Alimentazione

La dieta degli italiani: quali carenze nutrizionali?


CATEGORIE: Alimentazione

dieta italiani
La dieta degli italiani? E' di buona qualità, ma per alcune fasce della popolazione c’è il rischio di sviluppare carenze di nutrienti

Sebbene gli italiani seguano una dieta di buona qualità, per alcune fasce della popolazione vi è il rischio di sviluppare carenze di nutrienti: il ferro per bambini e donne in età fertile, il calcio per gli adolescenti e lo zinco per adulti e anziani di entrambi i sessi. I bambini risultano inoltre esposti ad alcune sostanze contaminanti potenzialmente pericolose. È quanto emerge dal primo studio di dieta totale (TDS) condotto dall’Istituto superiore di sanità dal 2012 al 2014.

 

Lo studio per la prima volta ha valutato in maniera integrata l’assunzione di 65 nutrienti e contaminanti. L’obiettivo era quello di creare un campione rappresentativo degli alimenti che costituiscono la dieta della popolazione, del modo in cui vengono combinati, preparati e cotti. Per farlo i ricercatori hanno identificato 51 gruppi – che rappresentano il 99,7% dell’alimentazione degli italiani – suddivisi in 13 categorie. Sono stati quindi raccolti oltre tremila campioni nei supermercati, nei discount e nei mercati, in modo da rispecchiare le abitudini di acquisto e la stagionalità. Gli alimenti, infine, sono stati preparati e cucinati, proprio come avviene nelle cucine domestiche, e solo a quel punto sono stati analizzati per stimare i livelli di assunzione dei nutrienti.

 

I livelli di ferro – microelemento essenziale per la produzione di emoglobina – risultano critici un po’ in tutte le fasce della popolazione, ma soprattutto nelle donne in età fertile e nei bambini. Le donne in età fertile sono il gruppo con il fabbisogno di ferro più alto (ad eccezione delle donne in stato di gravidanza, che richiedono un apporto maggiore di nutrienti), a causa della perdita  collegata alle mestruazioni. Non è la prima volta che la carenza viene riscontrata in questa fascia della popolazione).

 

Per quanto riguarda il calcio, i livelli di assunzione della popolazione italiana sono in generale buoni e superiori, per esempio, a quelli registrati in un analogo studio condotto in Francia dall’Anses. Preoccupano tuttavia i valori osservati negli adolescenti, che hanno fatto registrare in larga parte livelli al di sotto di quelli ritenuti ottimali in un’età in cui il fabbisogno di calcio è elevato. L'assunzione di questo elemento, secondo lo studio dell’Iss, è garantita per oltre la metà da latte e latticini (51%) e in misura minore da cereali (16%) e verdura (14%).

 

Sono sotto i livelli ottimali negli adulti e negli anziani i valori di zinco, elemento essenziale in numerosi complessi enzimatici e per il funzionamento di alcuni ormoni. Lo studio ha riscontrato infatti una carenza progressiva dall’adolescenza fino alla terza età.

 

Per quel che concerne l’assunzione di contaminanti con la dieta, l’Iss rileva un’esposizione in generale bassa, inferiore rispetto a quella stimata dall’Efsa, che ha utilizzato però una metodica differente. Bisogna tuttavia prestare attenzione all’esposizione ad alcune sostanze. L’aflatossina B1 è da tenere d’occhio negli adolescenti e nei bambini, che sono anche a rischio per l’esposizione al cadmio. Attenzione anche al metilmercurio e alle micotossine H-2 e HT-2. L'Iss ha registrato in misura minore moderate criticità  per i livelli di nichel, piombo, arsenico, alluminio, ocratossina A (una micotossina), diossine e PCB.

 



Hai un account google? clicca su:


Prodotto Consigliato
L'Alimentazione che può prevenire e curare le nostre malattie  Roberto Gava   Salus Infirmorum

L'Alimentazione che può prevenire e curare le nostre malattie

L'obiettivo di questo libro è fornire le conoscenze necessarie affinché ognuno possa personalizzare la propria alimentazione e crearsi la propria dieta

Roberto Gava

Sono convinto che non esista una dieta universale valida sempre e per tutti, ma esistono invece alcune regole alimentari generali che, una volta compresi i fondamenti su cui si basano, permettono a ciascuna persona di costruirsi la propria dieta personalizzata. La vera dieta, quella che fa bene alla persona, deve essere adattata… Continua »
Pagine: 312, Tipologia: Libro cartaceo, Editore: Salus Infirmorum
14,37 € 16,90 € (-15%)
 




Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x  | Votazioni (0)

Articoli di Redazione InformaSalus.it

Cibi scaduti e scarsa igiene: la metà dei ristoranti etnici è irregolare 14 GIU 2019 ALIMENTAZIONE
La strategia per ridurre il consumo di bevande zuccherate 14 GIU 2019 ALIMENTAZIONE
Il nostro Servizio Sanitario Nazionale cade a pezzi 12 GIU 2019 DENUNCIA SANITARIA
Aumentano le morti correlate agli oppioidi. Aziende di farmaci nel mirino 12 GIU 2019 DENUNCIA SANITARIA
Quanti sono i morti per la malasanità? Migliaia, ma non fanno notizia se non c'entra l'Omeopatia 11 GIU 2019 DENUNCIA SANITARIA
I bimbi prematuri sono più a rischio di malattie cardiache 10 GIU 2019 INFANZIA
È lecito ed etico che le aziende del tabacco siano sponsor e relatori nei congressi medici? 10 GIU 2019 DENUNCIA SANITARIA
Pesticidi in frutta e verdura: dalla Francia un report allarmante 10 GIU 2019 DENUNCIA SANITARIA
Gli oli essenziali: la menta piperita 7 GIU 2019 SALUTE
Colesterolo: c'è differenza tra carne rossa e bianca? 7 GIU 2019 ALIMENTAZIONE
Un milione e mezzo di bambini esposti a sostanze tossiche 7 GIU 2019 INFANZIA
Respiri e ingerisci oltre 50.000 particelle di plastica all'anno senza accorgerti 6 GIU 2019 DENUNCIA SANITARIA
Una dieta con pochi grassi combatte il cancro al seno 6 GIU 2019 ALIMENTAZIONE
Chi sono i medici in conflitto di interesse? Corvelva pubblica i dati di tutte le province venete 3 GIU 2019 DENUNCIA SANITARIA
Amianto nelle scuole: a rischio la salute di alunni e docenti 3 GIU 2019 DENUNCIA SANITARIA
Taranto, ex Ilva: 600 bimbi sono nati malformati 3 GIU 2019 DENUNCIA SANITARIA
Studiare fa bene al cuore: riduce rischio di infarto e ictus 31 MAG 2019 MEDICINA PREVENTIVA
Cuore: la prevenzione parte dall'infanzia 31 MAG 2019 INFANZIA
Abuso di farmaci oppioidi: Johnson & Johnson accusata per epidemia di morti 31 MAG 2019 DENUNCIA SANITARIA
La dipendenza da videogiochi è ufficialmente una malattia 29 MAG 2019 DENUNCIA SANITARIA
Martin Gore: il famoso scienziato è morto per una reazione avversa al vaccino 29 MAG 2019 VACCINAZIONI
Ecco gli esami diagnostici più richiesti al mondo 27 MAG 2019 SALUTE
Frutta e verdura migliorano la fertilità maschile 27 MAG 2019 ALIMENTAZIONE
Antibiotici nei fiumi di tutto il mondo: 300 volte oltre i limiti 27 MAG 2019 DENUNCIA SANITARIA
Bambini: troppe ore davanti allo schermo aumentano il rischio di Adhd 23 MAG 2019 INFANZIA
Il cancro non arriva per caso né per sfortuna 23 MAG 2019 MEDICINA PREVENTIVA
L'Europa è sempre più obesa 23 MAG 2019 ALIMENTAZIONE
I parchi giochi dei bambini sono contaminati dai pesticidi 22 MAG 2019 DENUNCIA SANITARIA
Aumentano i casi di epatite: esami su integratori alla curcuma 22 MAG 2019 DENUNCIA SANITARIA
Nei broccoli una nuova possibile arma contro il cancro 20 MAG 2019 MEDICINA PREVENTIVA

Tutti gli articoli di Redazione InformaSalus.it







Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione