Alimentazione

Contraffazione alimentare: 1 italiano su 3 chiede arresto per cibi taroccati

Fonte: coldiretti.it



cibi avariati
La crisi ha provocato nel 2013 un aumento della vendita di cibi fasulli, avariati e alterati

Cibi fasulli, avariati e alterati. Secondo 1 italiano su 3 (29%) la vendita dei prodotti taroccati dovrebbe essere punita con la pena dell'arresto; però il 63% degli italiani invece con la sospensione dell'attività.

E' quanto emerge da una Indagine Coldiretti/IXe' sull’acquisto di cibi taroccati dalla quale si evidenzia la richiesta di un inasprimento delle pene per i reati di contraffazione alimentare  che possono avere anche pericolosi effetti sulla salute.

Nel caso degli alimentari il reato è più grave perchè, spesso a differenza degli altri prodotti, la vendita di prodotti taroccati - sottolinea la Coldiretti - avviene all’insaputa dell’acquirente. Come rivela l'indagine, ad esserne vittima quest’anno è stato quasi un italiano su cinque (18 per cento).

La crisi ha provocato nel 2013 un aumento della vendita di cibi fasulli, avariati e alterati.Le difficoltà economiche hanno costretto infatti molti italiani a tagliare la spesa alimentare e a preferire l’acquisto di alimenti più economici venduti spesso a prezzi eccessivamente bassi che rischiano di avere un impatto sulla salute. Dietro questi prodotti spesso si nascondono, anche, ricette modificate, l’uso di ingredienti di minore qualità o metodi di produzione alternativi ma - denuncia la Coldiretti - possono a volte mascherare anche vere e proprie illegalità, come è confermato dall’escalation dei sequestri.

Nei primi nove mesi del 2013 sono stati sequestrati beni e prodotti per un valore di 335,5 milioni di euro in particolare con riferimento a prodotti base dell’alimentazione come la carne (24 per cento), farine pane e pasta (16 per cento), latte e derivati (9 per cento), vino ed alcolici (8 per cento), ma anche in misura rilevante alla ristorazione (20 per cento) dove per risparmiare si diffonde purtroppo l’utilizzo di ingredienti low cost, secondo le elaborazioni Coldiretti sui dati dei carabinieri dei Nas.

In altre parole - aggiunge la Coldiretti - si è verificato un aumento del 170 per cento del valore dei cibi e bevande sequestrate rispetto al 2007, anno di inizio della crisi.



Hai un account google? clicca su:





Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x  | Votazioni (0)

Articoli di Redazione InformaSalus.it


Gli alimenti giusti per ritrovare l'energia e mantenersi in forma 25 MAR 2015 ALIMENTAZIONE
Pisolino: bastano 45 minuti per migliorare la memoria e rafforzare i ricordi 25 MAR 2015 SALUTE
Fumo in gravidanza: ecco cosa succede nella pancia della mamma 25 MAR 2015 DENUNCIA SANITARIA
Verso un mondo senz'acqua. Come invertire la rotta? 23 MAR 2015 ATTUALITà
18 Aprile 2015 – Convegno 'Riconoscere lo stress quotidiano per prevenirlo e curarlo' (Roberto Gava e Michela Piu) 23 MAR 2015 CONVEGNI
Pesticidi: ecco i cinque cancerogeni per l'uomo 23 MAR 2015 DENUNCIA SANITARIA
Ogm: la nuova direttiva europea è legge 20 MAR 2015 ATTUALITà
Si muore ancora di parto: ecco le cause dei decessi 20 MAR 2015 SALUTE
Solitudine: fa male come il fumo e l'alcol 20 MAR 2015 SALUTE
Cuore: cattiva alimentazione può causare danni anche nei bambini 18 MAR 2015 INFANZIA
Brutti, buoni e scontati: il Canada contro gli sprechi alimentari 18 MAR 2015 ALIMENTAZIONE
Anziani: attività fisica contro i danni cerebrali 16 MAR 2015 SALUTE
Omeopatia inefficace? Il dibattito dopo lo studio australiano 16 MAR 2015 OMEOPATIA
Prevenire il diabete con l'attività fisica 16 MAR 2015 MEDICINA PREVENTIVA
Inefficace un antibiotico su due: allarme infezioni 13 MAR 2015 DENUNCIA SANITARIA
Usa: Burger King elimina le bibite dai menu per bambini 11 MAR 2015 ALIMENTAZIONE
Prevenire infarti e ictus con una dieta semi-vegetariana 9 MAR 2015 MEDICINA PREVENTIVA
Zucchero: le nuove linee guida per il consumo 9 MAR 2015 ALIMENTAZIONE
Donne e celiachia: come riconoscere i sintomi? 6 MAR 2015 ALIMENTAZIONE
Bambini: l'inquinamento rallenta lo sviluppo cognitivo 6 MAR 2015 DENUNCIA SANITARIA
Il paracetamolo può aumentare il rischio di infarti e ictus 4 MAR 2015 DENUNCIA SANITARIA
Sclerosi multipla: una speranza dalle cellule staminali? 4 MAR 2015 SALUTE
Legame tra vaccini e autismo: ribaltata la sentenza di Rimini 4 MAR 2015 VACCINAZIONI
Usa: allarme per un batterio killer fuoriuscito da un laboratorio 2 MAR 2015 DENUNCIA SANITARIA
Salento: contro la xylella in arrivo una pioggia di pesticidi. “A rischio salute e ambiente” 2 MAR 2015 DENUNCIA SANITARIA
Troppi farmaci agli anziani: quali rischi? 2 MAR 2015 DENUNCIA SANITARIA
Le bibite gassate possono aumentare il rischio di cancro 27 FEB 2015 ALIMENTAZIONE
Cina: maxi multa alla Glaxo Smith Kline per corruzione 27 FEB 2015 DENUNCIA SANITARIA
Kazakistan sospende vaccinazione contro il morbillo. Studenti ricoverati dopo la somministrazione 25 FEB 2015 VACCINAZIONI
Liguria: “troppe infezioni negli ospedali” 25 FEB 2015 DENUNCIA SANITARIA

Tutti gli articoli di Redazione InformaSalus.it







Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita