Alimentazione

22 Febbraio 2014 – Convegno 'L'Alimentazione che può prevenire e curare le tue malattie' (Dr. Roberto Gava)


CATEGORIE: Alimentazione , Convegni

cibo

Il convegno è già stato fatto, ma è disponibile il libro

L'Alimentazione che può prevenire e curare le tue malattie

scritto dal Dr. Roberto Gava.

Clicca qui per maggiori informazioni

 

 

 

 

“L'Alimentazione che può prevenire e curare le tue malattie”. È questo il titolo del convegno che si terrà il 22 febbraio prossimo a Padova, presso il Centro Congressi “A. Luciani”.

Obiettivo dell'incontro è quello di insegnare ad individuare i principali e più comuni errori alimentari, capire cosa li alimenta e imparare un nuovo e semplice modo di alimentarsi, non per invecchiare ammalandoci ma per mantenere o riconquistare la nostra salute: è un nostro diritto, ma anche uno dei nostri principali doveri.

La società moderna non ci regala la salute, anzi forse oggi ce la rovina con lo stress in cui siamo immersi. D'altra parte neanche il nostro Ministero della salute fa molto per insegnarci a vivere e mangiare bene. Pertanto, noi siamo convinti che ognuno di noi debba pensare e provvedere alla propria salute e a quella dei propri cari.

Nel corso del convegno il Dr. Gava analizzerà la tragica situazione della società attuale, aiuterà a capire quali sono i principali danni che il nostro modo di mangiare causa al nostro corpo e poi ci insegnerà, in modo molto semplice e fattibile per tutti, a mangiare bene per stare bene e prevenire molte delle malattie attuali.

“Ritengo impossibile – afferma il Dr. Gava - che oggi non si possano prevenire e curare le principali patologie neoplastiche e metaboliche come ipercolesterolemia, obesità, diabete mellito, ipertensione arteriosa e infarto cardiaco. Infatti, lo si può certamente fare e non è neppure difficile. Basta iniziare con pochi cambiamenti molto semplici e poi verificare gli effetti positivi ottenuti.

Quindi, sono certo che il 90% delle malattie potrebbe essere evitato se imparassimo piano piano a mangiare in modo corretto.
Il più delle volte scegliamo dei cibi che condizionano i nostri gusti del momento, ma che condizionano pure le nostre successive scelte alimentari perché riducono il nostro senso di sazietà e ci fanno mangiare sempre più facendoci entrare in un circolo vizioso da cui non solo possiamo ma anche dobbiamo uscire.

Le patologie degenerative sono in continua crescita e tra pochi anni la maggior parte delle persone avrà qualche patologia cronica piccola o grande che lentamente andrà aggravandosi aprendo la porta a patologie sempre più gravi e invalidanti. Che futuro avremo noi e che futuro avranno i nostri figli?”.

Le relazioni di questo incontro saranno organizzate in modo da lasciare grande spazio a domande e interventi degli ascoltatori. L'obiettivo finale, infatti, non è quello di parlare ex cathedra, ma di fornire stimoli di riflessione sul tema dell'alimentazione, affinché anche gli ascoltatori intervengano ponendo domande, aggiungendo la loro esperienza e contribuendo ad arricchire in questo modo le conoscenze di tutti.



Hai un account google? clicca su:





Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x  | Votazioni (0)

Articoli di Redazione InformaSalus.it

La frutta secca col guscio protegge il cuore 17 NOV 2017 ALIMENTAZIONE
I contraccettivi ormonali possono provocare l'ictus? 17 NOV 2017 SALUTE
Diabete in drammatico aumento nel mondo 17 NOV 2017 SALUTE
Antibiotici: l'Italia è il Paese con il maggior consumo 17 NOV 2017 DENUNCIA SANITARIA
Dieta mediterranea: un'alleata contro il tumore al pancreas 15 NOV 2017 ALIMENTAZIONE
L'agricoltura biologica potrebbe sfamare il mondo 15 NOV 2017 ALIMENTAZIONE
Glaucoma, lo sport fa bene anche alla vista 15 NOV 2017 MEDICINA PREVENTIVA
Smog: “il diesel è la vera minaccia per i nostri polmoni” 13 NOV 2017 DENUNCIA SANITARIA
Resistenza agli antibiotici: “è crisi globale” 13 NOV 2017 DENUNCIA SANITARIA
Mal di schiena? Si combatte con l'esercizio fisico 13 NOV 2017 MEDICINA PREVENTIVA
Smartphone prima di dormire: ecco perché fa male ai bambini 13 NOV 2017 INFANZIA
Glifosato: i Paesi Ue dicono "no" al rinnovo dell'autorizzazione 10 NOV 2017 DENUNCIA SANITARIA
Gravidanza: 1 mamma su 4 non perde il vizio del fumo 10 NOV 2017 DENUNCIA SANITARIA
Le patatine fritte sono cancerogene? 10 NOV 2017 ALIMENTAZIONE
Alcol: anche il consumo moderato aumenta il rischio di tumori 10 NOV 2017 DENUNCIA SANITARIA
Broccoli, una possibile cura per la degenerazione maculare 8 NOV 2017 ALIMENTAZIONE
Antibiotici, Oms: stop a uso in animali d'allevamento 8 NOV 2017 DENUNCIA SANITARIA
Troppo paracetamolo in gravidanza aumenta il rischio di deficit di attenzione e iperattività nei bambini 6 NOV 2017 DENUNCIA SANITARIA
Un'alimentazione corretta può rallentare l'Alzheimer? 6 NOV 2017 MEDICINA PREVENTIVA
I pesticidi in frutta e verdura compromettono la fertilità 6 NOV 2017 ALIMENTAZIONE
Cuore: meno rischi con poco sale e più spezie 3 NOV 2017 ALIMENTAZIONE
Decine di pesticidi nelle acque dell'Emilia-Romagna 3 NOV 2017 DENUNCIA SANITARIA
Shiatsu, un rimedio contro l'emicrania 3 NOV 2017 SALUTE
Glifosato al voto Ue: ipotesi rinnovo di 5 anni 30 OTT 2017 DENUNCIA SANITARIA
Anziani: è allarme per i troppi farmaci 30 OTT 2017 DENUNCIA SANITARIA
Bambini iperattivi o malati immaginari? La “mania da neuropsichiatra” dilaga in Italia 27 OTT 2017 INFANZIA
Bimbo muore di meningite. Era vaccinato 27 OTT 2017 VACCINAZIONI
Basta Pfas in Veneto: consegnate le firme 27 OTT 2017 DENUNCIA SANITARIA
Antibiotici: inutili per buona parte dei pazienti 25 OTT 2017 SALUTE
Nuove droghe: disturbi psichiatrici per 40mila giovani 25 OTT 2017 DENUNCIA SANITARIA

Tutti gli articoli di Redazione InformaSalus.it







Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione