Infanzia

Le 10 convinzioni sbagliate più comuni dei genitori


CATEGORIE: Infanzia

bambini genitori

Come terapeuta occupazionale che lavora con bambini e genitori da oltre dieci anni, ho osservato la mia giusta dose di vari fraintendimenti dei genitori. Le idee sbagliate dei genitori hanno il potenziale di fuorviarli nel loro viaggio genitoriale e, di conseguenza, hanno un impatto negativo sul futuro di un bambino. Con l'avanzare degli studi sul cervello, dobbiamo rivisitare le nostre convinzioni e rivedere le nostre pratiche genitoriali di conseguenza.

1. "Mia figlia/figlio è nata/o così"
Certo, siamo tutti nati diversi. Non possiamo cambiare il modo in cui è nato un bambino, ma attraverso l'ambiente che creiamo per i nostri figli, possiamo aumentare i loro punti di forza o peggiorare le loro debolezze. L'uso eccessivo della tecnologia, il tempo limitato all'aria aperta, il poco movimento fisico e la mancanza di disponibilità dei genitori sono le realtà quotidiane dei bambini di oggi. Questi fattori hanno un impatto molto forte non solo nel peggiorare le sfide preesistenti dei bambini, ma anche nel creare problemi tra i bambini senza significativi problemi preesistenti.

2. "Non c'è nulla che io possa fare riguardo al comportamento di mio figlio"
Non ho mai incontrato un bambino a cui si applicasse l'affermazione "non c'è nulla che io possa fare". C'è sempre molto che noi, come genitori, possiamo fare. Il cervello di un bambino è un "muscolo" allenabile che ha la capacità di cambiare e riconnettersi con l'allenamento del cervello destro. Allo stesso modo in cui un bambino impara un comportamento negativo, può disimpararlo e apprenderne uno nuovo, positivo.

3. "Non lo supererà"
Se ogni bambino fosse in grado di superare le sue sfide, non avremmo liste di attesa in cliniche di salute mentale. I problemi cambiano il loro volto con il tempo, motivo per cui più i genitori riconoscono e lavorano sui problemi del bambino, minori sono le probabilità che le sue sfide diventino un danno o una limitazione più avanti nella loro vita.

4. "I videogiochi educativi e i programmi TV fanno bene a mio figlio"
Niente può sostituire l'interazione umana, giocare ai giochi dal vivo, passare il tempo nella natura e coinvolgere i bambini nelle faccende domestiche. Il danno di esporre i bambini precocemente alla tecnologia supera i suoi benefici. Oggi sappiamo che la chiave del successo nella vita è l'intelligenza emotiva. Giocando con i computer e guardando la TV come attività primaria nel tempo libero, i bambini non hanno l'opportunità di sviluppare e utilizzare le loro abilità sociali. Il tempo di tecnologia di intrattenimento consigliato è: bambini 0-2 anni - nessuno, bambini 3-5 anni - 1 ora al giorno; 6-12 anni - 2 ore al giorno.

5. "La scuola/l’insegnante è il problema. Mio figlio non ha problemi a casa"
In genere, i bambini non hanno a casa gli stessi problemi che hanno a scuola. Perché? A casa, per la maggior parte, i bambini fanno ciò che vogliono, quando vogliono. A scuola, ci sono regole e struttura e, spesso è qui in questi ambiti che si verificano problemi. Ascolta il feedback dell'insegnante di tuo figlio e considera che potrebbero esserci dei problemi che stai trascurando.

6. "Mio figlio ha così tanta energia. L'ho iscritto a molte attività extrascolastiche"
Tipicamente, l'irrequietezza nei bambini è un segno di sovrastimolazione del cervello. Pertanto, i bambini che sono irrequieti non hanno bisogno di più attività; ciò di cui hanno effettivamente bisogno è più tranquillità, come passare il tempo all'aperto, tempo di qualità da trascorrere con i genitori e accesso limitato alla tecnologia.

7. "Mio figlio è pignolo con i suoi vestiti, il cibo, ecc. Gli compro solo quello che gli piace"
La caparbietà indica che il sistema nervoso del bambino è eccessivamente sensibile. Evitare cose che a tuo figlio non piacciono non è una soluzione reale. La vera soluzione è quella di esporre gradualmente il bambino al "fattore stressante" e ad una più ampia varietà ambientale.

8. "Il mio bambino di 4 anni non è pronto per andare a letto prima delle 22:00. Non ha bisogno di dormire molto"
Spesso, i bambini che hanno difficoltà ad addormentarsi sono gli stessi bambini che hanno bisogno di dormire di più. In genere, il sistema nervoso di questi bambini è eccessivamente eccitato ed è probabile che alle 22:00 sia già stato superato il tempo opportuno per dormire in modo appropriato. Cerca di eliminare la tecnologia dopo la scuola, ascolta musica rilassante, fai un bagno rilassante al tuo bambino e rivedi gradualmente l'ora di andare a dormire ogni notte fino a raggiungere l’obiettivo delle 20.

9. "Mio figlio ha bisogno di essere tenuto occupato. Più attività ha, più si comporta meglio"
La vita piena dei bambini è un'altra finta soluzione che non affronta il problema principale. Quando i bambini hanno un programma strutturato, il loro comportamento è controllato da altri. Un insegnante li coinvolge e li guida su cosa fare, come farlo e quando fare le cose. La capacità di autoregolarsi e tenersi occupati quando non c'è una struttura è un trampolino di lancio essenziale per il futuro successo e la felicità del bambino. Privando i nostri figli di tempo non strutturato, li priviamo di un'opportunità importante per imparare ad autoregolarsi, mantenersi occupati con attività salutari e sviluppare la propria creatività.

10. "Mio figlio/mia figlia è proprio come me"
Sì, i nostri figli portano i nostri geni, ma non vogliamo che i nostri figli siano una versione migliore di noi stessi, abbiano meno sfide personali e meno bagagli complessi? Se noti che tuo figlio ha problemi simili ai tuoi, risolvi i problemi. Il cervello è allenabile e recuperabile!

Il cervello ha la capacità di cambiare se stesso con la giusta stimolazione ambientale e la formazione. Prima i genitori riconoscono e affrontano le sfide dei loro figli, maggiori sono le probabilità che le sfide di un bambino non diventino un ostacolo nel suo percorso di vita.



Hai un account google? clicca su:





Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x  | Votazioni (0)







Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione