Vaccinazioni

Consiglio vaccinale ad una giovane mamma 'sola'



vaccino bambina
Vaccinazioni pediatriche

In questi giorni ho ricevuto il seguente messaggio:
"Buonasera Dr. Gava, ho letto purtroppo in ritardo il suo libro "Le vaccinazioni pediatriche" e cioè quando avevo già fatto somministrare al mio bambino (ora di 6 mesi) la prima dose di 2 tipi di vaccino, tra cui un esavalente. Dopo aver più volte consultato il suo libro, ho deciso di sospendere i cicli di vaccino, pur andando incontro (dal mio compagno e da familiari, conoscenti e amici) a forti critiche per la decisione presa: sostengono che avendo iniziato le vaccinazioni non si possono più interrompere. Costoro sostengono il vero o le vaccinazioni possono essere interrotte senza conseguenze negative per il bambino? Grazie per l'attenzione. Distinti saluti e complimenti per il suo Capolavoro. D. P. S.".


Richieste di chiarimenti come questa sono molto frequenti e allora vorrei rispondere una volta per tutte a questa domanda.

Prima di tutto due precisazioni:
1 - I vaccini oggi normalmente somministrati ai neonati non sono 2, ma 7: una fiala contiene l'esavalente (cioè una miscela di 6 vaccini) e una fiala contiene il vaccino antipneumococcico. Ricordo anche che la legge italiana (nelle Regioni dove non è stata ancora sospesa) obbligherebbe solo a somministrare 4 vaccini, mentre i Servizi di Igiene e Profilassi ne somministrano 7.
2 – È terribilmente vero che chi decide di non vaccinare il proprio figlio è sottoposto ad intense e spesso terribili pressioni psicologiche con critiche non sempre sopportabili. Non sono rari i casi in cui le madri mi hanno riferito che il medico vaccinatore o il pediatra di base si sono rivolti loro con parole molto forti del tipo: "Sa che se non vaccina suo figlio lui rischia di morire? … E si ricordi che se capiterà qualcosa a suo figlio, la responsabile è solo lei!". Vorrei ricordare che questo comportamento medico è totalmente scorretto per vari motivi:
-- È un comportamento violento e coercitivo.
-- Il genitore è l'unico che può decidere se vaccinare o meno suo figlio e quindi tutti devono rispettare la sua libertà, dato che questo diritto è sancito dalla Costituzione Italiana.

-- Il medico deve sempre accompagnare il suo paziente rispettando la sua libertà di decisione.
-- Se il medico fosse corretto, direbbe che la responsabilità è del genitore se decide di non vaccinare il figlio, ma è anche sua (cioè del medico stesso) se lui lo vaccina. Perché allora il medico vaccinatore non si assume questa responsabilità e non accetta di firmare una carta in cui dichiara che se accadrà qualcosa al bambino dopo la vaccinazione è lui il responsabile? Perché la responsabilità dovrebbe essere unidirezionale? E perché deve assumersi ogni responsabilità proprio quella parte che non avrebbe gli elementi per decidere essendo povera delle conoscenze necessarie? E perché, diversamente da quello che accade all'estero, non viene data una informazione completa e bidirezionale?

In una tale condizione è vero che il genitore si sente SOLO, anzi lo è completamente. È solo e angosciato, perché non ha elementi per decidere e non sa cosa fare … se poi deve combattere contro tutti … specialmente contro il coniuge o i familiari, peggio ancora.
È questa la nostra Sanità Moderna? È questa la nostra libertà di cura?

Ora la risposta alla domanda postami dalla mamma.

Per quanto riguarda l'eventuale sospensione delle vaccinazioni dopo una prima o seconda seduta vaccinale, va precisato chiaramente che ciò non comporta alcun rischio per la salute del bambino, ma ovviamente annulla (se la sospensione avviene dopo la prima dose) o riduce (se avviene dopo la seconda dose) gli effetti protettivi del vaccino stesso, dato che il protocollo di somministrazione non è stato completato.
Quindi, le vaccinazioni che sono già state iniziate possono essere interrotte senza alcuna conseguenza negativa per il bambino.


Comunque, va detto pure che un protocollo vaccinale può anche essere ripreso dopo anni di interruzione senza dover ricominciare le vaccinazioni dall'inizio, a patto che siano stati eseguiti almeno i primi due inoculi, se l'intero ciclo vaccinale è formato da 3 inoculi.
Infatti, si ritiene che il sistema immunitario mantenga una memoria anticorpale protettiva per vari anni dopo i primi due inoculi, anche se, per correttezza e per sicurezza, sarebbe utile effettuare un dosaggio degli anticorpi contro l'antigene vaccinale verso il quale si vuole sapere se persiste ancora o meno una protezione anticorpale.

Bibliografia
Gava R. Le Vaccinazioni Pediatriche. Revisione delle conoscenze scientifiche. Edizioni Salus Infirmorum, Padova, 3a ed., 2010.
Gava R., Serravalle E. Vaccinare contro il Tetano? Edizioni Salus Infirmorum, Padova, 2010.
Gava R. La Sindrome Influenzale in bambini e adulti. Edizioni Salus Infirmorum, Padova, 2007.
Gava R. L'influenza suina A/H1N1 e i pericoli della vaccinazione antinfluenzale. Criteri scientifici di orientamento. Macro Edizioni & Edizioni Salus Infirmorum, Padova, 2009.
Gava R., Serravalle E. Vaccinare contro il Papillomavirus? Quello che dobbiamo sapere prima di decidere. Edizioni Salus Infirmorum, Padova, 2a ed., 2009.



Hai un account google? clicca su:







Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  o o o o o  | Votazioni (1)

Articoli di Roberto Gava

Alcune cose che forse non sapevi sulle allergie 14 OTT 2016 INFANZIA
Quanto è importante il sonno per la salute di tuo figlio? 10 OTT 2016 SALUTE
Acido folico: la vitamina che devi assumere in gravidanza 4 OTT 2016 INFANZIA
Vaccini pediatrici: la Federazione Nazionale dei Medici dimentica i bambini danneggiati 30 LUG 2016 VACCINAZIONI
Raccomandazioni per migliorare le vaccinazioni pediatriche. La storia di Manuel 26 LUG 2016 VACCINAZIONI
Ipertensione arteriosa: come prevenirla e affrontarla? 17 GIU 2016 SALUTE
Come sospettare e correggere una debolezza immunitaria dei nostri figli 24 MAG 2016 INFANZIA
Obesità e cancro: le conseguenze della cattiva alimentazione 16 FEB 2016 ALIMENTAZIONE
Mangiare la carne fa bene o male alla salute? 12 FEB 2016 ALIMENTAZIONE
Educazione alimentare per una corretta Igiene di Vita 8 FEB 2016 ALIMENTAZIONE
SOS Alimentazione Pediatrica: dobbiamo cambiare l’alimentazione dei nostri bambini 11 DIC 2015 ALIMENTAZIONE
La verità sugli studi sul vaccino antinfluenzale 26 NOV 2015 VACCINAZIONI
Le falsità sull'AIDS: un altro inganno della nostra "Scienza Moderna"? 4 NOV 2015 DENUNCIA SANITARIA
Vaccinazioni Pediatriche: Lettera aperta al Presidente dell'Istituto Superiore di Sanità 20 OTT 2015 VACCINAZIONI
Raccomandazioni per la Somministrazione di Diete Vegetali e Integrali nella Ristorazione Scolastica e Ospedaliera 17 OTT 2015 ALIMENTAZIONE
Perché voglio ammalarmi? 2 OTT 2015 MEDICINA PREVENTIVA
Importante riconoscimento alla Dr.ssa Patrizia Gentilini, oncologa e studiosa dei danni dell’inquinamento ambientale 30 SET 2015 SALUTE
Il vaccino Morbillo Parotite Rosolia in una ragazza di 30 anni 16 SET 2015 VACCINAZIONI
Solo la prevenzione può aiutarci contro le malattie cardiache e il cancro 11 SET 2015 SALUTE
Conoscere e prevenire le patologie cardiovascolari e il cancro: una proposta di cammino insieme 29 LUG 2015 SALUTE
Vaccini, non c'è una verità 10 LUG 2015 VACCINAZIONI
Vaccino anti-papillomavirus: lanciato un appello per la sospensione 8 GIU 2015 VACCINAZIONI
Il vaccino contro il morbillo: ecco in cosa dissento dal Prof. Garattini 3 GIU 2015 VACCINAZIONI
Ecco come la malattia ci insegna a vincere lo stress che l’aveva causata 30 MAR 2015 SALUTE
Prevenzione e terapia dello stress 25 MAR 2015 SALUTE
Prevenzione delle patologie pediatriche (parte seconda): importanza dell'ambiente per la maturazione del sistema immunitario infantile 18 FEB 2015 INFANZIA
Prevenzione delle patologie pediatriche (parte prima): permettiamo al sistema immunitario del neonato di maturare 16 FEB 2015 INFANZIA
Un augurio per l'anno nuovo: ridurre gli psicofarmaci pediatrici 1 GEN 2015 DENUNCIA SANITARIA
Alcune riflessioni sull'influenza, sul vaccino e sulla loro mortalità 7 DIC 2014 VACCINAZIONI
L'Alimentazione che può prevenire e curare le tue malattie 15 OTT 2014 ALIMENTAZIONE

Tutti gli articoli di Roberto Gava







Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione