Alimentazione

La formula della vita - Il segreto della vitalità


CATEGORIE: Alimentazione

vitalita
"Finora non è ancora stato spiegato o dimostrato che cosa sia realmente la vitalità e quanto possa diventare sorprendente"

«V» = «P» - «O» («V» è uguale a «P» meno «O») è la formula della vita – e allo stesso tempo la si potrebbe chiamare la formula della morte.
«V» significa Vitalità.
«P», che possiamo anche chiamare «X», la quantità sconosciuta in questa operazione, è la potenza che guida il meccanismo umano, che ci tiene in vita, che ci dà forza ed efficienza e ci permette di resistere senza cibo per un periodo di tempo ancora sconosciuto!
«O» sta per Ostruzione, intoppo, sostanze estranee, tossine, muco, insomma, tutte le impurità interne che ostruiscono la circolazione, soprattutto le funzioni degli organi interni, e l'intero sistema di funzionamento del motore del nostro corpo.

Da questa equazione potete dunque notare che, non appena la «O» diventa più grande della «P», la macchina umana si arresta.
Un ingegnere può facilmente calcolare che «E = P - F», ovvero, la quantità di energia o efficienza «E» garantita da un motore non è uguale alla sua potenza «P» se prima non viene sottratta la «F», la frizione.

Lo scopo dell'ingegnoso progetto di costruire il motore ideale è di farlo funzionare con la minore frizione possibile. Se dovessimo trasferire questa idea fondamentale sul motore del corpo umano, capiremmo che la fisiologia medica è terribilmente ignorante, mentre la naturopatia ha trovato un vero metodo di guarigione con la rimozione e l'eliminazione delle ostruzioni, ovvero delle sostanze estranee, del muco e delle tossine.

Tuttavia, finora non è ancora stato spiegato o dimostrato che cosa sia realmente la vitalità e quanto possa diventare sorprendente, né che cosa sia una salute superiore, perfetta e assoluta. Nelle prossime lezioni vi insegnerò una Nuova Fisiologia differente nei suoi principi, basata sulla correzione degli errori medici riguardo alla circolazione, alla composizione e alla costruzione del sangue e al metabolismo. A questo scopo è necessario che prima impariate che cosa sia davvero la vitalità – la vita animale.

È una verità ammessa da chiunque che la scienza non conosca il segreto della vitalità, della vita animale. Vi sorprenderete di scoprire la verità attraverso una semplice spiegazione naturale, e dovrete ammettere all'istante che si tratta della Verità. Ricordate sempre questo fatto: «Qualunque cosa non possa essere vista, compresa all'istante, attraverso un semplice ragionamento, è una fandonia, non scienza!».

Prima di qualsiasi altra osservazione fisiologica, il motore del corpo umano deve essere osservato  come un motore ad aria compressa, costruito nella sua interezza, a eccezione delle ossa, a partire da un materiale simile a gomma, molto elastico, spugnoso, che denominiamo carne e tessuti.
Inoltre, la sua funzione è quella di una pompa ad aria compressa, dentro la quale circolano dei liquidi come il sangue e altre linfe vitali, e in cui i polmoni sono la pompa e il cuore è la valvola – e non il contrario, come erroneamente insegnato dalla fisiologia medica negli ultimi 400 anni.

Un altro fatto – che è stato quasi completamente ignorato – è la contro-pressione atmosferica esterna, che è di quasi un chilo per centimetro quadrato. Subito dopo ogni espirazione, nella cavità polmonare si crea un vuoto. In altre parole, il corpo umano, l'organismo animale nella sua interezza, funziona automaticamente inalando aria compressa ed espellendo aria chimicamente modificata, mediante contro-pressione atmosferica esterna, dalle cavità del corpo. Questa è la vitalità, la vita animale in primo luogo e nel senso più importante. Questa è la «P» (potenza) che ci mantiene in vita – senza aria non potremmo vivere neppure cinque minuti!

Ma il fatto misconosciuto, anzi, diciamo pure segreto, è che il corpo funziona semplicemente e automaticamente grazie alla contro-pressione atmosferica, cosa possibile soltanto perché il «motore» è costituito da un materiale elastico e spugnoso con la caratteristica vitale di potersi tendere – è in grado di vibrare, di espandersi e di contrarsi. Questi due fatti sono i segreti finora  sconosciuti che riguardano la funzione automatica della «P» come fenomeno della vitalità, e il chimico Hensel ha dimostrato attraverso formule chimiche e fisiologiche che questa particolare elasticità vitale dei tessuti è dovuta a una combinazione di calcio e zuccheri.

La parola latina «spira» significa prima di tutto aria, e poi spirito: il «soffio di Dio» è infatti prima di tutto buona aria fresca! È stato detto che il respiro è vita, ed è vero che si sviluppano la vitalità e la salute attraverso gli esercizi fisici e di respirazione. È anche vero che in questo modo si possono rimuovere le «O» (ostruzioni) grazie a una maggiore pressione e contro-pressione dell'aria. È vero che si rimuovono ed eliminano le ostruzioni formate dalle sostanze estranee grazie a vibrazioni localizzate e costituzionali, che consistono in ogni tipo di terapie fisiche. È vero che si eliminano cause di malattie e ostruzioni, alleviando così ogni tipo di malattia attraverso un'accelerazione artificiale della circolazione, immettendo più «aria compressa» e facendo vibrare i tessuti. Per un certo tempo si aumenta artificialmente la «P» (potenza), ma diminuisce la capacità vitale della funzione di contro-pressione, e si indebolisce l'elasticità gommosa dei tessuti. In altre parole, aumenta la «P» ma non la «V», anzi, al contrario, ciò avviene e può avvenire solo a spese della «V». Saprete per esperienza che cosa accade a un elastico tenuto costantemente in tensione o che viene allungato troppo. Perde elasticità.

Allevierete le malattie ma la vostra vitalità diminuirà lentamente, soprattutto quella degli importantissimi organi elastici e spugnosi come i polmoni, il fegato, i reni eccetera. Le malattie vengono alleviate ma non perfettamente guarite; la vitalità diminuirà se rilascerete, rimuoverete ed eliminerete le ostruzioni soltanto attraverso mezzi politici (agenti) e se non interromperete l'assunzione e l'ingestione di rifiuti, di ostruzioni, ovvero di cibi innaturali, che causano muco e malattie e fanno diminuire la vitalità.

Chi mai proverebbe a pulire un motore aumentando i giri e facendolo vibrare sempre più? Nessuno. Prima bisogna irrorarlo con un liquido solvente e poi cambiare il tipo di combustibile, come in un motore a vapore le cui ostruzioni sono causate dal carbone che non brucia completamente.

Questo riguarda anche il problema della dietetica, che nella storia ha portato alla formulazione di questa domanda: quali sono i cibi migliori? Ovvero, quali cibi danno più energia, resistenza, salute e aumentano la vitalità, e quali altri sono la causa prima delle condizioni di malattia e dell'invecchiamento? Qual è l'essenza della vita, della vitalità, degli esercizi di respiro, dell'attività? Una mente perfetta o il cibo giusto?

La mia formula, l'equazione che abbiamo visto prima, è l'illuminante risposta e risolve completamente il mistero di questo problema. Prima bisogna diminuire le «O» riducendo la quantità di cibo di ogni tipo, o persino eliminare del tutto il cibo (digiuno), se le vostre condizioni lo consigliano; dopodiché bisogna interrompere, o perlomeno ridurre il più possibile, l'assunzione di cibi che causano ostruzioni e formano muco, e aumentare il consumo di cibi che dissolvono, eliminano e rimuovono le ostruzioni. A questo punto aumenterà la «P», e di conseguenza la «P» dell'aria, la fonte infinita e inesauribile di potenza, funzionerà in modo meno ostruito. In altre parole, il problema della vitalità e del funzionamento della vita animale consiste in una circolazione perfetta e non ostruita dell'aria, e in una elasticità vitale dei tessuti data dai cibi giusti che agiscono come contro-pressione necessaria per le funzioni vitali.

La «P» è infinita, illimitata, ed è praticamente la stessa ovunque e in ognuno, in ogni momento, ma la sua attività rallenta nel tempo a mano a mano che si accumulano le ostruzioni causate dal troppo cibo e dai cibi sbagliati, diminuendo la contro-pressione automatica dei tessuti.
Avrete già capito che la vitalità non dipende immediatamente, direttamente e in primo luogo dal cibo o da una dieta corretta. Se mangiate troppo, anche se il cibo è dei migliori, soprattutto se avete il corpo pieno di rifiuti e veleni, è impossibile che questi alimenti entrino puliti nella circolazione sanguigna e diventino sostanze vitali efficienti. Verranno mescolati e avvelenati dal muco e dalle tossine e contribuiranno ad abbassare la vitalità: aumenteranno le «O» anziché la «P». Avrete capito bene che è inutile cercare di determinare il valore dei cibi con l'intenzione di aumentare la «P» o la «V» se il corpo è ancora pieno di «O».

Il mio sistema risolve questo problema avvalendosi di brevi digiuni periodici, alternati a un menu povero o privo di muco, che anziché nutrire ripulisce. È sbagliata l'idea che la «V» di una persona malata possa essere aumentata direttamente alimentandola con cibi sani. Bisogna innanzitutto rimuovere le «O» attraverso menu intelligenti e personalizzati. La «P» aumenterà automaticamente dopo un digiuno perché funzionerà senza ostruzioni. Ora potete capire a fondo quanto sia sbagliato e miope pensare che tutto quel che bisogna fare per una Dieta senza muco sia conoscere i cibi giusti!

Ed ecco perché così tanti «digiuni», «diete a base di frutta», «cure» eccetera falliscono. Gli inesperti si ritrovano sempre in punto di morte. In altre parole, rimuovono le «O» troppo rapidamente, tutto in un colpo, e per un po' si sentono «bene», poi il processo di dissoluzione va più a fondo – le «O» aumentano – e si sentono terribilmente deboli, ritornano a una dieta sbagliata con la quale fermano l'eliminazione di ulteriori ostruzioni, stanno di nuovo bene, danno la colpa della debolezza al cibo buono e considerano quello sbagliato una fonte di efficienza vitale. Perdono ogni fiducia e dicono in totale sincerità: «Ho provato quella dieta, ma era sbagliata». Danno la colpa al sistema, pur essendo totalmente ignoranti a riguardo, quando la colpa è solo loro. Questo è lo scoglio che anche gli altri dietisti e i naturopati che fanno esperimenti di dietetica devono affrontare. La lezione 7 divulgherà questo segreto.

Alcuni hanno avuto diverse esperienze, ma pochi pensano, come me, che la Vitalità, l'Energia e la Forza non derivino affatto dal cibo! Credono che si possano ottenere grazie al riposo e così via. Ciò che ho appreso e che so grazie ad anni di esperimenti, di digiuni e di dieta, e ciò che ho davvero dimostrato, si può trovare nel mio libro «Digiuno razionale», ma in breve si tratta di questo:
Primo: la Vitalità non dipende in primo luogo direttamente dal cibo, ma da quanto e fino a che punto le funzioni della macchina umana sono ostruite – «intasate» dalle ostruzioni di muco e tossine.
Secondo: Rimuovere le «O» aumentando artificialmente la «P» per mezzo di stimolanti artificiali, scuotendo e facendo vibrare i tessuti attraverso trattamenti fisici avviene sempre a spese della «V», la Vitalità.
Terzo: L'energia vitale, l'efficienza fisica e mentale, la resistenza, la perfetta salute ottenuta solo grazie alla «P», all'aria e all'acqua, è enorme, inimmaginabile, non appena la «P» ha la possibilità di funzionare senza «O» – senza ostruzioni e frizioni in un corpo perfettamente pulito.
Quarto: Non si sa ancora per quanto tempo sia possibile andare avanti in condizioni ideali senza mangiare, prima che il cibo solido si renda necessario.
Quinto: La composizione della «P», oltre all'aria, all'ossigeno e a una certa quantità di vapore acqueo, aumenta – ma solo in un corpo pulito – anche grazie ai seguenti agenti che provengono dall'infinito: Elettricità, Ozono, Luce (soprattutto solare), Odore (profumo di frutta e di fiori).
Inoltre, non è impossibile che in queste condizioni pulite e naturali possa venire assimilato l'azoto presente nell'aria.
Nella prossima lezione vi insegnerò una fisiologia del corpo nuova ma veritiera, che è necessario conoscere per capire come e perché il Sistema di guarigione della dieta senza muco funzioni alla perfezione, e a questo proposito era prima necessario svelare il segreto, il mistero della Vitalità.

--> Tratto da 'La dieta senza muco oggi' di Arnold Ehret



Hai un account google? clicca su:





Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x  | Votazioni (0)







Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione