Alimentazione

Estate, tempo di intossicazioni alimentari. Come evitarle?



salmonella
Con l'arrivo dell'estate e del caldo aumenta il rischio di intossicazioni alimentari

Con l'arrivo dell'estate e del caldo aumenta il rischio di intossicazioni  alimentari. Le tossinfezioni sono sindromi causate dall'ingestione di cibi contaminati da sostanze tossiche o microrganismi patogeni, in quantità sufficienti da provocare un'infezione. Si manifestano con i seguenti sintomi: nausea, vomito, diarrea, febbre, reazioni cutanee, calo di peso, disidratazione. Sono causate da batteri, virus e parassiti. L’intossicazione alimentare più comune è la salmonellosi, causata dal batterio dellas almonella. Tale germe è invisibile ad occhio nudo e insieme a piccolissime particelle di feci può essere presente sul guscio delle uova, frutta e verdura, nella carne cruda e nei cibi preparati o cotti in modo malsano. Si registrano però anche casi di botulismo,intossicazioni da stafilococco aureus e intossicazioni da bacillus cereus.

L'avvertimento giunge dagli esperti dell'Osservatorio Nutrizionale Grana Padano, che ha stilato un utile decalogo per un'alimentazione estiva sicura.

1. Carne: evitare di acquistare carne fuori dagli esercizi autorizzati alla vendita e le cotture incomplete (ad esempio cottura al barbeque).
2. Pesce: consumare pesce ben cotto e acquistato presso esercizi commerciali sicuri. In caso dipesce crudo, tutti i ristoranti che lo servono, per legge, devono averlo preventivamente passato in un abbattitore di temperatura per 24 ore a -20°C. Anche se lo comprate, il pescivendolo dovrà abbatterlo prima di venderlo per neutralizzare batteri molto pericolosi come l’anaskis.
3.  Frutta e verdura: lavare adeguatamente frutta e verdura aggiungendo all’acqua del bicarbonato o altri disinfettanti alimentari.
4.  Acqua: verificare sempre che sia potabile.
5.  Uova: consumare uova ben cotte e acquistate presso esercizi commerciali autorizzati. Lavarle bene prima di romperle sulle preparazioni.
6.  Dolci e gelati: assicurarsi chenon siano scaduti e che siano stati conservati perfettamente. Non teneteli fuori dal frigo se non per consumarli, ed in ogni caso non conservate per più di 1-2 giorni i dolci a base di creme e uova e ad una temperatura di 5°C o inferiore.
7. Evitare di conservare gli alimenti a temperatura ambiente; quando si trasportano gli alimenti fuori casa, anche se utilizzare borse refrigeranti, vanno consumati dopo poco tempo.
8. Lavare sempre le mani prima e dopo aver toccato alimenti crudi; usare dei guanti se avete ferite o lesioni sulle mani; tenere lontani gli animali domestici dal luogo dove conservate i cibi, poiché trasportano microrganismi dannosi; tenere sempre puliti e in ordine gli utensili e le superfici usate per cucinare (soprattutto nella preparazione di cibi diversi); evitare il contatto del cibo con mosche o altri insetti; anche in frigo conservare in cibo in contenitori chiusi ermeticamente e separati per genere alimentare.
9. Preferire il consumo di alimenti cotti, soprattutto per quanto riguarda carni, pesci, frutti di mare e uova.
10.  Prestare attenzione ai luoghi d’acquisto: rivolgersi sempre a rivenditori autorizzati e di provata fiducia.

Particolare attenzione deve essere fatta in gravidanza, a causa del rischio di toxoplasmosi, un’infezione causata dal parassita toxoplasma gondii, che può provocare l’aborto spontaneo o compromettere il feto, con danni al sistema nervoso centrale e lesioni oculari o nel peggiore dei casi la morte in utero. Per evitare la toxoplasmosi è importante seguire alcuni accorgimenti,  simili a quelli precedentemente suggeriti dagli esperti dell’Osservatorio Grana Padano, fatta eccezione per i salumi non cotti (come prosciutto crudo, salame, bresaola, speck etc.) che devono essere sempre  evitati, e il pesce crudo, non tanto per il rischio di toxo  quanto per la salmonella.




Hai un account google? clicca su:





Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x  | Votazioni (0)

Articoli di Redazione InformaSalus.it

Monsanto: giardiniere malato vince la causa legale. Maxi-risarcimento da 289 milioni 13 AGO 2018 DENUNCIA SANITARIA
Alzheimer: il rischio si può leggere negli occhi 10 AGO 2018 MEDICINA PREVENTIVA
In Italia ancora troppi parti cesarei 8 AGO 2018 DENUNCIA SANITARIA
La dieta degli italiani: quali carenze nutrizionali? 6 AGO 2018 ALIMENTAZIONE
Adolescenti: l'obesità mette a rischio cuore e fegato 3 AGO 2018 ALIMENTAZIONE
“Baby talk”: ecco perché gli adulti fanno bene a usarlo con i bambini 3 AGO 2018 INFANZIA
Farmaci: i consigli per un uso corretto in estate 3 AGO 2018 SALUTE
Vaccini, nessun bambino sarà escluso da scuola a settembre 3 AGO 2018 VACCINAZIONI
Ospedale Sacco di Milano: l'Omeopatia a supporto delle pazienti con tumore al seno 1 AGO 2018 OMEOPATIA
Intossicazioni alimentari: un vademecum per prevenirle 1 AGO 2018 ALIMENTAZIONE
Vaccini in Cina: lo scandalo coinvolge tutto il sistema sanitario 1 AGO 2018 VACCINAZIONI
Il Dr. Roberto Gava pubblica la nuova edizione del suo libro “Le Vaccinazioni Pediatriche” 30 LUG 2018 VACCINAZIONI
Adolescenti: gli smartphone possono danneggiare la memoria 30 LUG 2018 DENUNCIA SANITARIA
La dieta mediterranea protegge dalla psoriasi 30 LUG 2018 ALIMENTAZIONE
Il caldo può peggiorare le malattie. Come proteggersi? 30 LUG 2018 SALUTE
Viagra su donne incinte: morti dopo i test 11 neonati 25 LUG 2018 DENUNCIA SANITARIA
Vaccini: niente multe per chi non è in regola. E si aspetta la nuova legge 25 LUG 2018 VACCINAZIONI
L'inquinamento danneggia anche il cervello 23 LUG 2018 DENUNCIA SANITARIA
Vaccini, nuovo scandalo in Cina 23 LUG 2018 VACCINAZIONI
Degenerazione maculare: le arance fanno bene anche alla vista 23 LUG 2018 ALIMENTAZIONE
Perché gli animali domestici prevengono le allergie nei bambini? 20 LUG 2018 ANIMALI
Adolescenti: social e chat raddoppiano il rischio di deficit d'attenzione 20 LUG 2018 DENUNCIA SANITARIA
Depressione in gravidanza: ostetriche e psicologi avviano una collaborazione 20 LUG 2018 SALUTE
Non solo PFAS: scoperto in Veneto nuovo inquinante 18 LUG 2018 DENUNCIA SANITARIA
L'allarme degli esperti: “Troppa disinformazione su Omeopatia e medicine complementari” 18 LUG 2018 OMEOPATIA
Vaccini: per il Tribunale di Roma fondate le accuse Codacons contro Walter Ricciardi 18 LUG 2018 DENUNCIA SANITARIA
Estate: cosa devono mangiare i bambini in vacanza? 16 LUG 2018 INFANZIA
Gli italiani assumono sempre più farmaci 16 LUG 2018 DENUNCIA SANITARIA
“Il glifosato ha provocato il linfoma”: Monsanto in tribunale 13 LUG 2018 DENUNCIA SANITARIA
Pfas in Veneto: sostanze pericolose nel sangue di 8000 persone 13 LUG 2018 DENUNCIA SANITARIA

Tutti gli articoli di Redazione InformaSalus.it







Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione