Salute

Dolore cervicale: cause e rimedi


CATEGORIE: Salute

Dolore cervicale: cause e rimedi
Le principali cause del dolore cervicale e qualche rimedio per ridurne al minimo l'insorgenza

Alzi la mano chi, almeno per una volta nella vita, non ha mai sofferto di dolore cervicale. Ma cosa lo genera?

Innanzitutto partiamo dall'anatomia: il tratto cervicale è composto da 7 vertebre e sono la parte più mobile della colonna, permettendo il mantenimento del capo in posizione neutra e accomodando la vista agli stimoli dello spazio intorno a noi.

Dalle vertebre cervicali si originano i fasci di nervi che innervano le braccia e che consentono il movimento fine della mano e dell'arto superiore; permettono inoltre una mobilità del capo importante, effettuando con grande facilità i movimenti di inclinazione, rotazione, estensione e flessione.

 

Succede a volte però che, per vari motivi, la muscolatura del tratto cervicale crei una tensione, limitando il movimento e determinando un vero e proprio dolore cervicale.

Ma quali sono le cause che possono indurre un dolore al collo?

Prima di tutto, nella mia pratica clinica, posso assolutamente individuare come una delle cause primarie di cervicalgia (questo il termine medico per descrivere un dolore cervicale) la posizione e la postura durante l'arco della giornata: se una persona svolge un lavoro di ufficio e rimane seduto ore davanti ad un PC, con la testa che rimane in una posizione non corretta (magari anteposta per leggere meglio ciò che c'è scritto sullo schermo), quella persona è soggetta ad una tensione ed un carico esagerato sulle strutture cervicali, determinando quindi, a lungo andare, un sovraccarico funzionale con fenomeni di ernia o protusione discale, che generano un dolore cervicale e una sintomatologia propria.

Un'altra causa molto frequente in questa condizione sono i traumi sia ripetuti nel tempo sia avvenuti con violenza (uno su tutti il colpo di frusta automobilistico). Uno stress continuo nel corso del tempo induce dei cambiamenti nella zona cervicale che deve cercare di accomodare lo stress per ridurre l'impatto sulle varie strutture cervicali; questo cambiamento però determina un overuse delle  vertebre e dei dischi intervertebrali, alterando completamente la meccanica di movimento di tutta la colonna.

 

La sedentarietà è un altro aspetto che può portare a un indebolimento della muscolatura sia anteriore che posteriore del tratto cervicale, con conseguente stiramento durante un'attività improvvisa (non avendo quindi una muscolatura adeguata, la tensione muscolare non è capace a contenere eventuali stress, generando quindi lesioni e dolore cervicale).

Per ultimo, ma non meno importante, è una disfunzione meccanica delle faccette articolari tra le vertebre, le quali, durante il movimento, si muovono in maniera non fisiologica, inviando quindi un impulso al cervello di "bloccare" la muscolatura per ridurre al minimo l'eventuale trauma; ciò si traduce con stimolo nocicettivo nella zona del collo.

 

Qual è allora il modo migliore per ridurre al minimo l'insorgenza di un dolore cervicale?

Il mio consiglio è di variare molto la postura durante le ore lavorative, cercando di ritagliarsi ogni 15 minuti anche 1-2 minuti in cui ci si alza dalla sedia e si cammina, cercando di sciogliere il collo muovendolo in tutte le direzioni.

Anche praticare sport aiuta molto, sia a livello cardiocircolatorio, sia a livello mentale, in quanto è dimostrato come in alcune persone, problematiche psicologiche come stress o depressione, vengono somatizzati a livello cervicale con un aumento del tono muscolare e con disfunzioni di movimento.

Nel caso in cui ci si voglia proprio bene, praticare almeno un ciclo l'anno di ginnastica posturale, permettendo quindi il mantenimento delle fisiologiche curve della colonna vertebrale, riarmonizzando anche le tensioni e gli squilibri che si generano ogni giorno.



Hai un account google? clicca su:


Prodotto Consigliato
Gli Esercizi per il Dolore Cervicale  Erio De Col   Edizioni Mediterranee

Gli Esercizi per il Dolore Cervicale

Erio De Col

Recenti statistiche hanno appurato che 7 persone su 10 vengono colpite dal dolore cervicale. La grande diffusione di questa sindrome ha spinto la classe medica a ricercare rimedi che possano combatterla, e tutti si sono trovati concordi nell’affermare che la ginnastica è una delle terapie più valide per la soluzione di tale sindrome e la più efficace per la sua prevenzione. Il problema è che non… Continua »
Pagine: 312, Tipologia: Libro cartaceo, Editore: Edizioni Mediterranee
24,50 €
 




Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x  | Votazioni (0)







Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione