Omeopatia

Cos'è Coffea Cruda?


CATEGORIE: Omeopatia

Cos'è Coffea Cruda? - Rimedi Omeopatici
Coffea Cruda

DENOMINAZIONE E APPARTENENZA
- Nome Latino: Coffea arabica
- Ordine Naturale di appartenenza: Famiglia rubiacee

DESCRIZIONE: l’arbusto nelle piantagioni viene mantenuto a un’altezza di 2,5 m; le foglie sono coriacee, lunghe fino a 20 cm, ovate, ondulate e con venature prominenti; dalle ascelle fogliari superiori crescono i ciuffi di 5-15 fiori bianchi a forma di stella; il frutto, di forma ovalare, è una drupa larga 1,5 cm, di colore verde, rosso e infine porpora scuro quando giunge a maturazione; la polpa contiene 2 semi ricoperti da una pelle dura simile a pergamena; i chicchi di caffè sono i semi che vengono torrefatti per liberare la caffeina.

DISTRIBUZIONE: è originaria dell’Etiopia e dell’Arabia; cresce nelle zone torride.

CENNI STORICI: il nome deriva dalla provincia di Caffa, in Etiopia, ove si usava masticare il frutto per i suoi effetti stimolanti; fu introdotto in Europa dall’Arabia nel XVI secolo e da qui esportato in Estremo Oriente e nel Sud America.

PRINCIPI ATTIVI: caffeina

PREPARAZIONE: La preparazione omeopatica di Coffea utilizza la Tintura Madre ottenuta con i semi non torrefatti.

AZIONE GENERALE SPERIMENTALE E TERAPEUTICA
- Sistema nervoso: eccitabilità con stato eretistico, iperestesia, iperalgesia, emotività e insonnia con iperideazione.
- Cuore: palpitazioni, tachicardia ed extrasistoli.
- Stomaco: gastralgie conseguenti all’aumentata secrezione gastrica acida ed enzimatica.

INDICAZIONI GENERALI
E’ indicato: nei casi acuti e cronici; nei bambini; nei soggetti eretistici, ipersensibili, iperattivi e sofferenti d’insonnia con iperideazione.

QUADRO CLINICO
Insorge in seguito a: stimoli emotivi anche piacevoli, lavoro eccessivo o abuso di caffè, alcolici ed eccitanti. E’ caratterizzato da: cefalea e dolori di tipo nevralgico, palpitazioni, tachicardia ed extrasistoli, insonnia, iperestesia, iperalgesia, eccitabilità con stato eretistico, aumento della memoria e delle capacità prestazionali, euforia e fluttuazioni di umore anche immotivate

CARATTERISTICHE CLINICHE ESSENZIALI
- Iperalgesia e iperestesia nei confronti di qualsiasi stimolo sensoriale (uditivo, visivo, olfattivo, tattile e gustativo).
- Eccitabilità.
- Insonnia con iperideazione.

PRINCIPALI INDICAZIONI CLINICHE
1 - Soggetti alti, magri, curvi, di carnagione scura e temperamento collerico.
2 - Comportamento di solito allegro, ma tendenti ad accessi di collera, pur senza malizia; umore variabile.
3 - Iperestesia sensoriale.
4 - Ipersensibilità al dolore, che sembra insopportabile, e conduce alla disperazione.
5 - Disturbi (specialmente isteria o insonnia) causati da improvvise emozioni psichiche, spec. da sorprese piacevoli.
6 - Insonnia da eccessiva eccitazione mentale e psichica.
7 - Emicrania: come se un chiodo fosse conficcato nel cervello; il dolore aumenta durante la giornata ed è peggiorato all’aria aperta.
8 - Attacchi improvvisi di dispepsia nervosa, specialmente durante il periodo mestruale, migliora vomitando; il dolore fa disperare, anche se per il resto la paziente si sente bene.
9 - Mal di denti migliora solo da acqua ghiacciata.
10 - Modalità: peggiora all’aria aperta e fredda; da una gioia troppo intensa, ecc.

TESSUTI PIU' COMUNI
- Tessuti e/o le regioni del corpo verso cui il rimedio in questione ha una particolare affinità:
 NERVI. CIRCOLAZIONE. Organi sessuali. Mente. Donne.
- Lateralità del rimedio: Lato destro

EZIOLOGIA
Emozioni, gioie eccessive e sorprese piacevoli; intossicazioni; abuso di eccitanti, alcolici, medicinali o iodio; masturbazione ed eccessi sessuali; veglie notturne.

SINTOMI MENTALI PIU' COMUNI
Gli aspetti più caratteristici della sua personalità sono: l’eccitamento, l’iperattivismo, la vivacità ideativa con facilità di comprensione e memorizzazione, l’innalzamento del tono dell’umore, l’iperestesia e l’abnorme risonanza affettiva a qualsiasi stimolo ed emozione soprattutto se gioiosa e piacevole.
L’elevato livello delle capacità mentali, la creatività, la vivacità, l’euforia e l’affabilità spesso si contrappongono a una notevole immaturità affettiva. Questa è caratterizzata da una bassa tolleranza alle frustrazioni, difficoltà nell’instaurare rapporti interpersonali validi e scarsa accessibilità a qualsiasi forma di consolazione, di comprensione o di partecipazione utile a risolvere i suoi problemi personali.

MODALITA'
• Peggioramento

Rumore. Contatto. Odori. Aria; aperta, fredda, vento. Sforzo mentale; emozioni. Abbuffate. Alcool. Di notte. Narcotici. Odori forti.
• Miglioramento
Coricato. Sonno. Calore.


BIBLIOGRAFIA:
- "Studio di Materia Medica Omeopatica" di Lucia Gasparini
- "Decacordi e Pentacordi" di Gladstone Clarke
- "Materia Medica e Repertorio essenziale dei medicamenti omeopatici" di Shankar Phatak
- "Materia Medica Omeopatica Sinottica - 1° vol." di Frans Vermeulen



Hai un account google? clicca su:





Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x x  | Votazioni (1)

Articoli di L'Omeopata di Informasalus.it

Cos'è Antimonium Crudum? 11 APR 2014 OMEOPATIA
Cos'è Graphites? 24 FEB 2014 OMEOPATIA
Cos'è Digitalis Purpurea? 18 FEB 2014 OMEOPATIA
Cos'è Nux Moschata? 14 FEB 2014 OMEOPATIA
Cos'è Causticum? 12 FEB 2014 OMEOPATIA
Cos'è Cicuta virosa? 2 DIC 2013 OMEOPATIA
Cos'è Ignatia Amara? 28 AGO 2013 OMEOPATIA
Cos'è Medorrhinum? 8 MAR 2013 OMEOPATIA
Cos'è Chamomilla Matricaria? 22 FEB 2013 OMEOPATIA
Cos'è Calendula Officinalis? 11 FEB 2013 OMEOPATIA
Cos'è Staphysagria? 14 DIC 2012 OMEOPATIA
Cos'è Calcarea Phosphorica? 7 DIC 2012 OMEOPATIA
Cos'è Sepia Officinalis? 26 NOV 2012 OMEOPATIA
Cos'è Tuberculinum? 12 OTT 2012 OMEOPATIA
Cos'è Magnesia Phosphorica? 8 GIU 2012 OMEOPATIA
Cos'è Iodum? 2 GIU 2012 OMEOPATIA
Cos'è Stramonium? 27 APR 2012 OMEOPATIA
Cos'è Alumina? 10 APR 2012 OMEOPATIA
Cos'è Aurum Metallicum? 21 MAR 2012 OMEOPATIA
Cos'è Carbo Vegetabilis? 8 MAR 2012 OMEOPATIA
Cos'è Psorinum? 20 FEB 2012 OMEOPATIA
Cos'è Silicea? 11 FEB 2012 OMEOPATIA
Cos'è Kali Carbonicum? 21 GEN 2012 OMEOPATIA
Cos'è Cuprum Metallicum? 15 GEN 2012 OMEOPATIA
Cos'è Apis Mellifica? 30 DIC 2011 OMEOPATIA
Cos'è Baryta Carbonica? 26 DIC 2011 OMEOPATIA
Cos'è Natrum Carbonicum? 21 DIC 2011 OMEOPATIA
Cos'è Dulcamara? 15 DIC 2011 OMEOPATIA
Cos'è Zincum Metallicum? 9 DIC 2011 OMEOPATIA
Cos'è Phosphoricum Acidum? 27 NOV 2011 OMEOPATIA

Tutti gli articoli di L'Omeopata di Informasalus.it







Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione