Omeopatia - Casi Clinici

Guarigioni in breve raccontate dagli Omeopati italiani. Due casi di Croton Tiglium

Fonte: Il Medico Omeopata



tiglio

1° CASO

Si tratta di una donna di 56 anni. Viene a metà marzo per blefarite. Negli anni scorsi episodi invernali limitati, dall’ottobre precedente disturbo continuativo, soprattutto all’occhio destro: bruciore all’attaccatura delle ciglia, poi gonfiore palpebra superiore destra durato due settimane, adesso ancora bruciore non aggravato o migliorato da niente. A Gennaio Vegatest per cui ha eliminato glutine, soia, ma senza miglioramento. Sensazione di bruciore interno e sulla pelle. Sospetto di herpes. Spesso herpes naso, labbro, dopo parotite anche in bocca.

 

Tonsillectomia a 7 anni. Appendicectomia a 18, ernia ombelicale a 28, incidente nell’89, colpo di frusta e parestesie all’emifaccia destra per mesi. Da piccola molte indigestioni, mangiava molto. Ama il salato, il piccante, il saporito e dopo la menopausa, dal 2000, ama anche il dolce. Vegetariana dall’85, mangia spesso soia e ama anche le patate. Non gelati e cose fredde. Digerisce bene, ma ultimamente ha feci non formate e dolori anali di notte con contrazioni molto dolorose. Suda tanto col caldo, anche se è freddolosa, soprattutto sotto il seno e sotto le ginocchia. Mai forme allergiche. Ha sofferto moltissimo di mal di testa. Molta sinusite frontale nel periodo della scuola.

 

Dolori all’anca e alla spalla sinistre, ha calcificazioni. Al ginocchio destro per un anno ha avuto dolori e la muscolatura è rimasta ipotrofica. Menarca a 11 anni, mestruazioni dolorose curate con osteopatia. Menopausa a 47 anni, nel 2000, senza disturbi. In famiglia problemi cardiaci da parte paterna, diabete da parte materna. Ultimamente molte arrabbiature per situazioni che sente ingiuste: si è sentita presa in giro, i suoi sacrifici non sono stati presi in considerazione. Per smaltire la rabbia cammina in montagna, lavora la terra, cerca la solitudine. Irritabile, le danno fastidio i rumori, ama il silenzio.

 

Repertorizzo, e metto in evidenza i piccoli rimedi:

CROTON TIGLIUM MK 3gtt x 3 volte al giorno per 3 giorni, poi 1 volta per altri 5 giorni.

 

Per la difficoltà di reperimento, trova una 30 CH e prende 3 granuli 3 volte al giorno per tre giorni. Al terzo giorno non ha cambiamenti all’occhio, ma compaiono delle scariche intestinali. Consiglio di fermarsi. Successivamente le scariche intestinali si arrestano. La palpebra dx alterna ore in cui non brucia ad ore di bruciore intenso (la sensazione è di averci strofinato del peperoncino rosso), tuttavia l’occhio è più elastico, è molto diminuita la sensazione di “acqua di piscina” all’interno. Consiglio di attendere ancora.  Ma dopo qualche giorno mi arriva una e-mail che descrive un netto aggravamento:

 

“Dal tardo pomeriggio di ieri ho gonfiore alle palpebre di ambo gli occhi, più nella parte vicino al naso e più a dx. Le palpebre bruciano e prudono. Gli occhi sono rossi e lucidi. Per cercare un po’ di sollievo ieri sera ho messo del collirio Euphralia e ho fatto degli impacchi con la camomilla. Risultato: zero. Da stamane tutta la zona attorno alle orbite, gli zigomi e parte delle guance mi bruciano, la pelle è arrossata e un po’ gonfia (come un ponfo esteso). Il contorno delle labbra, sia superiore che inferiore, ma di più a dx, pizzicano come se si stesse preparando un’eruzione herpetica. L’esposizione al sole peggiora la situazione. Alle 12 sono salita in auto che era parcheggio al sole. Stare alla guida è stato un supplizio per gli occhi e le guance. Facciamo qualcosa dott. !!!  P.S. intestino OK”.

 

Rispondo di mettere 5 gocce di Croton tiglium MK, che nel frattempo ha procurato, in 200 cc di acqua e di assumerne tre piccoli sorsi a distanza di 10 minuti, per tre volte, ripetendo dopo 1-2 ore, a seconda dell’evoluzione (aspettando di più se migliora). Questa l’evoluzione: “Palpebre: non sono più gonfie, ma bruciano e prudono. Occhi: arrossati, ma non più lucidi. Zigomi e guance: non più gonfiore, ma bruciano. Il sole o il calore peggiorano la situazione sia alle palpebre che agli zigomi e alle guance. Intestino: sempre ok”.

 

Nel giro di una settimana la situazione è molto migliorata: “Solo l’ occhio destro sento che è un po’ diverso, nel senso che mantiene un leggero pizzicore di fondo alla palpebra su- periore ed è un po’ meno elastico, ma va decisamente me- glio. Non più problemi di sonno e neppure d’intestino. Attualmente prendo Croton tiglium come indicato, tre volte al dì.” Successivamente sospende ogni somministrazione.

 

A metà settembre la paziente mi riferisce: “L’occhio è ok, mentre, da quando è iniziato il caldo (circa metà agosto), ho un fastidio agli arti superiore ed inferiore sinistro. Si tratta di una sorta di bruciore/costrizione che partendo da un paio di punti si diffonde e arriva a metà coscia, alla gamba e dietro al polpaccio per l’arto inferiore, mentre all’arto superiore origina al polso e nel tempo si irradia fino a metà avambraccio.

Sto meglio se li tengo fasciati molto stretti, ma diventa difficoltoso per il lavoro. Negli ultimi tre o quattro anni, all’inizio del caldo verso giugno/luglio, questo sintomo inizia e mi accompagna per una decina di giorni e poi sparisce. Fino ad ora aveva interessato i due arti inferiori, ho sempre utilizzato fasciature e appena potevo “gambe in alto”. E’ la prima volta che interessa l’arto superiore. E’ molto fastidioso, mi sembra di essere colpita da tanti spilli contemporaneamente. Può darmi dei consigli?”.

 

Riprende Croton tiglium, con regressione della sintomatologia, accompagnata da un riaffiorare della blefarite, che spontaneamente e velocemente regredisce.

 

2° CASO

Si tratta di una paziente che conosco dal 1993. Venuta allora per emorroidi, con spasmi notturni anali da 5 anni. A 30-31 anni nevralgia facciale destra dopo estrazione dentaria, classificata come di origine nervosa, che passava di notte. Senso di calore, come fiamme in bocca. Diarrea emotiva. Desiderio di solitudine, rimugina soprattutto sul futuro, ansia per situazioni nuove, soggezione dell’autorità. Allora era separata da alcuni mesi, era arrivata a un punto che si sentiva costretta. Due anni prima papilloma al seno. Anni prima periodo di desquamazione della guancia destra. Da bambina facilità alle otiti. Curata con alterne vicende con Ignatia e Magnesia muriatica, la rivedo dopo due anni per un’allergia alle palpebre che si screpolano e si gonfiano, insieme a colite, con alternanza di diarrea e stipsi. Inoltre spasmi notturni del retto. Ha avuto un periodo di stress lavorativo, con ansia di non farcela, di non capire.

 

Ancora non vedo chiaro. La paziente torna periodicamente fino al 2003, nel frattempo era andata in menopausa e l’avevo seguita con diversi rimedi, ma anche a seguito di lutti famigliari si instaura una depressione, per cui nel 2007 le danno sertralina (Zoloft), che poi sospende perché inefficace e decide di tornare da me. Ora da mesi ha un’eruzione pruriginosa sul collo e una faringite cronica da reflusso con tosse. Sul Synthesis 9.2: RESPIRATION - DIFFICULT - lung - expand the lung; cannot Crot-t. (UR - da Kent). Sensazione di essere obbligata, costretta, oppressa. Irascibile, non ha voglia di fare niente.

 

Prescrivo CROTON TIGLIUM 200K, salendo poi fino alla LMK, con miglioramento globale, dall’umore ai sintomi fisici. In certe situazioni le ho dato anche Sulphur, rimedio complementare.

 

Sottolineerei di CROTON TIGLIUM:

- Affezioni della pelle

- Diarrea e interessamento delle mucose, con irritazione e infiammazione, con formazione di vescicole e secrezioni mucose

- Sensazione di costrizione dappertutto.

- Dolore tensivo sopra l’orbita destra.





Prodotto Consigliato
Le Liliales in Omeopatia  Giacomo Merialdo   Salus Infirmorum

Le Liliales in Omeopatia

Clinica e Materia Medica

Giacomo Merialdo

Uno degli approcci migliori per aumentare le proprie conoscenze della Materia Medica è adottare una metodologia di studio per temi. Dopo il libro Le Leguminose in Omeopatia, il Dr. Giacomo Merialdo continua lo studio del Regno Vegetale approfondendo la famiglia botanica delle Liliales, con l'aggiunta di qualche altro rimedio… Continua »
Pagine: 456, Tipologia: Libro cartaceo, Editore: Salus Infirmorum
38,17 € 44,90 € (-15%)
 




Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x  | Votazioni (0)

Articoli di Antonella Ronchi

Omeopatia: dopo la Francia non serve una campagna di delegittimazione 22 LUG 2019 OMEOPATIA
Omeopatia tra scienza e religione. Magia? No, atto medico. La Dr.ssa Antonella Ronchi (presidente FIAMO) risponde al Dott. Di Segni 11 FEB 2019 OMEOPATIA
Campagna denigratoria contro l’omeopatia. Comunicato Fiamo, Siomi e Sima 27 LUG 2017 OMEOPATIA
Etichettatura dei prodotti omeopatici: alcuni chiarimenti sulla trasparenza dell'informazione 11 MAG 2017 OMEOPATIA
Fiamo segnala: 'insegnamento dell'omeopatia a personale non medico' 1 FEB 2016 OMEOPATIA
Vaccinazioni e comunicazione: la dichiarazione degli omeopati italiani 23 NOV 2015 VACCINAZIONI
Le bufale di Garattini sull’omeopatia. Smentiamo e vi diciamo perché 4 NOV 2015 OMEOPATIA
Vaccini e Omeopatia: se viene negato il pluralismo nella medicina 23 OTT 2015 VACCINAZIONI
Omeopatia: un importante progetto europeo a tutela dei cittadini 14 APR 2014 OMEOPATIA
L'Omeopatia e le sue prime battaglie. Saperne di più per una scelta responsabile 3 GEN 2014 OMEOPATIA
Il Treno Sbagliato 18 AGO 2013 OMEOPATIA
Omeopatia: conoscersi, curarsi, guarire 7 GEN 2013 OMEOPATIA
Il tradimento di Ippocrate. La medicina degli affari 7 DIC 2012 RECENSIONI
Il decreto Balduzzi ed i medicinali omeopatici 27 SET 2012 OMEOPATIA
Omeopatia: conoscersi, curarsi, guarirsi 27 GEN 2012 RECENSIONI
Comunicato in relazione alla tragica vicenda del bimbo deceduto a Tricase 24 OTT 2011 OMEOPATIA
Influenza e Omeopatia - Lettera al Ministro Fazio 9 GEN 2011 OMEOPATIA
Le medicine omeopatiche? Sicure ed affidabili 16 DIC 2010 OMEOPATIA
Omeopatia e pregiudizio, la parola al presidente della FIAMO 8 NOV 2010 OMEOPATIA
Celiachia ed omeopatia: connubio possibile, anzi auspicabile! 27 SET 2010 SALUTE
Solo medici laureati ed abilitati possono esercitare l’omeopatia 15 SET 2010 OMEOPATIA
Influenza e Omeopatia di Vincenzo Mengano 7 GIU 2010 RECENSIONI
Boiron vs Garattini - Omeopatia o medicina tradizionale? 26 MAG 2010 OMEOPATIA
Svizzera: referendum popolare (67% di sì) fa entrare l’Omeopatia nella Costituzione 24 MAG 2010 OMEOPATIA
Stregoni alla riscossa 18 MAG 2010 OMEOPATIA
Scienza ed informazione: l’enigma della Medicina Omeopatica. Quell’“acqua fresca” dalle strane proprietà 18 MAR 2010 OMEOPATIA






Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione