Convegni

02/10/2015

17 Ottobre - Convegno 'Conoscere e prevenire le malattie cardiovascolari e il cancro' (Dr. Roberto Gava, Dr.ssa Patrizia Gentilini)

di Redazione InformaSalus.it


CATEGORIE: Convegni

salute
La maggior parte delle patologie metaboliche e cardiovascolari sarebbe evitabile se adottassimo una corretta igiene di vita e migliorassimo l'ambiente in cui viviamo

TITOLO: Conoscere e prevenire le malattie cardiovascolari e il cancro: effetti dell'alimentazione, dell'inquinamento ambientale e dei farmaci

RELATORI: Dr. Roberto Gava, Dr.ssa Patrizia Gentilini

Le patologie cardiovascolari sono la prima causa di morte in Italia, ma i dati attuali di cui disponiamo sono chiarissimi: la maggior parte delle patologie metaboliche e cardiovascolari sarebbe evitabile se adottassimo una corretta igiene di vita e migliorassimo l'ambiente in cui viviamo, perché queste patologie dipendono molto da noi: dal nostro modo di pensare e di vivere, cioè dal nostro comportamento, dalla nostra alimentazione, dal nostro movimento quotidiano, ma anche dal nostro rispetto dell'ambiente.
Infatti, non va dimenticato pure l'inquinamento di aria, acqua e cibo da parte di pesticidi, interferenti endocrini, metalli pesanti, particolato ultrafine, ecc. entrano in gioco in tutte le patologie moderne che oggi affliggono i Paesi industrializzati, anche se in questo Convegno ci focalizzeremo essenzialmente sulle patologie cardiache, vascolari, metaboliche e oncologiche, che oggi sono le più frequenti.
Le condizioni tossicologiche ambientali sono oltre l'immaginabile e stanno raggiungendo i limiti massimi di sopportazione del nostro organismo. La gente comune non è assolutamente cosciente di questa gravità, perché sono ancora troppo pochi i medici che ci informano per farci crescere in conoscenza e in consapevolezza.
Noi di solito interveniamo solo con terapie sintomatiche quando la patologia si è già manifestata, ma ciò che conosciamo e i mezzi di cui possiamo disporre ci permetterebbero di fare molto di più, però sono necessari alcuni requisiti:
1) diventare consapevoli che i trattamenti attuali sono prevalentemente sintomatici;
2) agire anticipatamente con una Medicina veramente Preventiva;
3) nel caso la patologia si sia già manifestata, chiedersi perché è accaduto e individuare le cause;
4) agire per cambiare la predisposizione a ripetere eventi patologici simili.

Quest'ultimo punto richiede due azioni:
1) una personale, che implica una correzione delle nostre abitudini sbagliate e l'impostazione di una corretta igiene di vita;
2) una sociale, che implica un impegno a migliorare la nostra società sia testimoniando il nostro personale cambiamento migliorativo, sia impegnandoci attivamente affinché gli errori sociali vengano individuati e corretti. È vero che ognuno di noi può fare poco per cambiare la società attuale, ma se nessuno agisce, nulla mai cambierà.
Non possiamo aspettare di ammalarci gravemente per fare qualcosa. L'informazione e l'acquisizione di sempre nuove conoscenze sanitarie che sono alla portata di tutti e che sono facili da acquisire oggi sono non solo un diritto, ma anche un dovere di ogni persona, sia per migliorare la propria esistenza, sia per rendere più vivibile e felice quella delle generazioni future.

---> CONVEGNO A PAGAMENTO. CLICCA QUI ED EFFETTUA SUBITO L'ISCRIZIONE

OBIETTIVI:
Il primo obiettivo è di fornire le informazioni necessarie per conoscere la realtà in cui ci troviamo, come persone e come ambiente, in modo da saper interpretare i messaggi che il nostro corpo ci invia prima di squilibrarsi.
Il secondo obiettivo è di imparare ad utilizzare i più potenti strumenti di cui disponiamo per non ammalarci: una corretta igiene di vita, una corretta alimentazione, il modo per vivere sereni anche in mezzo alle difficoltà della vita e moltissimi consigli, anche di Medicina Naturale, per salvaguardare il nostro corpo e proteggerlo dagli insulti della vita quotidiana: stress, inquinamento, alimentazione sbagliata, stanchezza, poco movimento, poco sonno, tante difficoltà, ecc.).
Al Convegno avrà uno spazio anche il Dott. Eulisse, Direttore del Centro Internazionale Civiltà dell'Acqua, che è un'Associazione senza fini di lucro nata nel 1996 per far crescere una visione etica sull'uso dell'acqua e promuovere una “Nuova Cultura dell'Acqua”. 

---> CONVEGNO A PAGAMENTO. CLICCA QUI ED EFFETTUA SUBITO L'ISCRIZIONE

ARGOMENTI TRATTATI:
- Incidenza attuale delle patologie cardiovascolari in Italia
- Gli errori più comuni che ci possono portare alle malattie metaboliche, all'infarto cardiaco e all'ictus cerebrale
- Cosa ci fa ammalare: inquinamento atmosferico, chimico, radioattivo, farmacologico, alimentare
- Inquinamento delle acque: un pericolo tanto grave quanto ignorato
- Inquinamento ambientale e cancro: la drammaticità della situazione attuale
- Inquinamento ambientale e cancro: che futuro avranno i nostri figli?
- Incidenza attuale della patologia oncologica in Italia
- Cosa fare per non morire di cancro
- Differenza tra diagnosi precoce e medicina preventiva
- Il nostro corpo ci avvisa prima di ammalarsi: come imparare a riconoscere i suoi segnali
- Prevenire le malattie con una corretta igiene di vita
- Prevenire le malattie con una corretta alimentazione
- Prevenire le malattie con una corretta attività fisica
- Prevenire le malattie con i consigli della medicina naturale e dell'igiene mentale

---> CONVEGNO A PAGAMENTO. CLICCA QUI ED EFFETTUA SUBITO L'ISCRIZIONE

PROGRAMMA:
-- ore 14,15-15,00: Registrazione degli iscritti
-- ore 15,00-16,00: I Relazione: Le patologie cardiovascolari sono la prima causa di morte: se ci ammaliamo è anche per i nostri errori! (Dr. R. Gava)
-- ore 16,00-17,00: II Relazione: Inquinamento ambientale e cancro: cosa dobbiamo sapere (Dr.ssa Gentilini)
-- ore 17,00-17,15: Pausa di riflessione
-- ore 17,15-17,30: III Relazione: Un mare di plastica: i nuovi continenti del futuro? (Dott. Eriberto Eulisse)
-- ore 17,30-18,15: IV Relazione: Dal Cancro si può anche guarire o lo si può solo prevenire? (Dr.ssa Gentilini)
-- ore 18,15-19,00: V Relazione: Consigli pratici per non ammalarsi e per potenziare le difese del nostro organismo (Dr. Gava)
-- ore 19,00-19,30: Interventi e domande
-- ore 19,30: Chiusura del convegno








Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x x  | Votazioni (1)

Articoli di Redazione InformaSalus.it

Vaccino antinfluenzale: vogliono schedare i medici? 4 NOV 2020 VACCINAZIONI
Covid-19 - La sfida dell'immunità individuale 14 OTT 2020 ATTUALITà
“Il cellulare ha causato il tumore al cervello”: sentenza storica della Corte d'Appello di Torino 15 GEN 2020 DENUNCIA SANITARIA
Farmaci usati in combinazione aumentano l'antibiotico-resistenza 13 GEN 2020 DENUNCIA SANITARIA
Sindrome premestruale? I rimedi omeopatici alleviano i sintomi 10 GEN 2020 OMEOPATIA
Il fumo danneggia anche la salute mentale. I rischi per i giovani 10 GEN 2020 DENUNCIA SANITARIA
Catania: ex primario che impiantava stent con farmaci scaduti nel cuore dei pazienti 3 GEN 2020 DENUNCIA SANITARIA
I cellulari sono come droga per i giovanissimi 2 DIC 2019 DENUNCIA SANITARIA
L'uso eccessivo di antibiotici può aumentare il rischio di Parkinson 29 NOV 2019 DENUNCIA SANITARIA
I medici che ricevono regali dalle aziende farmaceutiche prescrivono di più e meno bene 27 NOV 2019 DENUNCIA SANITARIA
Il Brasile sospende l’autorizzazione per 63 pesticidi tossici 25 NOV 2019 DENUNCIA SANITARIA
Dieci consigli per una spesa amica del clima e del pianeta 22 NOV 2019 ALIMENTAZIONE
I farmaci in Italia hanno prezzi più alti del 90% rispetto alla media 22 NOV 2019 DENUNCIA SANITARIA
L'Italia è la prima in Europa per morti da antibiotico-resistenza 20 NOV 2019 DENUNCIA SANITARIA
Lo zafferano frena una grave malattia degenerativa della vista 18 NOV 2019 MEDICINA PREVENTIVA
Insufficienza renale acuta in gravidanza: aumentano i ricoveri 18 NOV 2019 SALUTE
Caso Avastin-Lucentis: danno da 200 milioni al Servizio sanitario nazionale 15 NOV 2019 DENUNCIA SANITARIA
Diabete: la prevenzione inizia a tavola 13 NOV 2019 ALIMENTAZIONE
L'arte fa bene anche alla salute 11 NOV 2019 SALUTE
“Ridurre la prescrizione di antibiotici”: l'appello Ocse all'Italia 8 NOV 2019 DENUNCIA SANITARIA
Psicofarmaci a bambini e adolescenti: cresce il ricorso a farmaci antidepressivi 6 NOV 2019 INFANZIA
La Toscana sarà la prima regione libera dal glifosato 4 NOV 2019 ATTUALITà
Perché le donne in menopausa non dovrebbero bere troppe bibite 4 NOV 2019 SALUTE
Galline maltrattate e potenziali rischi per la salute umana: sequestrate 9 aziende e 32.000 uova irregolari 30 OTT 2019 DENUNCIA SANITARIA
Troppo sale può favorire l'Alzheimer 28 OTT 2019 ALIMENTAZIONE
Acne: una cattiva alimentazione nuoce anche alla pelle 25 OTT 2019 ALIMENTAZIONE
Camminata lenta? È segno di invecchiamento precoce e rischio demenza 23 OTT 2019 MEDICINA PREVENTIVA
Pesticidi in Veneto: “Viviamo oppressi da sostanze tossiche” 23 OTT 2019 DENUNCIA SANITARIA
Cellulari e cancro: “Il rapporto dell'Istituto Superiore di Sanità non garantisce la salute pubblica” 21 OTT 2019 DENUNCIA SANITARIA
Stress: ecco la risposta delle donne e quella degli uomini 18 OTT 2019 SALUTE

Tutti gli articoli di Redazione InformaSalus.it


Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione