Alimentazione

Mangiare bene in tempi di crisi: il decalogo degli esperti


CATEGORIE: Alimentazione

carrello spesa
La crisi svuota sempre di più il carrello della spesa

La crisi svuota sempre di più il carrello della spesa: dal 2007 al 2012 i tagli delle famiglie italiane sull'acquisto di alimentari e bevande sono stati del 9,6%, per un valore di 12,4 mld di euro.

Eppure anche in tempi di crisi è possibile seguire un'alimentazione corretta, senza privarsi del buon cibo: l'importante è seguire alcuni semplici accorgimenti. A stilare un decalogo è l'Andid, Associazione italiana dietisti, che si è recentemente riunita in un congresso nazionale.

“Riducendo gli acquisti, scegliendo i cibi migliori e a Km 0, riusando ciò che si ha in frigorifero e riciclando si riducono gli sprechi, si risparmia e si guadagna salute”, ha spiegato Giovanna Cecchetto, Presidente Andid.

“Una buona alimentazione – spiega Giovanna Cecchetto – si basa sulla preferenza di consumo di prodotti di origine vegetale (frutta, verdura, cereali e legumi), sull’alternanza settimanale di prodotti di origine animale, utilizzando anche fonti di ottimo valore nutritivo e di costo limitato (latticini, formaggi, uova) e sulla scelta di acqua di rubinetto come fonte principale per l’idratazione. Inoltre la lotta allo spreco ottenuta attraverso la pianificazione del menù settimanale e della spesa, si traduce in ulteriore risparmio per la famiglia, consentendo saltuariamente la possibilità di concedersi qualche “sfizio” senza pericolose ricadute né sulla salute né sul portafoglio”.

Ecco il decalogo dell'Andid per mangiare bene anche in tempi di crisi:
1) Consuma regolarmente 3 pasti al giorno.
2) Prediligi prodotti vegetali e di stagione (frutta, verdura, cereali, legumi) possibilmente a Km0. Ne vanno consumate 5 porzioni al giorno.
3) Ad ogni pasto inserisci una porzione di cereali (es. pasta, pane, riso) possibilmente integrali a cui aggiungere un bel piatto di verdura cruda e/o cotta.
4) Limita il consumo di proteine animali in particolare salumi, formaggi e carne rossa. Meglio scegliere invece il pesce azzurro e le uova.
5) Mangia legumi freschi o secchi, almeno due volte alla settimana.
6) Utilizza esclusivamente olio extravergine di oliva sia a crudo che per cuocere gli alimenti.
7) Pianifica il più possibile il menù della settimana e fai la spesa di conseguenza. Non lasciarti abbindolare dalle campagne di marketing che ti vogliono convincere ad acquistare più prodotti di quelli effettivamente necessari.
8) Non buttare gli avanzi ma riusali e riciclali inventando nuove ricette.
9) Bevi molta acqua, del rubinetto va bene, così come anche alternarla ad infusi e tisane senza zucchero.
10) Fai attività fisica, insieme all'alimentazione è la chiave della salute.



Hai un account google? clicca su:





Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x  | Votazioni (0)

Articoli di Redazione InformaSalus.it

Incidenti stradali: killer principale di giovani e bambini 12 DIC 2018 DENUNCIA SANITARIA
Cassazione: "Le linee guida per i medici non sono assolute”. Anche per i vaccini? 12 DIC 2018 SALUTE
Le 20 regole per evitare il diabete 10 DIC 2018 MEDICINA PREVENTIVA
Ridurre l'inquinamento può salvare un milione di vite 10 DIC 2018 DENUNCIA SANITARIA
La Toscana aggiorna e potenzia la rete delle cure palliative 7 DIC 2018 SALUTE
Pubertà precoce: sotto accusa i cosmetici delle mamme 7 DIC 2018 DENUNCIA SANITARIA
Giulia Grillo ha revocato tutti i membri non di diritto del Consiglio superiore di Sanità 5 DIC 2018 SALUTE
Sanità, D’Anna (Biologi): “Fare luce su ipotesi conflitto interesse a carico di Walter Ricciardi” 5 DIC 2018 DENUNCIA SANITARIA
Insalate in busta contaminate da batteri resistenti agli antibiotici 3 DIC 2018 ALIMENTAZIONE
Asma: più a rischio i bambini in sovrappeso 30 NOV 2018 INFANZIA
Dieci allarmi alimentari al giorno nel 2018 30 NOV 2018 ALIMENTAZIONE
Sistema immunitario: conta soprattutto lo stile di vita 30 NOV 2018 SALUTE
Implant Files: giornalisti denunciano lo scandalo delle protesi killer 28 NOV 2018 DENUNCIA SANITARIA
Come affrontiamo lo stress: ecco cosa danneggia il cervello 28 NOV 2018 MEDICINA PREVENTIVA
Morbillo, coperture vaccinali ed epidemie: cosa dicono veramente i dati? 26 NOV 2018 VACCINAZIONI
Gas serra, nuovo record e nessun segnale positivo 26 NOV 2018 ATTUALITà
Franco Berrino: come prevenire le malattie cambiando alimentazione 23 NOV 2018 ALIMENTAZIONE
Le diossine negli alimenti preoccupano l'Europa 23 NOV 2018 ALIMENTAZIONE
Pianura Padana: l'inquinamento accorcia la vita di un anno 21 NOV 2018 DENUNCIA SANITARIA
Ostetrica licenziata perché non vaccinata? Ecco la verità 19 NOV 2018 VACCINAZIONI
Salvini. “In Italia troppi vaccini. Un favore alle case farmeceutiche?” 19 NOV 2018 VACCINAZIONI
Patata OGM, il creatore: “Ora temo per la salute umana” 15 NOV 2018 ALIMENTAZIONE
Sedentarietà: quasi 90mila morti ogni anno in Italia 15 NOV 2018 DENUNCIA SANITARIA
Morbillo: un caso di allarmi, smentite e propaganda 14 NOV 2018 DENUNCIA SANITARIA
L'antibiotico resistenza fa strage in Italia, ma si parla solo di morbillo e vaccini 14 NOV 2018 DENUNCIA SANITARIA
Il tasso di fertilità mondiale si è dimezzato 12 NOV 2018 ATTUALITà
Vaccini: ai medici di Bologna un modulo di consenso o rifiuto 12 NOV 2018 VACCINAZIONI
Morbillo a Bari, l'Ordine Nazionale dei Biologi: “Procurato allarme... a mezzo stampa” 12 NOV 2018 DENUNCIA SANITARIA
Interferenti endocrini: la strategia Ue contro le sostanze pericolose 9 NOV 2018 DENUNCIA SANITARIA
Marketing del latte artificiale: “Pressioni fortissime” 9 NOV 2018 DENUNCIA SANITARIA

Tutti gli articoli di Redazione InformaSalus.it







Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione