Alimentazione

Contraffazione alimentare: 1 italiano su 3 chiede arresto per cibi taroccati

Fonte: coldiretti.it



cibi avariati
La crisi ha provocato nel 2013 un aumento della vendita di cibi fasulli, avariati e alterati

Cibi fasulli, avariati e alterati. Secondo 1 italiano su 3 (29%) la vendita dei prodotti taroccati dovrebbe essere punita con la pena dell'arresto; però il 63% degli italiani invece con la sospensione dell'attività.

E' quanto emerge da una Indagine Coldiretti/IXe' sull’acquisto di cibi taroccati dalla quale si evidenzia la richiesta di un inasprimento delle pene per i reati di contraffazione alimentare  che possono avere anche pericolosi effetti sulla salute.

Nel caso degli alimentari il reato è più grave perchè, spesso a differenza degli altri prodotti, la vendita di prodotti taroccati - sottolinea la Coldiretti - avviene all’insaputa dell’acquirente. Come rivela l'indagine, ad esserne vittima quest’anno è stato quasi un italiano su cinque (18 per cento).

La crisi ha provocato nel 2013 un aumento della vendita di cibi fasulli, avariati e alterati.Le difficoltà economiche hanno costretto infatti molti italiani a tagliare la spesa alimentare e a preferire l’acquisto di alimenti più economici venduti spesso a prezzi eccessivamente bassi che rischiano di avere un impatto sulla salute. Dietro questi prodotti spesso si nascondono, anche, ricette modificate, l’uso di ingredienti di minore qualità o metodi di produzione alternativi ma - denuncia la Coldiretti - possono a volte mascherare anche vere e proprie illegalità, come è confermato dall’escalation dei sequestri.

Nei primi nove mesi del 2013 sono stati sequestrati beni e prodotti per un valore di 335,5 milioni di euro in particolare con riferimento a prodotti base dell’alimentazione come la carne (24 per cento), farine pane e pasta (16 per cento), latte e derivati (9 per cento), vino ed alcolici (8 per cento), ma anche in misura rilevante alla ristorazione (20 per cento) dove per risparmiare si diffonde purtroppo l’utilizzo di ingredienti low cost, secondo le elaborazioni Coldiretti sui dati dei carabinieri dei Nas.

In altre parole - aggiunge la Coldiretti - si è verificato un aumento del 170 per cento del valore dei cibi e bevande sequestrate rispetto al 2007, anno di inizio della crisi.



Hai un account google? clicca su:





Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x  | Votazioni (0)

Articoli di Redazione InformaSalus.it


Spiagge, acqua e piscina: come evitare le infezioni? 27 MAG 2015 INFANZIA
Terme: tutti i benefici per la salute 27 MAG 2015 SALUTE
Animali: terapeuti ideali per i bambini con autismo 25 MAG 2015 AUTISMO
Le proprietà antitumorali di aglio e cipolla 25 MAG 2015 MEDICINA PREVENTIVA
Verona: genitori chiedono risarcimento per danni seri dopo la vaccinazione 25 MAG 2015 VACCINAZIONI
Camomilla, elisir di lunga vita per le donne 22 MAG 2015 ALIMENTAZIONE
Succo d'arancia, un alleato naturale della memoria 20 MAG 2015 ALIMENTAZIONE
Videogiochi violenti e malattie psichiatriche: esiste un legame? 20 MAG 2015 DENUNCIA SANITARIA
Agricoltura sostenibile: ecco le sette proposte di Greenpeace 20 MAG 2015 ALIMENTAZIONE
Donne e veleni: quante sostanze tossiche in cosmetici e detersivi? 18 MAG 2015 DENUNCIA SANITARIA
Consumo di psicofarmaci: adolescenti italiani primi in Europa 18 MAG 2015 DENUNCIA SANITARIA
Allergie e malattie infettive: l'eccesso di antibiotici da bambini aumenta il rischio 15 MAG 2015 DENUNCIA SANITARIA
I pesticidi causa di Parkinson e Alzheimer: la denuncia di Greenpeace 13 MAG 2015 DENUNCIA SANITARIA
TTIP: polli con antibiotici e candeggina in arrivo sulle nostre tavole? 11 MAG 2015 ALIMENTAZIONE
“Mamma che latte!”: per la promozione dell'allattamento al seno 11 MAG 2015 INFANZIA
“The organic effect”: ecco gli effetti del cibo biologico sul nostro organismo 11 MAG 2015 ALIMENTAZIONE
Bimbi e disturbi del linguaggio: la cura è nel gioco 8 MAG 2015 INFANZIA
Troppo zucchero può aggravare l'Alzheimer 8 MAG 2015 SALUTE
Pillola dimagrante letale: allerta in 190 Paesi 8 MAG 2015 DENUNCIA SANITARIA
Calorie e rischi nelle etichette degli alcolici: la proposta del Parlamento europeo 6 MAG 2015 DENUNCIA SANITARIA
Bere acqua aiuta a mantenersi in forma: ecco perché 4 MAG 2015 SALUTE
Promozione dei vaccini: premi di obiettivo ai pediatri toscani 4 MAG 2015 VACCINAZIONI
Vaccinazioni: una petizione per la libertà di scelta 4 MAG 2015 VACCINAZIONI
Nelle nuove esperienze il segreto della felicità 29 APR 2015 SALUTE
Farmaci rubati o taroccati: cinque milioni di italiani comprano pillole online 29 APR 2015 DENUNCIA SANITARIA
Danno da vaccino: riconosciuto indennizzo per una bambina di Catanzaro 29 APR 2015 VACCINAZIONI
Lettura ad alta voce prima della scuola: così si facilita lo sviluppo del linguaggio dei bambini 27 APR 2015 INFANZIA
Carciofi: ecco perché fanno bene al cuore e al fegato 27 APR 2015 ALIMENTAZIONE
Alghe e peperoncino: alleati naturali per la salute del fegato 24 APR 2015 ALIMENTAZIONE
Papillomavirus: la curcuma può contrastare le lesioni tumorali 24 APR 2015 SALUTE

Tutti gli articoli di Redazione InformaSalus.it







Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita