Omeopatia

Grandi a piccole dosi. La parentesi omeopatica di vite famose (Recensione)

Fonte: Il Medico Omeopata


CATEGORIE: Omeopatia

violino
Hahnemann fu geloso del celebre violinista Paganini?

Francesco Eugenio Negro viaggia nel tempo portando facilmente con sé il lettore. Dopo una breve ma accurata introduzione alla storia del pensiero omeopatico, si viene proiettati in mezzo a re, regine, generali, poeti, filosofi, musicisti che hanno fatto la storia dell’ottocento e con essa anche un po’ la storia dell’omeopatia. L’Autore ha raccolto un’ampia galleria di personaggi importanti dell’epoca, oggi diremmo dei Vip, che si sono curati con l’omeopatia.

 

Vengono riportati dati ed aneddoti che lo provano, raccontando anche come già allora l’omeopatia vivesse periodi di grande successo, ma anche di grandi contrasti. Insieme alle malattie dei personaggi famosi e alle loro cure, troviamo storie, curiosità e qualche dubbio: Hahnemann fu geloso di Paganini? È l’interrogativo che l’autore si pone nel capitolo dedicato al grande violinista italiano. Hahnemann è oramai anziano ma la bella e giovane moglie Melanie ha rinvigorito in lui ogni tipo di energia, anche quella sessuale. Nel suo studio di Parigi viene in visita il fascinoso Paganini e dagli appunti di Hahnemann sembra trasparire una certa gelosia, essi sono meno precisi del solito. La moglie, che lo aiuta nella compilazione delle cartelle, sbaglia l’età dell’illustre paziente, dieci anni di meno. Confusa dall’appeal italiano del maestro? Resta il fatto che dopo questa visita Hahnemann affiderà il paziente alle cure del Dott. Croserio medico dell’ambasciata Sabauda a Parigi. Al di là di questo piccolo e simpatico gossip ante litteram, dalle pagine di questo libro si possono scoprire gli ambienti dove Hahnemann esercitava e viveva.

 

Nel capitolo dedicato a Chopin si trovano descritti alcuni particolari della festa per l’ottantatreesimo compleanno del Maestro. Nel capitolo Una visita a domicilio possiamo quasi seguire Hahnemann nel difficile caso della figlia di Legouvè. Interessante è anche il capitolo dedicato alla cantante lirica Maria Felicita Malibran. Dopo una caduta da cavallo le iniziano dei terribili mal di testa, la cantante è anche incinta, la situazione precipiterà rapidamente e il Dott. Belluomini, omeopata ed amico della Malibran, sarà additato come unico responsabile nonostante i salassi e quant’altro le sia stato fatto dai suoi colleghi allopatici. Oggi una TAC avrebbe sciolto ogni dubbio? Forse, ma già a quel tempo gli omeopati non erano certo bene accetti dalla scienza ufficiale.

 

Volete saper come fu curato il Feld Maresciallo Radetzky? Cosa pensava Gioacchino Belli dell’omeopatia? Volete sapere di Beethoven e di Chopin o della medicina nella Roma dei Papi? Conoscete la storia di Paul Ferdinand Gachet, il medico degli impressionisti? Un bel libro. Alla accuratezza dei dati si accompagna uno stile semplice che lo rende adatto anche ad una sana divulgazione, cosa che farebbe bene alla omeopatia. In appendice un ricco repertorio fotografico con le immagini dei personaggi citati.

 

F . E. Negro - GRANDI A PICCOLE DOSI, La parentesi omeopatica di vite famose – Franco Angeli Editore – Pagine 173








Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x  | Votazioni (0)

Articoli di Giandomenico Lusi

Quando somministrare il rimedio omeopatico Ignatia amara? 23 NOV 2018 OMEOPATIA
Acqua, veicolo di informazione: nuove frontiere in medicina 28 MAR 2014 SALUTE
Con gli insetti curiamo le punture di’insetto! 21 LUG 2011 OMEOPATIA
Menopausa ed omeopatia 11 OTT 2010 OMEOPATIA
Rimedi naturali: le virtù della Bryonia 28 SET 2010 SALUTE
La Pulsatilla 15 SET 2010 SALUTE






Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione