Salute

Dieci regole per combattere lo stress


CATEGORIE: Salute

stress
I disturbi legati allo stress riguardano quasi 9 italiani su 10

I disturbi legati allo stress riguardano quasi 9 italiani su 10. è quanto emerge da una ricerca promossa da Assosalute che rileva che l'85% della popolazione intervistata ne ha sofferto almeno una volta negli ultimi 6 mesi, mentre il 45% dichiara di averne avuti 3 o più. Le donne e i giovani sono i più colpiti, sia per incidenza sia per frequenza.

I disturbi più diffusi legato allo stress sono mal di testa (46,2%) e stanchezza (45,9%); seguono mal di stomaco (26,9%), tensione/dolore muscolare (25,5%), insonnia (24,9%) e ansia/agitazione (23,4%). Per limitare questi disagi, tra i rimedi scelti dagli italiani il più diffuso è il riposo (nel 52% dei casi), seguito dal ricorso ai farmaci di automedicazione (27%) e dall'attenzione all'alimentazione (26%).

"La gestione dello stress è prima di tutto di tipo culturale, nel senso che è determinata dall'esperienza e dalle conoscenze – ha spiegato Piero Barbanti, direttore Unità per la cura e la ricerca su cefalee e dolore, Irccs San Raffaele di Roma - Se è vero che tutto comincia dalla testa, è anche vero che nella testa abbiamo gli strumenti per combattere lo stress".


Ecco quindi alcuni consigli per combattere lo stress.

 

1) Passeggiate all'aria aperta

Non solo per staccare e schiarire i pensieri, ma anche per favorire la circolazione di endorfina che riduce gli ormoni dello stress;

 

2) Evitate di usare smartphone o pc di sera

E' importante fare delle pause dall'utilizzo prolungato di strumenti tecnologici e cercare di spegnere telefoni e computer almeno un'ora prima di andare a dormire;

 

3) Pianificate al meglio le vostre giornate

Considerato che una causa molto diffusa dello stress è la 'mancanza di tempo', una buona gestione della vostra agenda può aiutarvi a farvi sentire più rilassati e padroni di voi stessi.

 

4) Attenzione alla vostra alimentazione

Alcuni alimenti sono in grado di ridurre l'azione dell'ormone principe dello stress, il cortisolo. Tra le carni è consigliato il tacchino, tra i pesci quelli a più alto contenuto di grassi (tonno o salmone) e tra le verdure gli spinaci. Anche il cioccolato fondente è molto utile per abbassare i livelli di cortisolo;

 

5) Cercate di attribuire la giusta importanza alle cose e ridimensionare i problemi

 

6) Mantenete un atteggiamento funzionale

Prestare attenzione ai propri pensieri e porsi delle domande può essere molto utile ad allontanare ansie e problemi: una riflessione interna, spesso, può aiutarci a comprendere meglio una situazione esterna;

 

7) Meditate

Aiutatevi con la meditazione provando magari la mindfulness, la forma di meditazione più studiata a livello scientifico. Fatta quotidianamente, può comportare ottimi risultati dal punto di vista neurochimico;

 

8) Ridete il più possibile

Un atteggiamento positivo può essere utile nella prevenzione dello stress. È provato infatti che ridere fa bene alla salute in quanto aumenta la quantità di ossigeno che si respira, stimola il cuore, i polmoni e i muscoli e aumenta l'endorfina che rilascia il cervello;

 

9) Staccate e ascoltate musica

La musica infonderà il cervello di neurochimici del buon umore, come la dopamina;

 

10) Se lo stress si trasforma in disturbi fisici veri e propri, può essere utile il ricorso ad alcuni farmaci.

 



Hai un account google? clicca su:


Prodotto Consigliato
Vincere lo Stress Quotidiano  Roberto Gava   Salus Infirmorum

Vincere lo Stress Quotidiano

Imparare a conoscere, prevenire e curare lo stress per evitare gravi patologie

Roberto Gava

Oggi siamo tutti eccessivamente impegnati, con poco tempo libero, sempre di corsa, stanchi, nervosi… cioè stressati! Perché dobbiamo vivere così? È la domanda che mi pongo, specialmente quando visito un paziente affetto da gravi patologie cronico-degenerative di tipo cardiovascolare, metabolico, autoimmunitario o… Continua »
Pagine: 128, Tipologia: Libro cartaceo, Editore: Salus Infirmorum
8,42 € 9,90 € (-15%)
 




Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x  | Votazioni (0)

Articoli di Redazione InformaSalus.it

Tumori: il 4% dei casi causati dal sovrappeso 13 DIC 2018 DENUNCIA SANITARIA
Rischio infarto con le carni rosse: ecco perché 13 DIC 2018 ALIMENTAZIONE
Incidenti stradali: killer principale di giovani e bambini 12 DIC 2018 DENUNCIA SANITARIA
Cassazione: "Le linee guida per i medici non sono assolute”. Anche per i vaccini? 12 DIC 2018 SALUTE
Le 20 regole per evitare il diabete 10 DIC 2018 MEDICINA PREVENTIVA
Ridurre l'inquinamento può salvare un milione di vite 10 DIC 2018 DENUNCIA SANITARIA
La Toscana aggiorna e potenzia la rete delle cure palliative 7 DIC 2018 SALUTE
Pubertà precoce: sotto accusa i cosmetici delle mamme 7 DIC 2018 DENUNCIA SANITARIA
Giulia Grillo ha revocato tutti i membri non di diritto del Consiglio superiore di Sanità 5 DIC 2018 SALUTE
Sanità, D’Anna (Biologi): “Fare luce su ipotesi conflitto interesse a carico di Walter Ricciardi” 5 DIC 2018 DENUNCIA SANITARIA
Insalate in busta contaminate da batteri resistenti agli antibiotici 3 DIC 2018 ALIMENTAZIONE
Asma: più a rischio i bambini in sovrappeso 30 NOV 2018 INFANZIA
Dieci allarmi alimentari al giorno nel 2018 30 NOV 2018 ALIMENTAZIONE
Sistema immunitario: conta soprattutto lo stile di vita 30 NOV 2018 SALUTE
Implant Files: giornalisti denunciano lo scandalo delle protesi killer 28 NOV 2018 DENUNCIA SANITARIA
Come affrontiamo lo stress: ecco cosa danneggia il cervello 28 NOV 2018 MEDICINA PREVENTIVA
Morbillo, coperture vaccinali ed epidemie: cosa dicono veramente i dati? 26 NOV 2018 VACCINAZIONI
Gas serra, nuovo record e nessun segnale positivo 26 NOV 2018 ATTUALITà
Franco Berrino: come prevenire le malattie cambiando alimentazione 23 NOV 2018 ALIMENTAZIONE
Le diossine negli alimenti preoccupano l'Europa 23 NOV 2018 ALIMENTAZIONE
Pianura Padana: l'inquinamento accorcia la vita di un anno 21 NOV 2018 DENUNCIA SANITARIA
Ostetrica licenziata perché non vaccinata? Ecco la verità 19 NOV 2018 VACCINAZIONI
Salvini. “In Italia troppi vaccini. Un favore alle case farmeceutiche?” 19 NOV 2018 VACCINAZIONI
Patata OGM, il creatore: “Ora temo per la salute umana” 15 NOV 2018 ALIMENTAZIONE
Sedentarietà: quasi 90mila morti ogni anno in Italia 15 NOV 2018 DENUNCIA SANITARIA
Morbillo: un caso di allarmi, smentite e propaganda 14 NOV 2018 DENUNCIA SANITARIA
L'antibiotico resistenza fa strage in Italia, ma si parla solo di morbillo e vaccini 14 NOV 2018 DENUNCIA SANITARIA
Il tasso di fertilità mondiale si è dimezzato 12 NOV 2018 ATTUALITà
Vaccini: ai medici di Bologna un modulo di consenso o rifiuto 12 NOV 2018 VACCINAZIONI
Morbillo a Bari, l'Ordine Nazionale dei Biologi: “Procurato allarme... a mezzo stampa” 12 NOV 2018 DENUNCIA SANITARIA

Tutti gli articoli di Redazione InformaSalus.it







Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione