Alimentazione

Cibo industriale: gli additivi alimentari che aumentano il rischio di malattie autoimmuni



cibi industriali
Cibo industriale: gli additivi alimentari possono aumentare il rischio di malattie autoimmuni

Gli additivi che vengono utilizzati durante la preparazione dei cibi industriali possono aumentare il rischio di sviluppare malattie autoimmuni. Gli alimenti industriali indebolirebbe la resistenza dell'intestino a batteri, tossine e altri elementi ostili, che a loro volta aumentano il rischio di sviluppare malattie autoimmuni.

È quanto emerge da una meta-analisi condotta dal prof. Aaron Lerner della Facoltà di Medicina Rappaport dell’Istituto di Tecnologia Technion di Haifa in Israele e del Carmel Medical Center e dal Dr. Torsten Matthias dell’Istituto Aesku-Kipp in Germania. Il loro studio è stato recentemente pubblicato sulla rivista scientifica Autoimmune Reviews.

“Negli ultimi decenni – ha osservaro Lerner - c’è stata una diminuzione dell’incidenza delle malattie infettive, ma allo stesso tempo c’è stato un aumento dell’incidenza di malattie allergiche, cancro e malattie autoimmuni. Poiché il peso dei cambiamenti genetici è insignificante in un così breve periodo, la comunità scientifica sta cercando le cause a livello ambientale”.

Il gruppo di ricerca ha esaminato gli effetti degli alimenti trasformati sull'intestino e sullo sviluppo delle malattie autoimmuni - malattie nelle quali l'organismo attacca e danneggia i propri stessi tessuti. Ne sono state identificate più di cento, tra cui le più note e diffuse sono il diabete di tipo 1, la celiachia, il lupus, la sclerosi multipla, l'epatite autoimmune e il morbo di Crohn.

Come hanno spiegato i ricercatori, molte malattie autoimmuni derivano da danni al funzionamento delle “giunzioni strette” che proteggono la mucosa intestinale. Quando funzionano normalmente, le giunzioni strette fungono da barriera contro batteri, tossine, allergeni e sostanze cancerogene, proteggendo il sistema immunitario da essi. I danni alle giunzioni strette (noti anche come “intestino permeabile”) portano allo sviluppo di malattie autoimmuni.

Dall'analisi dei ricercatori è emerso che almeno sette additivi alimentari comuni indeboliscono le giunzioni strette – glucosio (zuccheri), sodio (sale), solventi grassi (emulsionanti), acidi organici, glutine, transglutaminasi microbica (un enzima speciale che funge da proteina alimentare “colla”) e particelle nanometriche.

“Le agenzie di controllo come la FDA sorvegliano rigorosamente l’industria farmaceutica, ma il mercato degli additivi alimentari rimane senza controllo”, ha spiegato Lerner. “Speriamo che questo studio e studi analoghi aumentino la consapevolezza sui pericoli insiti negli additivi alimentari industriali e sensibilizzino sulla necessità di un controllo su di essi”.



Hai un account google? clicca su:


Prodotti Consigliati
Guida Tascabile agli Additivi Alimentari  Corinne Gouget   Macro Edizioni

Guida Tascabile agli Additivi Alimentari

La verità su coloranti, E 621, E 951 & Co.

Corinne Gouget

PORTALA CON TE A FARE LA SPESA Guida Tascabile agli Additivi Alimentari è una guida tascabile – pratica, facile da consultare e da portare con noi al supermercato – per imparare finalmente a fare la spesa scegliendo consapevolmente quali cibi acquistare in base a ciò che realmente contengono. Perchè dovremmo aver bisogno… Continua »
Pagine: 168, Tipologia: Libro cartaceo, Editore: Macro Edizioni
7,90 €
 
Gli Additivi Alimentari. Che effetti hanno sulla nostra salute?  Marina Mariani Stefania Testa  Macro Edizioni

Gli Additivi Alimentari. Che effetti hanno sulla nostra salute?

Conservanti, edulcoranti, coloranti, addensanti e aromatizzanti...

Marina Mariani, Stefania Testa

Cosa mangiamo veramente? Rispondere a questa domanda oggi non è facile. I problemi di sicurezza alimentare, infatti, sono ormai all'ordine del giorno: i pericoli degli OGM, gli alimenti alla diossina, gli ormoni usati in maniera incontrollata, ecc. Ma c'è qualcos'altro, di altrettanto pericoloso per il nostro benessere, di cui… Continua »
Pagine: 200, Tipologia: Libro cartaceo, Editore: Macro Edizioni
10,97 € 12,90 € (-15%)
 




Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x x  | Votazioni (1)

Articoli di Redazione InformaSalus.it

Sovrappeso e glicemia: ecco come ridurli 25 MAG 2018 ALIMENTAZIONE
Borotalco cancerogeno: nuova condanna per la Johnson&Johnson 25 MAG 2018 DENUNCIA SANITARIA
La salsa di pomodoro fa bene all'intestino 23 MAG 2018 ALIMENTAZIONE
Il 22% della popolazione mondiale nel 2045 sarà obesa 23 MAG 2018 DENUNCIA SANITARIA
Perché stare svegli e lavorare di notte fa male alla salute 23 MAG 2018 SALUTE
I residui di antibiotici contaminano il terreno e le acque 21 MAG 2018 DENUNCIA SANITARIA
Scuole, aziende e ospedali: ecco i decaloghi contro lo spreco alimentare 21 MAG 2018 ALIMENTAZIONE
Depressione: in Italia cure fai da te con psicofarmaci 21 MAG 2018 DENUNCIA SANITARIA
Corruzione: rinviato a giudizio il colosso Novartis 21 MAG 2018 DENUNCIA SANITARIA
Musicisti e bilingue? Hanno un cervello più efficiente 18 MAG 2018 SALUTE
Aifa: i farmaci scaduti possono essere mortali 18 MAG 2018 DENUNCIA SANITARIA
“Aboliamo i vaccini obbligatori, misura inaccettabile”: presentata proposta di legge 16 MAG 2018 VACCINAZIONI
Omeopatia inefficace? Omeoimprese invita Garattini e Burioni ad un confronto 15 MAG 2018 OMEOPATIA
L'omeopatia resta nelle farmacie australiane. Così ha deciso il governo 15 MAG 2018 OMEOPATIA
Danni da vaccino. La Cassazione: “Risarcimento legittimo anche per quelli non obbligatori” 14 MAG 2018 VACCINAZIONI
Rughe: la prevenzione inizia a tavola 14 MAG 2018 ALIMENTAZIONE
Farmaci antiepilettici in gravidanza: quali rischi? 14 MAG 2018 MEDICINA PREVENTIVA
Tutte le vittime dell'antibiotico-resistenza 11 MAG 2018 DENUNCIA SANITARIA
Nelle acque italiane oltre 250 pesticidi 11 MAG 2018 DENUNCIA SANITARIA
Dieci regole per combattere lo stress 11 MAG 2018 SALUTE
Obesità in gravidanza? Figlie a rischio di pubertà precoce 9 MAG 2018 SALUTE
Raffreddori: perché non bisogna curarli con gli antibiotici 9 MAG 2018 SALUTE
Test animali per i cosmetici: Parlamento Ue chiede divieto mondiale 7 MAG 2018 ANIMALI
Big Pharma: quasi 3 miliardi di multe in due anni 4 MAG 2018 DENUNCIA SANITARIA
Demenza: ecco i farmaci che possono aumentare il rischio 4 MAG 2018 DENUNCIA SANITARIA
Veneto: calo delle iscrizioni alle scuole materne per i vaccini obbligatori 4 MAG 2018 VACCINAZIONI
Il 90% del mondo respira aria inquinata 2 MAG 2018 DENUNCIA SANITARIA
L'amianto continua a minacciare la salute degli italiani 2 MAG 2018 DENUNCIA SANITARIA
Troppo lavoro fa male: ecco il decalogo del benessere 30 APR 2018 SALUTE
Il nostro mare soffoca sotto una montagna di plastica e microplastica 30 APR 2018 DENUNCIA SANITARIA

Tutti gli articoli di Redazione InformaSalus.it







Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione