasso per il Lingotto 3 GEN 2013 ALIMENTAZIONE
Lobby delle sementi, colpo gobbo a Bruxelles 14 DIC 2012 ALIMENTAZIONE
Il dilemma di Milano: meglio il cibo sano o una nuova autostrada? 11 DIC 2012 ATTUALITà
Fagioli: da carne dei poveri a cibo da ricchi 11 DIC 2012 ALIMENTAZIONE
La riscoperta dei fagioli (grazie alla crisi) 26 OTT 2012 ALIMENTAZIONE
L’alleanza 'win-win' tra coltivatori e cioccolatieri 27 GIU 2012 ALIMENTAZIONE
Km zero vs Bio: il 'dilemma' della galassia gasista 24 APR 2012 ALIMENTAZIONE
Unità, biologico, filiera corta: ecco la ricetta anti-crisi 20 APR 2012 ALIMENTAZIONE
'Informateci sui conflitti d'interesse' - I futuri medici si ribellano alle lobby 30 MAR 2012 SALUTE
Quel 'fattore culturale' che affonda gli agrumi italiani 27 MAR 2012 ALIMENTAZIONE
L’approccio 'slow' fa breccia in medicina 6 MAR 2012 SALUTE
La vita sana non abita più in Italia (ma nessuno ne parla) 23 FEB 2012 SALUTE
Gas contro biogas: uccidono l'agricoltura 13 GEN 2012 ALIMENTAZIONE

Tutti gli articoli di Emanuele Isonio







Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione