Denuncia sanitaria

Conflitti di interesse e comunicazione: quando l’abbondanza di informazioni aiuta


CATEGORIE: Denuncia sanitaria

convegno medico informazioni
Perché è difficile assimilare le informazioni sui conflitti di interesse?

Secondo studi accertati, la capacità media di comprensione di un testo inglese è di 228 parole per minuto, circa 3,8 a secondo. Una lettura attenta, come quella di un correttore di testi, possiede una velocità minore, 200 parole per minuto (circa 3,3 per secondo). Quando molto contenuto viene presentato per un breve periodo di tempo, e la velocità dei lettori deve essere superiore a queste stime, l'abilità di comprensione diminuisce sensibilmente.

Gli autori di un articolo pubblicato su JAMA Oncology il 25 Agosto del 2016 hanno analizzato la velocità media (parole\secondo) dei relatori di un convegno della Società Americana di Oncologia Clinica (ASCO), dopo che questa abbia richiesto loro di inserire nella loro presentazione una slide che riporti sia i conflitti di interesse che eventuali rapporti finanziari (ritenuti pertinenti o meno).

Il risultato è stato che il 62% delle slides contenente i conflitti di interesse era sotto le 4 parole per secondo, mentre il restante 38% era compreso tra le 4 e le 20. Cosa vuol dire quindi? Che un discreto numero di diapositive sono state proiettate ad una velocità tale che sorpassa la capacità media di lettura della maggior parte delle persone, rendendo quindi impossibile o molto difficile la loro comprensione.

Questi risultati sollevano preoccupazioni sugli attuali protocolli di comunicazione, che attualmente non risultano sufficientemente chiari e significativi. Una delle soluzioni potrebbe essere quella di estendere il tempo della diapositiva informativa, così che non superi i limiti stabiliti dalla velocità di lettura.

Fonte:
Boothby, A. et al. Effect of the American Society of Clinical Oncology’s Conflict of Interest Policy on Information Overload.  JAMA Oncol. 173, 702–704 (2016).



Hai un account google? clicca su:





Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x  | Votazioni (0)

Articoli di Michele Toffolon

Pubblicato uno studio scientifico che dimostra l'efficacia del rimedio omeopatico Arnica 16 NOV 2016 OMEOPATIA
Vaccino MPR e varicella: somministrati insieme aumenta il rischio di convulsioni? 13 LUG 2016 VACCINAZIONI
Profilassi omeopatica della rosolia 10 FEB 2016 OMEOPATIA
Efficacia dell'Omeoprofilassi 3 FEB 2016 OMEOPATIA
Cos'è l'Omeoprofilassi 27 GEN 2016 OMEOPATIA
Come aumentare le difese immunitarie dei bambini 24 DIC 2015 SALUTE
Cosa sono i farmaci generici o equivalenti? 23 DIC 2015 SALUTE
Bambini paralizzati in Ucraina in seguito a poliomielite 4 SET 2015 DENUNCIA SANITARIA
Scabbia, emergenza realistica o infondata? 27 LUG 2015 SALUTE
Tisana per l’influenza 29 APR 2015 RICETTE
Studi scientifici...o quasi! 15 APR 2015 DENUNCIA SANITARIA
Scoperti nuovi geni implicati nel Disturbo Post-Traumatico da Stress 29 AGO 2014 SALUTE
Arnica: precauzioni sull'uso 14 MAR 2014 SALUTE
Ilex paraguariensis – Matè 7 FEB 2013 SALUTE
I semi aromatici 9 NOV 2012 ALIMENTAZIONE
I semi oleosi 22 OTT 2012 ALIMENTAZIONE
I semi della salute 8 OTT 2012 SALUTE
Functional Food, ovvero i 'Cibi Funzionalizzati' 24 LUG 2012 ALIMENTAZIONE
Genziana (Gentiana lutea L.) 21 FEB 2012 SALUTE
Anice stellato (Illicium verum) 27 DIC 2011 SALUTE
Impieghi terapeutici dell'Aloe vera nella dieta, nella cosmesi e nelle terapie antitumorali 6 OTT 2011 SALUTE
Strategie nell’utilizzo dell’ossigeno 29 MAR 2011 SALUTE
Spiraea ulmaria L. (Filipendula ulmaria L.) 24 MAR 2011 SALUTE
Le proprietà della Rosa canina 16 MAR 2011 SALUTE
Propoli, l'antibatterico naturale a portata di mano 8 NOV 2010 SALUTE
Oli Essenziali – Curiosità e conoscenze di base per un corretto utilizzo 14 LUG 2010 SALUTE
Il Gelso (Morus spp. L.) 21 APR 2010 SALUTE
La Papaia (Carica papaya L.) 25 MAR 2010 SALUTE
La Lavanda (Lavandula officinalis Miller) 25 FEB 2010 SALUTE






Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione