Vaccinazioni

Disabile dopo le vaccinazioni: Ministero della Salute si rifiuta di pagare



Disabile dopo le vaccinazioni: Ministero della Salute si rifiuta di pagare
Una ragazza quindicenne di Verona non ha ancora ricevuto l'indennizzo che le spetta da parte del Ministero della Salute

Il giudice del lavoro di Verona ha predisposto il versamento di un vitalizio ad una ragazza quindicenne veronese affetta da ritardo psichico e da atassia cerebellare, una malattia neurovegetativa che provoca la progressiva e irrimediabile scoordinazione motoria di braccia e gambe, dopo che è stato provato che la causa scatenante di questa terribile patologia sono stati i vaccini somministrati quando aveva sette mesi.

 

In particolare, sembra che il diretto e certo responsabile sia l'Engerix B pediatrico (ovvero il vaccino che contrasta l'insorgenza dell'epatite B, obbligatorio dal 1991), somministrato alla bimba in data 24 maggio 2002. I primi sintomi del danno cominciarono subito dopo l'inoculo, con un progressivo e implacabile peggioramento, che portarono ben presto e senza alcun dubbio alla diagnosi di atassia cerebellare. E oggi, che ha quindici anni, la ragazza soffre di ritardi psichici e pesanti difficoltà di movimento.

 

La causa contro il Ministero della Salute venne intentata nel 2008 e il giudice di Verona, dopo aver fatto riesaminare il caso dal suo consulente, lo ha condannato al versamento di un indennizzo (poco più di mille euro al mese e circa 200mila di arretrati).

 

Dopo otto anni però la famiglia non ha ancora visto un soldo. Ed è stata proprio questa "dimenticanza" che l'ha spinta a presentare una vertenza al Tar del Veneto, portando alla luce tutta la vicenda (che in caso contrario sarebbe probabilmente rimasta segreta). Speriamo solo che, a distanza di 12 anni dall'evento avverso, i genitori possano ricevere quanto loro previsto dalla sentenza, così da poter garantire le giuste cure (spesso molto costose) a loro figlia.



Hai un account google? clicca su:





Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x  | Votazioni (0)

Articoli di Redazione InformaSalus.it

Fertilità maschile: ecco i cibi alleati 22 NOV 2017 SALUTE
Milano: i bambini fanno il pieno di smog 22 NOV 2017 INFANZIA
Verde urbano e gite fuori porta: i benefici della natura 20 NOV 2017 SALUTE
Vivere con un cane allunga la vita 20 NOV 2017 SALUTE
La frutta secca col guscio protegge il cuore 17 NOV 2017 ALIMENTAZIONE
I contraccettivi ormonali possono provocare l'ictus? 17 NOV 2017 SALUTE
Diabete in drammatico aumento nel mondo 17 NOV 2017 SALUTE
Antibiotici: l'Italia è il Paese con il maggior consumo 17 NOV 2017 DENUNCIA SANITARIA
Dieta mediterranea: un'alleata contro il tumore al pancreas 15 NOV 2017 ALIMENTAZIONE
L'agricoltura biologica potrebbe sfamare il mondo 15 NOV 2017 ALIMENTAZIONE
Glaucoma, lo sport fa bene anche alla vista 15 NOV 2017 MEDICINA PREVENTIVA
Smog: “il diesel è la vera minaccia per i nostri polmoni” 13 NOV 2017 DENUNCIA SANITARIA
Resistenza agli antibiotici: “è crisi globale” 13 NOV 2017 DENUNCIA SANITARIA
Mal di schiena? Si combatte con l'esercizio fisico 13 NOV 2017 MEDICINA PREVENTIVA
Smartphone prima di dormire: ecco perché fa male ai bambini 13 NOV 2017 INFANZIA
Glifosato: i Paesi Ue dicono "no" al rinnovo dell'autorizzazione 10 NOV 2017 DENUNCIA SANITARIA
Gravidanza: 1 mamma su 4 non perde il vizio del fumo 10 NOV 2017 DENUNCIA SANITARIA
Le patatine fritte sono cancerogene? 10 NOV 2017 ALIMENTAZIONE
Alcol: anche il consumo moderato aumenta il rischio di tumori 10 NOV 2017 DENUNCIA SANITARIA
Broccoli, una possibile cura per la degenerazione maculare 8 NOV 2017 ALIMENTAZIONE
Antibiotici, Oms: stop a uso in animali d'allevamento 8 NOV 2017 DENUNCIA SANITARIA
Troppo paracetamolo in gravidanza aumenta il rischio di deficit di attenzione e iperattività nei bambini 6 NOV 2017 DENUNCIA SANITARIA
Un'alimentazione corretta può rallentare l'Alzheimer? 6 NOV 2017 MEDICINA PREVENTIVA
I pesticidi in frutta e verdura compromettono la fertilità 6 NOV 2017 ALIMENTAZIONE
Cuore: meno rischi con poco sale e più spezie 3 NOV 2017 ALIMENTAZIONE
Decine di pesticidi nelle acque dell'Emilia-Romagna 3 NOV 2017 DENUNCIA SANITARIA
Shiatsu, un rimedio contro l'emicrania 3 NOV 2017 SALUTE
Glifosato al voto Ue: ipotesi rinnovo di 5 anni 30 OTT 2017 DENUNCIA SANITARIA
Anziani: è allarme per i troppi farmaci 30 OTT 2017 DENUNCIA SANITARIA
Bambini iperattivi o malati immaginari? La “mania da neuropsichiatra” dilaga in Italia 27 OTT 2017 INFANZIA

Tutti gli articoli di Redazione InformaSalus.it







Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione