Salute

Immunità innata e Toll-like receptors (TLR)


CATEGORIE: Salute

immunita innata
L’immunità innata comprende quattro tipi di barriere difensive

L’immunità innata è la prima linea di difesa contro il non-self , è presente fin dalla nascita, non dà luogo a memoria immunitaria e ha le seguenti caratteristiche:
- E’ rapida, grazie al riconoscimento di pattern molecolari stereotipati (es. LPS).
- I suoi meccanismi di riconoscimento sono completamente determinati a livello genetico (senza bisogno di processi maturativi di tipo epigenetico).
- Coadiuva la risposta immunitaria specifica coordinata dai T helper.
- La componente cellulare è costituita prevalentemente da cellule di derivazione mieloide (sistema fagocitico comprendente neutrofili, macrofagi ed eosinofili), ma anche da alcuni tipi linfoidi (cellule natural killer o NK). Queste cellule sono dotate di recettori codificati in linea germinale (come i Toll-like receptors) che consentono di reagire direttamente o indirettamente con gli antigeni o di riconoscere uno stato infiammatorio e di innescare la risposta immune.
- Le componenti solubili sono costituite dalle proteine del complemento, dai reattanti  di fase acuta e dalle citochine.

L’immunità innata comprende quattro tipi di barriere difensive: anatomica, fisiologica, endocitica/fagocitica e infiammatoria.
- Le barriere anatomiche sono rappresentate dalla cute e dalle mucose (a questo livello i movimenti dovute alle ciglia o alla peristalsi rimuovono i batteri, mentre il muco ingloba i microorganismi e li blocca mediante vari prodotti antibatterici. Questi sono il lisozima che degrada i peptidoglicani batterici, un anticorpo secretorio IgA che impedisce ai microbi di aderire alle cellule mucose, la lattoferrina che lega il ferro e ne impedisce l’utilizzo da parte dei microbi e la lattoperossidasi che genera il radicale superossido che uccide i batteri).
- Le barriere fisiologiche comprendono: la temperatura, il pH basso (del sudore e delle secrezioni gastriche che previene la crescita batterica) e dei mediatori chimici (come il lisozima che è presente nelle secrezioni mucose e nelle lacrime e scinde la parete batterica; le defensine che sono presenti nel polmone e nel tratto gastrointestinale e hanno attività antimicrobica; l’interferon che induce uno stato antivirale nelle cellule non infettate; il complemento che lisa i microrganismi o facilita la fagocitosi).
- Le barriere fagocitica/endocitica consentono la difesa mediante l’ingestione di particelle extracellulari. L’endocitosi viene effettuata da vari tipi di cellule; la fagocitosi da cellule specializzate (monociti, neutrofili, macrofagi) che uccidono e digeriscono microrganismi interi.
- Le barriere infiammatorie vengono attivate in caso di danno tessutale o infezione. La risposta infiammatoria comprende vasodilatazione, aumento della temperatura, aumento della permeabilità capillare con edema, afflusso di fagociti e fagocitosi di batteri con liberazione di enzimi litici. La risposta infiammatoria coinvolge numerosi mediatori chimici e tra questi sono comprese le proteine di fase acuta, come la proteina C, che aumentano nel corso di infezioni che causano danno tessutale.

I Toll-like receptors (TLRs) sono espressi dalle cellule circolanti, dall’epitelio delle vie aeree e dell’intestino e da molti tipi di cellule cutanee (come cheratinociti e cellule di Langerhans nell’epidermide e da molte altre nel derma). Hanno il ruolo di riconoscere la presenza di componenti di microorganismi (batteri, funghi e virus) che tentano di invadere la cute e iniziare le risposte immunitarie innate.
Alcuni di essi sono implicati nella patogenesi di malattie cutanee, come la dermatite atopica e la psoriasi.

I pathogen-associated molecular pattern (PAMPS) sono delle molecole associate a gruppi di patogeni che sono riconosciuti dalle cellule del sistema immunitario innato. Queste molecole sono correlate ad alcuni agenti microbici, sono essenziali per la loro sopravvivenza e non sono presenti nelle cellule dei mammiferi. Esse includono l’LPS (lipopolisaccaride) per i batteri Gram-negativi o i peptidoglicani per i Gram-positivi.
I PAMPS sono riconosciuti dai Toll-like receptors. La stimolazione di questi recettori attiva una via di segnalazione che comporta l’induzione di geni anti-microbici, citochine proinfiammatorie (IL-1β, TNF-α, IL-6) e prostaglandine.

I TLR condividono con il recettore dell’IL-1 la stessa cascata di segnalazioni che comporta l’attivazione dell’NFkB. Questo è un fattore di trascrizione chiave per promuovere l’espressione di geni coinvolti nella risposta immunitaria e in particolare di quelli che codificano citochine infiammatorie. Pertanto, l’attivazione dei TLR contribuisce ad attivare le risposte infiammatorie, ma anche la fagocitosi e il rilascio di molecole antibatteriche non-specifiche e peptidi antimicrobici (come le defensine a livello dell’epitelio delle vie aeree).

L’attivazione dei TLR può anche portare all’apoptosi per eliminare le cellule infettate e facilita anche lo sviluppo delle risposte immunitarie adattive, sia permettendo alle cellule presentanti l’antigene di attivare con più efficacia le cellule T, sia mediante la produzione e il rilascio di citochine (con conseguente differenziazione della risposta in Th1 o Th2 a seconda del patogeno).

Conclusioni
I TLR sono espressi a livello delle barriere difensive della cute e delle mucose delle vie aree e dell’intestino, hanno un ruolo fondamentale di ricognizione nei confronti dei patogeni, prima che questi raggiungano il sangue o i tessuti degli organi interni ed è a livello di queste barriere che si manifestano i sintomi di quella che Hahnemann definì “Psora Primaria”.

Per ulteriori approfondimenti su questo argomento si rinvia al testo Multidisciplinarietà in Medicina



Hai un account google? clicca su:


Prodotto Consigliato
Multidisciplinarietà in Medicina  Lucia Gasparini   Salus Infirmorum

Multidisciplinarietà in Medicina

Metodologia - Scienze biomediche - Posizione dell’Omeopatia in ambito scientifico

Lucia Gasparini

La ricerca scientifica è tesa ad un'incessante soluzione di problemi e la conoscenza scientifica cresce e opera nel continuo dissenso, ma sempre orientata verso la teoria vincente. Il metodo scientifico, mediante il percorso delle congetture e delle confutazioni e quindi della falsificabilità fattuale delle teorie, è la… Continua »
Pagine: 832, Tipologia: Libro cartaceo, Editore: Salus Infirmorum
63,67 € 74,90 € (-15%)
 




Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x  | Votazioni (0)

Articoli di Lucia Gasparini

Tessuto adiposo e regolazione della risposta immunitaria 13 APR 2016 SALUTE
La regolazione dell’assunzione di liquidi 18 NOV 2015 SALUTE
Immunologia: interleuchina 1 (IL-1) 29 OTT 2015 SALUTE
Il metodo della fisica 15 OTT 2015 SALUTE
Genetica: gli oncogeni 8 OTT 2015 SALUTE
Strategie elementari di interazione sociale 5 OTT 2015 SALUTE
Immunologia: generalità sulle citochine 23 SET 2015 SALUTE
La scienza sperimentale e il suo metodo 23 SET 2015 SALUTE
I fitoestrogeni 10 SET 2015 SALUTE
Modalità di assunzione di rimedi omeopatici nelle patologie acute 2 SET 2015 OMEOPATIA
Gestione e trattamento della sindrome metabolica 26 AGO 2015 SALUTE
Dominanza sociale e immunità negli animali 24 LUG 2015 SALUTE
Gli antiossidanti 17 LUG 2015 SALUTE
Risposta immunitaria in alcune malattie cutanee croniche 13 LUG 2015 SALUTE
Malattie cutanee come manifestazioni di un quadro sistemico 20 DIC 2013 SALUTE
Aromatasi 12 DIC 2013 SALUTE
Mitocondri ed esercizio fisico 25 NOV 2013 SALUTE
Psoriasi e dermatite atopica, la risposta immunitaria nelle malattie cutanee croniche 6 NOV 2013 SALUTE
Cellule Natural Killer 30 OTT 2013 SALUTE
La sindrome metabolica 18 OTT 2013 SALUTE
Adiponectina 15 OTT 2013 SALUTE
Cos'è la leptina 14 OTT 2013 SALUTE
Sistema dello stress e concetto di allostasi e di carico allostatico 23 APR 2013 SALUTE
Ritmo circadiano degli ormoni e loro proprietà immunomodulatorie 16 APR 2013 SALUTE
Tessuto adiposo, obesità viscerale e infiammazione 12 APR 2013 SALUTE
Emozioni negative 9 APR 2013 SALUTE
Stress cronico: disfunzioni dell’asse HPA, alterazioni immunitarie e disturbi della sfera affettiva 3 APR 2013 SALUTE
Schema, struttura e processo dei sistemi viventi 1 MAR 2013 SALUTE
Steroidi sessuali e immunità 20 FEB 2013 SALUTE
Effetti inibitori dei glucorticoidi sul sistema immunitario 19 DIC 2012 SALUTE

Tutti gli articoli di Lucia Gasparini







Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione