Omeopatia

Elogio dell'Omeopatia

Fonte: Il Medico Omeopata


CATEGORIE: Omeopatia , Recensioni

omeopatia
L’incremento annuale di vendite di prodotti omeopatici è di circa il 5% ogni anno

Segnaliamo l’interessante testo di Giovanni Gorga “Elogio dell'Omeopatia” , presidente di Omeoimprese, che è una fonte di numerosi dati e spunti di riflessione per il mondo della Omeopatia. Il settore, in effetti, risulta essere tutt’altro che in crisi in questo periodo generale di economici stenti.

Come riportano i dati presenti nel testo, l’incremento annuale di vendite è di circa il 5%
ogni anno con un balzo nel corso del 2013 del 7% con oltre trenta milioni di pezzi venduti.
Dai dati riportati l’Italia risulta il terzo mercato in Europa per fatturato. Dalla indagine  Doxapharma del 2012 il 82,5% degli italiani adulti ha almeno sentito parlare di omeopatia ed
il 16 % della popolazione italiana adulta ne ha fatto uso almeno una volta nell’ultimo anno.

A fronte di questi dati impressionanti l’aria che si respira in Italia purtroppo è ancora molto
chiusa e ristretta. Per questo è interessante leggere il capitolo sugli ostacoli politico
culturali che non permettono di avanzare altrettanto rapidamente nella piena affermazione
della Omeopatia anche in altri campi e non solo in quello economico. Interessanti a questo
riguardo sono anche gli aneddoti che riporta l’Autore come quello con l’allora presidente
della Commissione parlamentare per l’indirizzo generale e la vigilanza dei servizi
radiotelevisivi, senatore Sergio Zavoli che restò colpito dalla percentuale di italiani che
facevano uso della Omeopatia e ammise di non aspettarsi cifre così alte, spunto che apre al
tema del limitato spazio che incontra l’Omeopatia nelle trasmissioni televisive dedicate alla
salute e in cui spesso ci si limita solo all’annosa questione del funzionamento del rimedio
omeopatico nonostante che il 15% del campione Doxapharma suddetto ha risposto che vorrebbe una informazione più dettagliata proprio attraverso programmi di salute e notiziari.

Nell’iter del dibattito politico culturale, ampiamente descritto nel testo, ha giocato anche a sfavore la separazione tra le diverse forme di Omeopatia, che ha creato confusione, secondo l’Autore, nell’approccio con il mondo politico, ma che recentemente ha avuto sostanziali passi in avanti. Un altro punto carente è il medico di base che nella maggior parte dei casi ignora
assolutamente cosa sia l’Omeopatia nella migliore delle ipotesi, ma che sarebbe negli auspici
dei cittadini una delle principali fonti di richieste di maggiori informazioni sull’argomento.

Per la situazione descritta nel libro si evidenzia il paradosso che nonostante l’Italia sia il
terzo Paese europeo che utilizza l’Omeopatia il clima culturale sia quello in cui, come
testimonia l’Autore, decine di politici di primo piano, come del resto molti personaggi noti
del mondo dell’arte e della cultura, si curino con l’Omeopatia ma nessuno di essi lo dichiari
apertamente e pubblicamente al contrario di quanto avviene in altri paesi come avviene ad
esempio in Inghilterra in cui la famiglia reale inglese non nasconde o limita in alcun modo la
notizia che utilizzi molto frequentemente la medicina omeopatica da lungo tempo e da diverse
generazioni.

L’Omeopatia viene vista come un tema scomodo e che possa creare imbarazzi al punto di nascondere l’uso frequente di tale risorsa terapeutica. La parte finale del libro è dedicata alla descrizione dell’iter legislativo sui rimedi omeopatici che dopo oltre un ventennio di proroghe ha il traguardo finale del 31 dicembre 2018, data nella quale tutti i rimedi omeopatici passeranno sotto la tutela dell’AIFA ed inseriti nel Prontuario Farmaceutico con tutto ciò che questo comporterà. Nel corso di questo ventennio si è assistita ad una notevole differenza con altri Paesi Europei che aveva portato negli anni a ulteriori difficoltà del settore.

Il testo inoltre mette in luce molti temi riguardanti gli aspetti legislativi e normativi del settore. Il libro presenta, inoltre, una prefazione del ministro della salute Beatrice Lorenzin che conclude con queste parole “nel nostro Paese non esiste alcuna preclusione né ideologica né normativa verso le cure non convenzionali in genere e, in particolare, per l’omeopatia. Quello che ci anima è la consapevolezza che si tratti di una questione di grande rilevanza sociale che può aprire a nuove opportunità di cura.

Tale questione, ove, opportunamente disciplinata ed orientata, può costituire sicuramente una
sinergia in più a tutto vantaggio della salute pubblica”. Il futuro della Omeopatia nel nostro paese dipenderà anche da come verrà opportunamente orientata e disciplinata la questione e dal clima politico-culturale che si verrà a creare.

Tratto da "Elogio dell'Omeopatia" di Giovanni Gorga



Hai un account google? clicca su:


Prodotto Consigliato
Elogio dell'Omeopatia  Giovanni Gorga   Cairo Editore

Elogio dell'Omeopatia

Giovanni Gorga

Nel nostro Paese ogni anno circa undici milioni di persone fanno ricorso a pratiche mediche non convenzionali, o complementari, quali omeopatia, osteopatia, chiropratica, fitoterapia e agopuntura, per citare le più diffuse. E proprio la prima registra un ulteriore dato significativo: un italiano su sei utilizza almeno una volta all'anno rimedi omeopatici. Eppure, quando si parla di omeopatia, è facile… Continua »
Pagine: 137, Tipologia: Libro cartaceo, Editore: Cairo Editore
15,00 €
 




Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x  | Votazioni (0)

Articoli di Redazione

Moige: "coercitivo e discriminante l'obbligo di vaccinazione in Emilia Romagna" 25 NOV 2016 VACCINAZIONI
Codacons: mobilitazione per ottenere solo i 4 vaccini obbligatori 25 NOV 2016 VACCINAZIONI
Codacons: "incostituzionale l'obbligo di vaccinazione in Emilia Romagna" 23 NOV 2016 VACCINAZIONI
Resistenza agli antibiotici, cosa sta facendo il Governo? 22 NOV 2016 DENUNCIA SANITARIA
Veneto, PFAS e altri PFC mettono a rischio la salute 16 NOV 2016 DENUNCIA SANITARIA
Bimbo rimase sordo dopo un vaccino inefficace. Maxi risarcimento alla famiglia 27 OTT 2016 VACCINAZIONI
Vaccini: codacons avvia class action per famiglie che segnalano danni da vaccino 25 OTT 2016 VACCINAZIONI
Seminario “La relazione di aiuto – Nuove frontiere in Floriterapia” 12 OTT 2016 CONVEGNI
Vaccini, "censura inaccettabile": Codacons denuncia il Senato 3 OTT 2016 VACCINAZIONI
Conflitti di interesse in oncologia: ecco i numeri 12 SET 2016 DENUNCIA SANITARIA
Terremoto: anche l'omeopatia in aiuto alle persone colpite 31 AGO 2016 OMEOPATIA
Rimedi omeopatici per il mal di pancia nei bambini 3 AGO 2016 OMEOPATIA
Il test anticorpale: la scelta alternativa alle vaccinazioni per gli animali 28 LUG 2016 ANIMALI
Omeopatia: "maggiore attenzione da parte delle istituzioni" 13 APR 2016 OMEOPATIA
Rimedi omeopatici per i dolori causati dal cancro 1 MAR 2016 OMEOPATIA
Pesticidi: associazioni chiedono la messa la bando del glifosato 29 FEB 2016 DENUNCIA SANITARIA
Medicina omeopatica: confermato il significativo ruolo sociale nella Salute Pubblica 25 FEB 2016 OMEOPATIA
Abbigliamento outdoor: “troppe sostanze chimiche” 25 GEN 2016 DENUNCIA SANITARIA
Assis: non partecipiamo alla battaglia dei vaccini, preferiamo ragionare 13 GEN 2016 VACCINAZIONI
Omeopatia per la cura del cancro 11 GEN 2016 OMEOPATIA
Cemon: "Da Unda campagna denigratoria contro di noi" 14 DIC 2015 OMEOPATIA
I veleni dell'Ilva 2 NOV 2015 DENUNCIA SANITARIA
Recanati: "bambina di sei anni sviene dopo il vaccino" 29 OTT 2015 VACCINAZIONI
Psicofarmaco per bambini inefficace e pericoloso: “la GlaxoSmithKline ha alterato i dati” 28 OTT 2015 INFANZIA
“Vaccinazioni rischiose, l’ho provato con mio figlio” 23 OTT 2015 VACCINAZIONI
California: vaccini contenenti mercurio a bambini e donne in gravidanza? 12 OTT 2015 VACCINAZIONI
Lettera di una mamma con figlio – presunto – autistico 10 SET 2015 AUTISMO
Adulti iperattivi: “una nuova operazione di marketing farmaceutico” 19 GIU 2015 DENUNCIA SANITARIA
Vaccini, Antitrust avvia un’indagine conoscitiva. 'Prezzi sono in aumento' 27 MAG 2015 VACCINAZIONI
Vuoi aiutarci a valutare l'efficacia della vaccinazione antinfluenzale? 2 MAG 2015 VACCINAZIONI

Tutti gli articoli di Redazione







Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione