Denuncia sanitaria

Che effetto hanno i cellulari sulle otturazioni dentali?

Traduzione a cura di: Emanuela Lorenzi

Fonte: naturalnews.com


CATEGORIE: Denuncia sanitaria

Che effetto hanno i cellulari sulle otturazioni dentali?
Le radiazioni elettromagnetiche dei telefoni cellulari sono in grado di interagire con le amalgame dentali a base di mercurio con effetti nocivi per la salute dell'individuo

Un affascinante studio scientifico ha scoperto che l'utilizzo dei telefoni cellulari è in grado di accelerare il rilascio del mercurio tossico dalle amalgame dentali. Ciò è particolarmente significativo considerato che molte persone tengono il telefono proprio accanto alle guance mentre parlano.

L'abstract dello studio è disponibile presso la  National Library of Medicine. Un lavoro simile che prendeva in considerazione i campi generati dalla risonanza magnetica anziché dai telefoni cellulari è pubblicato sull'International Journal of Occupational and Environmental Medicine.

Gli autori dello studio sui cellulari hanno concluso che "le radiazioni RM e di microonde emesse dai telefoni cellulari rilasciano grandi quantità di mercurio dall'otturazione dentale in amalgama."

Questo significa che quando tenete un telefono cellulare attaccato alla guancia, state portando energia elettromagnetica nelle otturazioni al mercurio che avete in bocca, riscaldandole abbastanza da accelerare il loro rilascio di mercurio. Quindi inalate il mercurio che entra nel circolo sanguigno, avvelenando cervello e reni.

 

Il mercurio fa impazzire le persone

È ben noto che le otturazioni dentali metalliche reagiscono alle radiazioni elettromagnetiche. Ciò è dovuto alle leggi della fisica che descrivono come i metalli siano influenzati dalla tipologia di campo elettromagnetico emesso dai telefoni cellulari.

Il rilascio accelerato di mercurio dalle otturazioni dentali al mercurio potrebbe persino spiegare l'incremento della demenza riscontrato attualmente nella società. Il mercurio, che costituisce circa il 50% delle otturazioni "in argento" usate in odontoiatria, è un metallo pesante tossico associato a squilibrio mentale. Il termine "matto come un cappellaio" [1] proviene dalla constatazione che i cappellai che utilizzavano mercurio nella lavorazione dei cappelli spesso impazzivano.

La moderna parola "quack" [ciarlatano, N.d.T.] deriva anche da "quick" e "quicksilver," che era il nome del mercurio. I dottori hanno usato il mercurio per centinaia di anni come trattamento per una vasta gamma di problemi medici, dichiarando che i pazienti stavano meglio anche se erano sistematicamente avvelenati (un po' come accade oggi con la chemioterapia).

Le otturazioni in amalgama sono anche associate all'Alzheimer.

 

Un'arma binaria che minaccia l'umanità

In realtà, le otturazioni dentarie al mercurio ed i telefoni cellulari hanno creato un'"arma binaria" di avvelenamento di massa da metalli e demenza cognitiva. Nonostante le otturazioni al mercurio (chiamate "otturazioni in argento" dall’industria dentale) fossero tossiche sin dal primo giorno in cui vennero usate, esse sono di gran lunga più tossiche adesso a causa dell'uso onnipresente del telefono cellulare praticamente da parte di chiunque.

Potreste anche aver notato che le persone del mondo di oggi sembrano essere diventate più insane mentalmente man mano che l'uso del telefono cellulare si è diffuso negli anni. Benché si tratti di un'osservazione empirica, pare supportata da solide prove scientifiche.

Sono molte le sostanze chimiche e i metalli pesanti che contribuiscono alla malattia mentale nel mondo moderno, tuttavia poche di quelle sostanze sono inalate direttamente nei polmoni come i vapori di mercurio liberati dalle otturazioni dentali. Persino ingerire mercurio o piombo non è così tossico (a parità di concentrazione) quanto inalare questi metalli. I polmoni  distribuiscono i vapori tossici direttamente nel circolo sanguigno, in pratica garantendo il deposito di questi elementi tossici nei tessuti di cervello, cuore, reni e di altri organi interni.

L'Associazione dentisti americana, che detiene i brevetti delle otturazioni al mercurio, si ostina assurdamente ad asserire che le amalgami dentali fatte di mercurio non pongono alcun problema alla salute umana. Benché questa visione sia stata ottusamente accettata, diciamo, negli anni 50, si rivela tremendamente obsoleta nel 2016.

 

ATTENZIONE: Non fatevi rimuovere il mercurio dalla bocca da un dentista tradizionale

Se avete intenzione di farvi togliere il mercurio dalla bocca, dovete lavorare con un dentista olistico che vi dia ossigeno supplementare durante la procedura di rimozione.[2]

Trapanare le otturazioni al mercurio rilascia vapori tossici di mercurio che possono essere inalati. Potrebbe anche capitare di ingoiare minuscole particelle di mercurio durante la procedura. La soluzione per le particelle è mangiare burro di arachidi, fragole o clorella sia prima che dopo la procedura: tre cibi che ho sperimentato essere i più forti leganti al mercurio alimentare.[3]

 

Note:

[1] O lo stesso celebre personaggio nato dall’opera di Lewis Carroll “Alice nel paese delle meraviglie”. [N.d.R.]

[2] Secondo diversi dentisti che aderiscono da tempo al protocollo AIOB di rimozione protetta delle otturazioni in amalgama, questo accorgimento non è più considerato strettamente necessario, fondamentali restano invece l'uso della diga e la dotazione di un sistema efficiente di aspirazione sia del cavo orale che dello studio. [N.d.T.]

[3] Tra gli accorgimenti più importanti e semplici da adottare prima e dopo una rimozione protetta gli esperti convergono sull'uso di carbone vegetale e vitamina C ad alte dosi. [N.d.T.]



Hai un account google? clicca su:


Prodotti Consigliati
Esposizione cronica al mercurio  Roberto Facecchia   Nuova Ipsa Editore

Esposizione cronica al mercurio

Nuovi orientamenti fisiopatologici e terapeutici in medicina biologica ed odontoiatria

Roberto Facecchia

Dall’Introduzione: La presenza di metalli nell’organismo riveste notevole importanza essendo questi indispensabili, poiché costituenti essenziali di alcune sostanze fondamentali dell’organismo, come ad esempio il ferro contenuto nell’eme dell’emoglobina ed i metalli che intervengono come cofattori in molti processi… Continua »
Pagine: 100, Tipologia: Libro cartaceo, Editore: Nuova Ipsa Editore
18,05 € 19,00 € (-5%)
 
Odontoiatria Naturale  Federico Ronchi Piero Nobili  Tecniche Nuove

Odontoiatria Naturale

Prevenzione, diagnosi e terapie

Federico Ronchi, Piero Nobili

Come si può agire per la salute della bocca e del corpo evitando di installare permanentemente sostanze tossiche nel corpo? L’odontoiatria biologica rivisita la scienza odontoiatrica e medica per trovare nuove soluzioni biocompatibili e minimamente invasive alle patologie del cavo orale, studia i materiali alla luce della… Continua »
Pagine: 176, Tipologia: Libro cartaceo, Editore: Tecniche Nuove
17,90 €
 




Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  o o o o o  | Votazioni (1)







Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione