Alimentazione

23/06/2011

Cellulite: gli alimenti ideali per combatterla

di Redazione InformaSalus.it


CATEGORIE: Alimentazione

cellulite
La cellulite si combatte anche a tavola

Odiata da tutte le donne, la cellulite si combatte anche a tavola privilegiando alcuni alimenti quali il salmone, la verdura di stagione ed i cereali. Fondamentale, prima di tutto, bere in abbondanza.

A fornire alcuni consigli per combattere la pelle a buccia d'arancia è Andrea Poli di Nutrition Foundation of Italy (Nfi). Il segreto, secondo l'esperto, consiste nell'introdurre nella dieta alimenti genuini, ideali per combattere l'infiammazione degli strati profondi della pelle, causa della cellulite.

Un aiuto è fornito in primo luogo dai cereali integrali che combattono la pigrizia intestinale, a cui sono soggette in modo particolare le donne. Un intestino poco regolare ostacolando l'afflusso di sangue agli arti interiori favorisce infatti la cellulite. Inoltre i cereali hanno un indice glicemico basso, ovvero rilasciano lentamente gli zuccheri ed evitano picchi di insulina, causa dell'ingrossamento delle cellule adipose. Per combattere i fastidiosi cuscinetti, via libera dunque a pasta o riso integrale, orzo e farro.

Un alleato nella lotta contro la cellulite è anche il pesce che ha il vantaggio di fornire iodio, minerale che partecipa alla sintesi degli ormoni tiroidei, stimola il metabolismo e favorisce la trasformazione dei grassi e degli zuccheri in energia. Come ha spiegato Andrea Poli, “il pesce grasso, come il salmone, garantisce poi un apporto di acidi grassi polinsaturi della serie omega3 che sono tra le migliori armi di cui possiamo disporre, a tavola, per combattere l'infiammazione dei tessuti del nostro organismo”.

Importante è poi il consumo di verdura e frutta. Tra le verdure sono consigliate quelle dai colori vivaci in quanto contengono più antiossidanti e sono dunque dotate di un'azione antinfiammatoria naturale. Tra la frutta preferiamo il rosso. Fragole, ciliegie, lamponi e more, sono ricchi di flavonoidi e vitamina C che rafforzano le pareti dei vasi sanguigni, riducendo la permeabilità da cui dipende la fuoriuscita dei liquidi che gonfiano e congestionano i tessuti cellulitici.

La regola d'oro è quella di introdurre molti liquidi nell'organismo, per facilitare l'eliminazione di quelli accumulati nella pelle a materasso. Eppure molte donne non avvertono lo stimolo della sete e non riescono pertanto a bere un litro e mezzo d'acqua al giorno, come raccomandato dagli esperti. Si può dunque aumentare l'apporto d'acqua con la dieta, mangiando più verdure e cibi che  contengono acqua in quantità (zucchine, pomodori, spinaci, lattuga, anguria, pompelmo, pesche).










Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x  | Votazioni (0)

Articoli di Redazione InformaSalus.it

Vaccino antinfluenzale: vogliono schedare i medici? 4 NOV 2020 VACCINAZIONI
Covid-19 - La sfida dell'immunità individuale 14 OTT 2020 ATTUALITà
“Il cellulare ha causato il tumore al cervello”: sentenza storica della Corte d'Appello di Torino 15 GEN 2020 DENUNCIA SANITARIA
Farmaci usati in combinazione aumentano l'antibiotico-resistenza 13 GEN 2020 DENUNCIA SANITARIA
Sindrome premestruale? I rimedi omeopatici alleviano i sintomi 10 GEN 2020 OMEOPATIA
Il fumo danneggia anche la salute mentale. I rischi per i giovani 10 GEN 2020 DENUNCIA SANITARIA
Catania: ex primario che impiantava stent con farmaci scaduti nel cuore dei pazienti 3 GEN 2020 DENUNCIA SANITARIA
I cellulari sono come droga per i giovanissimi 2 DIC 2019 DENUNCIA SANITARIA
L'uso eccessivo di antibiotici può aumentare il rischio di Parkinson 29 NOV 2019 DENUNCIA SANITARIA
I medici che ricevono regali dalle aziende farmaceutiche prescrivono di più e meno bene 27 NOV 2019 DENUNCIA SANITARIA
Il Brasile sospende l’autorizzazione per 63 pesticidi tossici 25 NOV 2019 DENUNCIA SANITARIA
Dieci consigli per una spesa amica del clima e del pianeta 22 NOV 2019 ALIMENTAZIONE
I farmaci in Italia hanno prezzi più alti del 90% rispetto alla media 22 NOV 2019 DENUNCIA SANITARIA
L'Italia è la prima in Europa per morti da antibiotico-resistenza 20 NOV 2019 DENUNCIA SANITARIA
Lo zafferano frena una grave malattia degenerativa della vista 18 NOV 2019 MEDICINA PREVENTIVA
Insufficienza renale acuta in gravidanza: aumentano i ricoveri 18 NOV 2019 SALUTE
Caso Avastin-Lucentis: danno da 200 milioni al Servizio sanitario nazionale 15 NOV 2019 DENUNCIA SANITARIA
Diabete: la prevenzione inizia a tavola 13 NOV 2019 ALIMENTAZIONE
L'arte fa bene anche alla salute 11 NOV 2019 SALUTE
“Ridurre la prescrizione di antibiotici”: l'appello Ocse all'Italia 8 NOV 2019 DENUNCIA SANITARIA
Psicofarmaci a bambini e adolescenti: cresce il ricorso a farmaci antidepressivi 6 NOV 2019 INFANZIA
La Toscana sarà la prima regione libera dal glifosato 4 NOV 2019 ATTUALITà
Perché le donne in menopausa non dovrebbero bere troppe bibite 4 NOV 2019 SALUTE
Galline maltrattate e potenziali rischi per la salute umana: sequestrate 9 aziende e 32.000 uova irregolari 30 OTT 2019 DENUNCIA SANITARIA
Troppo sale può favorire l'Alzheimer 28 OTT 2019 ALIMENTAZIONE
Acne: una cattiva alimentazione nuoce anche alla pelle 25 OTT 2019 ALIMENTAZIONE
Camminata lenta? È segno di invecchiamento precoce e rischio demenza 23 OTT 2019 MEDICINA PREVENTIVA
Pesticidi in Veneto: “Viviamo oppressi da sostanze tossiche” 23 OTT 2019 DENUNCIA SANITARIA
Cellulari e cancro: “Il rapporto dell'Istituto Superiore di Sanità non garantisce la salute pubblica” 21 OTT 2019 DENUNCIA SANITARIA
Stress: ecco la risposta delle donne e quella degli uomini 18 OTT 2019 SALUTE

Tutti gli articoli di Redazione InformaSalus.it







Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione