Vaccinazioni

Così Lorenzin fa sparire la pubblicità scomoda (ma vera)

Fonte: Il Giornale.it


CATEGORIE: Vaccinazioni

vaccinazioni
E' normale che il ministro della Salute decida di censurare un cartellone pubblicitario che riporta dati sulle vaccinazioni che rispondono al vero?

I due cartelloni pubblicitari che vedete qui sotto sono comparsi a Bari i primi giorni dell’anno.

Il primo avverte che i vaccini, talvolta, provocano effetti collaterali più o meno gravi (fonte Aifa e corte Costituzionale) e invita chi legge a informarsi.





Il secondo pubblicizza il vaccino anti influenzale, ricordando che l’influenza “aggredisce e può uccidere”, precisa che vi sono categorie a rischio e suggerisce di chiedere informazioni al proprio medico. (Ma presenta anche un dato esagerato sprovvisto di fonte).





La differenza fra le due pubblicità è che la prima è stata rimossa in un batter di ciglia per ordine del ministro della Salute uscente Lorenzin, la quale non tollera che venga ricordato il rapporto biennale sui vaccini di Aifa (12.465 reazioni avverse e 75 morti) oltre alle sentenze che garantiscono un risarcimento ai danneggiati gravi.

La seconda pubblicità, invece, è ancora lì (oltrettutto con affermazioni non provate).

Infatti, quanto a messaggi, il cartellone censurato era possibilista (“i vaccini possono avere effetti collaterali gravi”) e risponde al vero (il rapporto Aifa) .

Quello rimasto è assolutista, fa credere che il vaccino anti influenzale protegga dall’influenza. Invece, si sa – dovremmo sapere tutti – che sono più di un centinaio i virus che provocano le sindromi influenzali (il vaccino è sempre mirato contro 3-4 virus “vecchi”, isolati due-otto anni prima). Oltretutto chi si ammala non può capire da quale virus sia stato colpito, a meno che non esegua alcuni esami particolari (tampone faringeo e isolamento virale).

Visto che la stragrande maggioranza dei virus non è contenuta nei vaccini, è ingannevole far credere ai cardiopatici, agli anziani o a chi soffre di disturbi respiratori – oltre alle donne in gravidanza e ai bambini – che il vaccino anti influenzale dia una grande protezione dalle sindromi influenzali (!).

Infatti, le cronache di questi giorni ci dicono che i virus colpiscono in egual misura vaccinati e non vaccinati.

Sempre il cartellone rimasto riporta numeri esagerati e non giustificati. Si legge che, a causa dell’influenza, vi sarebbero stati “in Puglia 222 casi gravi e 83 morti”, una strage che nemmeno in Italia si è verificata (!). In allegato trovate la tabella Influnet con i decessi da influenza in Italia: i numeri della terza colonna si riferiscono ai morti subito dopo o durante l’influenza (l’anno scorso 53 persone), mentre la quarta colonna riporta “i morti nel periodo dell’influenza” che va da novembre a marzo. Per capire quest’ultima affermazione vi rimando alle spiegazioni che ci ha dato Giovanni Rezza, epidemiologo ISS. Cliccate qui.



Torniamo agli spot su cartellone. E ci chiediamo:

Cosa dirà a riguardo l’autorità per le garanzie nelle comunicazioni Agcom?

È normale che un ministro uscente decida di censurare un cartellone pubblicitario che invita a informarsi citando i dati Aifa? (I dati Aifa segnalano ad esempio 66 morti in seguito a vaccino anti influenzale nel 2014).

È normale che sul cartellone considerato “corretto” sia riportato un dato non vero e cioè che nella sola Puglia ci siano stati 222 casi gravi ed 83 morti?

È normale che il comitato di genitori che ha acquistato lo spazio sul cartellone censurato sia ora accusato di “procurato allarme”?



Hai un account google? clicca su:


Prodotto Consigliato
Tutto quello che occorre sapere prima di vaccinare il proprio bambino  Eugenio Serravalle   Edizioni Sì

Tutto quello che occorre sapere prima di vaccinare il proprio bambino

Eugenio Serravalle

- Le vaccinazioni infantili sono una pratica spesso accettata a scatola chiusa.- La maggior parte dei genitori ritiene che i rischi derivanti dalle vaccinazioni siano trascurabili.- La vaccinazione è considerata comunemente un dovere sociale, perché garantirebbe la mancata diffusione delle malattie infettive. In realtà, le vaccinazioni comportano seri rischi per la salute dei bambini cui vengono… Continua »
Pagine: 108, Tipologia: Libro cartaceo, Editore: Edizioni Sì
7,65 € 9,00 € (-15%)
 




Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x  | Votazioni (0)

Articoli di Gioia Locati

Ecco come suonano le nostre cellule 16 FEB 2018 SALUTE
Vaccini sicuri ai militari. E ai bambini? 6 FEB 2018 VACCINAZIONI
Vermi 31 GEN 2018 DENUNCIA SANITARIA
Vacci-Nazione 11 DIC 2017 VACCINAZIONI
Vita, morte e miracoli. Tutta la verità sul cacao 4 DIC 2017 ALIMENTAZIONE
Il dolore del cancro 30 OTT 2017 SALUTE
Se lo studio clinico non c’è, via libera all’estrapolazione 29 SET 2017 VACCINAZIONI
Bye, bye, PD 10 LUG 2017 VACCINAZIONI
Dall’obesità al cancro, come il cibo può curare 23 GIU 2017 ALIMENTAZIONE
Criminali “dalla forza scientifica” 24 MAG 2017 DENUNCIA SANITARIA
Vaccini o tavole della legge? 2 MAG 2017 VACCINAZIONI
Così l’Agenzia europea imbosca i dati sul vaccino anti-papilloma 21 APR 2017 VACCINAZIONI
Le morti da papilloma virus? Nessuno sa quante siano 19 APR 2017 VACCINAZIONI
Anche le formiche nel loro piccolo… si vaccinano 10 APR 2017 VACCINAZIONI
L’orchestra del morbillo. Qualche numero per (s)montare l'emergenza 20 MAR 2017 VACCINAZIONI
Vaccini, quando l’allarme sanitario è deciso dai politici 1 MAR 2017 VACCINAZIONI
“Vi spiego perché i vaccini sono inquinati” 6 FEB 2017 VACCINAZIONI
25 casette ai terremotati e 733 milioni in vaccini 23 GEN 2017 VACCINAZIONI
Il metodo Juncker applicato ai vaccini (1° puntata) 4 GEN 2017 VACCINAZIONI
Alla recita di Natale arriva Babbo Morbillo 19 DIC 2016 VACCINAZIONI
Dentro i vaccini 22 NOV 2016 VACCINAZIONI
“Vi spiego perché è inutile (e costoso) imporre le vaccinazioni” 24 OTT 2016 VACCINAZIONI
Quando la censura (su Vaxxed) fa crescere i sospetti 29 SET 2016 VACCINAZIONI
“Così mio figlio è diventato autistico” 23 SET 2016 AUTISMO
Toh, ci sono i danneggiati (gravi) da vaccino 12 AGO 2016 VACCINAZIONI
“I vaccini? Sono tutti approvati senza studi adeguati” 28 LUG 2016 VACCINAZIONI
Vaccino anti HPV: “ecco perché è inutile” 17 LUG 2015 VACCINAZIONI
Curare i tumori con il metodo Di Bella 6 FEB 2012 SALUTE






Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione