Salute

Diabete: troppi antibiotici aumentano il rischio?


CATEGORIE: Salute

antibiotici
Uno studio danese individua una possibile associazione tra l'uso dei farmaci e l'insorgenza del diabete di tipo 2

Gli antibiotici fanno venire il diabete? Uno studio danese individua una possibile associazione tra l'uso dei farmaci e l'insorgenza del diabete di tipo 2. Dallo studio pubblicato sul The Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism è infatti emerso che le persone che hanno sviluppato la patologia hanno fatto in precedenza un uso molto più frequente di antibiotici rispetto agli individui sani.

La ricerca ha preso in considerazione un campione molto esteso: un milione e trecentomila persone sane e più di centosettantamila affette da diabete di tipo 2. Sono stati quindi utilizzati  i database del governo danese, il Danish National Registry of Patients, il Danish National Prescription Registry, e il Danish Person Registry, per verificare l’uso di antibiotici da parte di questi soggetti nei precedenti 13 anni.

Dall'analisi è emerso che i soggetti che poi hanno sviluppato diabete di tipo 2, nei quindici anni precedenti la diagnosi avevano ricevuto più spesso prescrizioni di farmaci antibiotici rispetto agli individui sani. Questi ultimi li hanno usati mediamente una volta ogni due anni. I diabetici quasi il doppio.

“Potrebbe trattarsi – spiegano i ricercatori danesi – di un aumento della domanda di antibiotici causato da un aumento del rischio di infezioni in pazienti con diabete non ancora diagnosticato, prediabete, o diabete di tipo 2 manifesto. Tuttavia, la possibilità che l'esposizione agli antibiotici aumenti il rischio di diabete non può essere esclusa e merita ulteriori approfondimenti in studi interventistici”.

“I nostri risultati – concludono gli studiosi – richiedono nuove indagini sugli effetti a lungo termine degli antibiotici sul metabolismo lipidico e glucidico e sull’aumento del peso corporeo. In particolare, i ricercatori consigliano di indirizzare gli studi sulle penicilline d’uso comune a spettro ristretto, perché questi farmaci sono prescritti frequentemente e hanno mostrato il più alto OR per il rischio di diabete di tipo 2”.

Secondo i dati dell'ECDC- European Centre for Disease Prevention and Control, nel consumo di antibiotici l'Italia è al quinto posto in Europa e tra i paesi a più elevato tasso di microrganismi resistenti.

Nel nostro Paese vengono assunti il 50% in più di antibiotici rispetto alla Gran Bretagna, quasi il doppio rispetto a Germania due volte e mezzo rispetto all'Olanda. Siamo al primo posto nel consumo di iniettabili (pari al 3% di tutte le forme somministrate).

È quanto riferiscono i farmacisti clinici del Sifact, riuniti a congresso. "L'ultimo Rapporto OSMED 2014 dell'AIFA rivela che l'impiego inappropriato di antibiotici supera il 30% in tutte le condizioni cliniche studiate all'interno della popolazione adulta in carico al MMG", ricorda Cristina Puggioli, Direttore della U.O.Farmacia Clinica del Policlinico S.Orsola di Bologna e Presidente del terzo Congresso Sifact.

I ceppi multi-resistenti, i più pericolosi dei quali sono riuniti sotto l'acronimo ESKAPE, sono responsabili di circa 23mila decessi l'anno negli Stati Uniti e 25mila in Europa e i numeri non fanno che aumentare, sia in termini di casi, sia di decessi, sia di costi diretti ed indiretti. In Italia su 9 milioni e mezzo di ricoveri l'anno si contano tra le 500 e le 700mila infezioni con un costo umano di 5-7mila vittime.



Hai un account google? clicca su:


Prodotti Consigliati
Diabete. Informazioni utili, trattamenti naturali e alcune dolci ricette da gustare  Marcello Pamio

Diabete. Informazioni utili, trattamenti naturali e alcune dolci ricette da gustare

Marcello Pamio

Nel mondo, ogni 10 secondi una persona muore per cause legate al diabete e altre due si ammalano. Questi dati ufficiali sono di per sè già molto preoccupanti ma diventano inquietanti per ciò che potrà accadere nei prossimi decenni. E' naturale quindi porsi delle domande per comprendere cosa sta accadendo al mondo occidentale invaso dal diabete e dalle cosiddette malattie cronico-degenerative. Il… Continua »
Pagine: 120, Tipologia: Libro cartaceo
12,00 €
 
Guarire il diabete in tre settimane  Robert Young Matt Traverso  Tecniche Nuove

Guarire il diabete in tre settimane

Il più efficace programma al mondo che guarisce il diabete senza farmaci e insulina

Robert Young, Matt Traverso

Il diabete è assolutamente reversibile al 100% e questo libro insegna come normalizzare la glicemia, smettere di assumere farmaci e guarire dal diabete in meno di tre settimane - Robert O. Young (Rinomato microbiologo e ricercatore scientifico - Esperto mondiale sull'equilibro acido-base) La maggior parte dei diabetici si sono… Continua »
Pagine: 256, Tipologia: Libro cartaceo, Editore: Tecniche Nuove
19,90 €
 




Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x  | Votazioni (0)

Articoli di Redazione InformaSalus.it

I cibi "light" fanno ingrassare? 28 APR 2017 ALIMENTAZIONE
Latte artificiale: nuova inchiesta per prescrizioni indebite 26 APR 2017 DENUNCIA SANITARIA
Cellulari e tumori: il Codacons lancia una class action 26 APR 2017 DENUNCIA SANITARIA
Radiazione del dottor Gava: torna l’Inquisizione in Italia (#iostocongava) 24 APR 2017 DENUNCIA SANITARIA
Tribunale di Ivrea: l'uso scorretto del cellulare causa di tumore 21 APR 2017 DENUNCIA SANITARIA
Vaccini gonfiati per intascare i bonus: Procura di Trieste indaga per falso e truffa 19 APR 2017 VACCINAZIONI
Vaccini, caso Report. Garattini: “Serve trasparenza” 19 APR 2017 VACCINAZIONI
Ictus: ecco come l'attività fisica influisce sulla qualità della vita 14 APR 2017 MEDICINA PREVENTIVA
I pesticidi uccidono 200.000 persone ogni anno 13 APR 2017 DENUNCIA SANITARIA
Anziani: il magnesio protegge dalle fratture 13 APR 2017 ALIMENTAZIONE
Avocado, sai perché fa bene? 13 APR 2017 ALIMENTAZIONE
Vaccini: Demicheli lascia la sanità piemontese 13 APR 2017 VACCINAZIONI
Il Dr. Roberto Gava invia una segnalazione alla Commissione Centrale dei Medici 12 APR 2017 VACCINAZIONI
Grecia: Novartis avrebbe corrotto migliaia di persone 10 APR 2017 DENUNCIA SANITARIA
Depressione in aumento: “la malattia più invalidante al mondo” 7 APR 2017 SALUTE
Vuoi dormire bene? Ecco cosa mangiare a cena 7 APR 2017 ALIMENTAZIONE
Alcol fuori pasto: consumo in crescita 7 APR 2017 DENUNCIA SANITARIA
Vaccini obbligatori: il Tar dell'Emilia Romagna chiede chiarezza al Ministero della Salute 5 APR 2017 VACCINAZIONI
Alzheimer: scoperta l'origine della “malattia del secolo” 5 APR 2017 SALUTE
“Vaccini? Deve esserci una scelta”. Le voci della manifestazione nazionale 3 APR 2017 VACCINAZIONI
Gravidanza: in Italia troppi cesarei e controlli inutili 3 APR 2017 SALUTE
Così gli allevamenti intensivi distruggono la biodiversità 3 APR 2017 ALIMENTAZIONE
Autismo: diagnosi solo per 1 bambino su 2 3 APR 2017 AUTISMO
La vitamina D previene raffreddore e influenza 31 MAR 2017 SALUTE
Bambini esposti al piombo: quali effetti sul cervello? 31 MAR 2017 INFANZIA
Banche del latte: al via una nuova tecnica per preservarlo 31 MAR 2017 INFANZIA
Sai perché lo sport fa bene alla salute? 31 MAR 2017 SALUTE
Il Regno Unito verso una tassa sulle bevande zuccherate 29 MAR 2017 SALUTE
Qual è la migliore cura dopo un infarto o ictus? 29 MAR 2017 SALUTE
Medici e infermieri: 1 su 3 teme gli effetti avversi dei vaccini 29 MAR 2017 VACCINAZIONI

Tutti gli articoli di Redazione InformaSalus.it







Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione