Omeopatia

Comunicato in relazione alla tragica vicenda del bimbo deceduto a Tricase


CATEGORIE: Omeopatia , Salute , Infanzia

Il Comitato Permanente di Consenso e Coordinamento per le Medicine non Convenzionali in Italia in relazione alla tragica vicenda del bimbo deceduto a Tricase esprime alcune doverose considerazioni.

- Un medico, nella sua veste di padre, è doppiamente segnato da una tragedia del genere e merita tutto quel rispetto e quella solidarietà umana che sentiamo il bisogno di esprimergli.

- Utilizzare una vicenda come questa, i cui contorni sono ancora assolutamente indefiniti, per scatenare una crociata contro l’omeopatia è un’opera di sciacallaggio mediatica, che sembra derivata solo dal desiderio di rinforzare un pregiudizio esistente nei confronti di questa pratica medica. Non è chiaro che tipo di terapie sono state usate e che relazione ci sia tra esse e la morte del piccolo paziente. Si confondono pratiche differenti tra di loro, come la fitoterapia e l’omeopatia, senza chiarimenti sui loro ruoli in questa vicenda.

- L’ipotetico insuccesso nel caso in oggetto può avere cause che nulla hanno a che vedere con il paradigma generale dell’omeopatia. La medicina omeopatica ha una sua precisa identità e il suo utilizzo da parte di un medico si inserisce in un più ampio piano di cura che prevede corretta diagnosi, prognosi e adeguata competenza specifica. Ogni singolo atto medico peraltro può essere inefficace sia nella medicina convenzionale che in quella omeopatica senza che questo invalidi il sistema di cura a cui si ispira.

- Ogni medico, in quanto tale, integra nella sua pratica tutte le competenze convenzionali o non convenzionali che studio, esperienza, umanità, scienza e coscienza gli avranno permesso di accumulare ed è questa ricchezza che fa di un medico un vero terapeuta.

- Nel rapporto terapeutico il criterio che guida ogni medico è l’interesse primario del paziente; la ricerca di sistemi di cura differenti da quello convenzionale nasce per il medico occidentale soprattutto dalla necessità di ridurre tutti gli effetti avversi dei farmaci, che stanno diventando cause di infermità e morte assolutamentepredominanti in occidente.

In attesa quindi di avere dati certi su cui basare valutazioni e considerazioni chiediamo che si ponga fine a questo ingiustificato accanimento e alle strumentalizzazioni che lo hanno contrassegnato.



Hai un account google? clicca su:





Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x  | Votazioni (0)

Articoli di Antonella Ronchi

Fiamo segnala: 'insegnamento dell'omeopatia a personale non medico' 1 FEB 2016 OMEOPATIA
Vaccinazioni e comunicazione: la dichiarazione degli omeopati italiani 23 NOV 2015 VACCINAZIONI
Le bufale di Garattini sull’omeopatia. Smentiamo e vi diciamo perché 4 NOV 2015 OMEOPATIA
Vaccini e Omeopatia: se viene negato il pluralismo nella medicina 23 OTT 2015 VACCINAZIONI
Omeopatia: un importante progetto europeo a tutela dei cittadini 14 APR 2014 OMEOPATIA
L'Omeopatia e le sue prime battaglie. Saperne di più per una scelta responsabile 3 GEN 2014 OMEOPATIA
Il Treno Sbagliato 18 AGO 2013 OMEOPATIA
Omeopatia: conoscersi, curarsi, guarire 7 GEN 2013 OMEOPATIA
Il tradimento di Ippocrate. La medicina degli affari 7 DIC 2012 RECENSIONI
Il decreto Balduzzi ed i medicinali omeopatici 27 SET 2012 OMEOPATIA
Omeopatia: conoscersi, curarsi, guarirsi 27 GEN 2012 RECENSIONI
Influenza e Omeopatia - Lettera al Ministro Fazio 9 GEN 2011 OMEOPATIA
Le medicine omeopatiche? Sicure ed affidabili 16 DIC 2010 OMEOPATIA
Omeopatia e pregiudizio, la parola al presidente della FIAMO 8 NOV 2010 OMEOPATIA
Celiachia ed omeopatia: connubio possibile, anzi auspicabile! 27 SET 2010 SALUTE
Solo medici laureati ed abilitati possono esercitare l’omeopatia 15 SET 2010 OMEOPATIA
Influenza e Omeopatia di Vincenzo Mengano 7 GIU 2010 RECENSIONI
Boiron vs Garattini - Omeopatia o medicina tradizionale? 26 MAG 2010 OMEOPATIA
Svizzera: referendum popolare (67% di sì) fa entrare l’Omeopatia nella Costituzione 24 MAG 2010 OMEOPATIA
Stregoni alla riscossa 18 MAG 2010 OMEOPATIA
Scienza ed informazione: l’enigma della Medicina Omeopatica. Quell’“acqua fresca” dalle strane proprietà 18 MAR 2010 OMEOPATIA






Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione