Medicina preventiva

Arriva dallo spazio il check up del futuro



Dall'esperienza degli astronauti in orbita, lo scienziato Filippo Ongaro applica le formule anti-aging contro l'invecchiamento precoce. "Con un controllo completo possiamo prevenire le malattie e vivere più a lungo"

Basta seguire elementari consigli e rimarrete giovani per sempre. Sì, avete capito bene, giovani senza vendere l'anima al Diavolo. Come? Tramite la medicina rigenerativa e anti-aging: una diagnosi medica che integra diverse discipline tra cui biologia molecolare, genetica, fisiologia, nutrizione, biochimica, endocrinologia, psicofisiologia e scienze motorie allo scopo di prevenire lo sviluppo di malattie e di rallentare il processo di invecchiamento. A praticarla è il dottor Filippo Ongaro, responsabile per otto anni della salute degli astronauti e dell'Agenzia spaziale europea, ora direttore dell'Istituto di Medicina Rigenerativa e anti-aging.

"Ho studiato l'invecchiamento accelerato degli astronauti: in orbita, in soli 6 mesi, si invecchia l'equivalente di 10 anni a terra", spiega il dottore Ongaro, "ora per mezzo di questi studi possiamo fare il check up che partono dalle previsioni di conoscenza fino all'equilibrio ormonale, allo stress ossidativo e alla capacità motoria".

Ma qual è la vera differenza con la medicina classica? "Oggi si applica una medicina reattiva, cioè si aspettano i sintomi, si fanno delle indagini e poi si inizia una terapia", spiega Ongaro. "La nascita della medicina molecolare, quindi lo studio di biochimica e genomica, ha aperto un nuovo orizzonte: quello di poter fare una diagnosi pre-patologica, cioè quando ancora si sta bene". Quindi, per capire se si è predisposti alle malattie e prevenirle basta fare un check up completo. "Possiamo identificare delle tendenze rispetto allo sviluppo delle malattie. Noi studiamo la predisposizione genetica di una persona e possiamo arrivare a dire:"Attenzione, rischi di avere il diabete". Da qui possiamo partire per correggere uno stile di vita. Questo permette di vivere di più".

Un check up che serve a leggere il futuro del nostro corpo. Ma a che età è meglio fare una visita? "Intorno ai 30 anni si hanno più garanzie di successo, ma l'età più idonea è quella tra i 45 e i 55 anni, tenendo presente che, se uno ha una malattia conclamata non ha bisogno di un trattamento anti-aging, ma di un altro medico". E si vivrà oltre i 100 anni? "Il discorso non è facile", spiega Ongaro, "la persona che ha vissuto di più per ora è una francese: 122 anni e 164 giorni. Ma non ha mai ricevuto un servizio di medicina rigenerativa anti-aging. Eppure è arrivata a quell'età. Tutto fa pensare che si andrà oltre i 120 anni se si interverrà in modo precoce". E chi vuole trovare l'elisir di giovinezza quanto dovrà spendere? "Un check up costa da 150 a 350 euro", concluede Ongaro. "La maggior parte delle persone ritorna a casa con un bel quadro e un programma personalizzato per vivere a lungo".



Hai un account google? clicca su:





Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  o o o o o  | Votazioni (2)







Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione