Denuncia sanitaria

Fumo in gravidanza: ecco cosa succede nella pancia della mamma


CATEGORIE: Denuncia sanitaria

feto donne fumatrici
Il fumo in gravidanza può comportare conseguenze anche gravi sullo sviluppo del bambino ed è possibile osservare qualche segno osservando i movimenti del bebè nel pancione

Il fumo in gravidanza può comportare conseguenze anche gravi sullo sviluppo del bambino ed è possibile osservare qualche segno osservando i movimenti del bebè nel pancione. È quanto emerge da uno studio della Durham University, pubblicato sulla rivista Acta Paediatrica, che ha infatti scoperto che i bambini di madri che fumano durante la gravidanza si muovono più del dovuto. In particolare, si toccano la bocca e il viso più di quanto normalmente faccia un bambino che si trova nella pancia di una mamma non fumatrice.

Per registrare i migliaia di piccoli movimenti nel grembo materno, i ricercatori hanno usato l'ecografia in 4 D su 20 mamme sottoposte a controllo al James Cook University Hospital di Middlesbrough (Regno Unito). Quattro mamme del campione fumava in media 14 sigarette al giorno. Dopo aver studiato le immagini alla 24esima, 28esima, 32esima e 36esima settima di gravidanza, i ricercatori hanno rilevato che i feti delle madri fumatrici mostrano tassi significativamente più elevati di movimenti rispetto ai feti delle mamme non fumatrici.

I feti di solito si muovono di meno perché acquistano maggior controllo quanto piu' si avvicinano alla nascita. Quanto emerso dallo studio secondo i ricercatori significherebbe che il fumo potrebbe causare ritardi nello sviluppo del Sistema nervoso centrale. Gli studiosi intendono ora di ripetere lo studio su un campione più esteso.

“E' necessario uno studio più ampio per confermare questi risultati e per studiare gli effetti specifici, inclusa l'interazione dello stress materno e del fumo", ha spiegato Nadja Reissland, la scienziata che ha coordinato lo studio.



Hai un account google? clicca su:





Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x x  | Votazioni (3)

Articoli di Redazione InformaSalus.it

Il tè fa bene anche alla vista 18 DIC 2017 ALIMENTAZIONE
Cibi scaduti: quali si possono mangiare? 18 DIC 2017 ALIMENTAZIONE
Paracetamolo a rilascio prolungato: prodotti sospesi dal mercato dal europeo 18 DIC 2017 DENUNCIA SANITARIA
Sui vaccini sarà possibile andare oltre l'obbligo? 18 DIC 2017 VACCINAZIONI
Glifosato: la Commissione Ue respinge le richieste dei cittadini 15 DIC 2017 DENUNCIA SANITARIA
Demenza: l'obesità aumenta il rischio 15 DIC 2017 MEDICINA PREVENTIVA
Corte Costituzionale: risarcimento danni anche per vaccini non obbligatori 15 DIC 2017 VACCINAZIONI
L'inquinamento influenza la fertilità maschile 13 DIC 2017 SALUTE
Filippine: sotto accusa il vaccino contro la dengue. Il Governo lo sospende 13 DIC 2017 VACCINAZIONI
Così la tecnologia compromette la salute degli adolescenti 13 DIC 2017 DENUNCIA SANITARIA
Troppo zucchero e caffeina nelle bevande energetiche 11 DIC 2017 DENUNCIA SANITARIA
Demenza: entro il 2050 i casi triplicheranno 11 DIC 2017 SALUTE
Sport: ecco perché protegge dalle malattie infiammatorie intestinali 6 DIC 2017 SALUTE
Tumori testa-collo: fumo e alcol aumentano le probabilità di morte 6 DIC 2017 SALUTE
Il Governo cede i nostri dati sanitari alle multinazionali (senza il nostro consenso) 6 DIC 2017 DENUNCIA SANITARIA
Bambini: troppi giochi limitano la creatività 6 DIC 2017 INFANZIA
Natale sostenibile: cosa portare in tavola? 4 DIC 2017 ALIMENTAZIONE
Vaccini contaminati, Codacons: 13 morti sospette di bambini 4 DIC 2017 VACCINAZIONI
Cancro: 800mila nuovi casi legati a diabete e obesità 1 DIC 2017 DENUNCIA SANITARIA
Fumo: quali rischi per gli occhi? 1 DIC 2017 DENUNCIA SANITARIA
Farmaci: 1 su 10 contraffatto nei Paesi a basso o medio reddito 1 DIC 2017 DENUNCIA SANITARIA
Pillole: ecco perché non bisogna spezzarle 1 DIC 2017 DENUNCIA SANITARIA
Via libera Ue al glifosato: “regalo alle multinazionali” 29 NOV 2017 DENUNCIA SANITARIA
Obesità e sindrome metabolica: mangiare velocemente aumenta il rischio 27 NOV 2017 ALIMENTAZIONE
L'inquinamento danneggia anche le ossa 27 NOV 2017 DENUNCIA SANITARIA
Cani in corsia per aiutare i malati di Sla 27 NOV 2017 SALUTE
Estratto di zafferano, una potenziale arma contro l'Alzheimer? 24 NOV 2017 MEDICINA PREVENTIVA
Cannella, un'arma contro l'obesità 24 NOV 2017 ALIMENTAZIONE
Lo sport favorisce anche la memoria 24 NOV 2017 SALUTE
Fertilità maschile: ecco i cibi alleati 22 NOV 2017 SALUTE

Tutti gli articoli di Redazione InformaSalus.it







Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione