Denuncia sanitaria

Le Cassandre della Sanità avevano previsto tutto

Fonte: Repubblica.it


CATEGORIE: Denuncia sanitaria

sanita
Un anno per convincere gli italiani che i vaccini erano un'emergenza nazionale, intanto la “barca Sanità” faceva acqua da tutte le parti

Per quasi un anno, forze politiche di governo, rappresentanti dei medici, istituzioni sanitarie, Regioni, e in primo luogo il ministero della Salute, hanno messo in campo risorse, mezzi, mass-media, “compagnie di giro”, per convincere gli italiani che i vaccini erano una emergenza nazionale. Senza vedere però che la “barca Sanità” era piena di buchi e si riempiva di acqua, rischiando di affondare.

Ora che l’emergenza/vaccini è finita - c’è mai stata? - qualcuno grida “al lupo” e il coro si allarma perché la salute dei cittadini sta peggiorando. E peggiora di più nelle zone meno protette e meno efficienti del Paese. Anche in conseguenza di quello che alcune persone - Cassandre senza malaugurio - hanno sostenuto negli anni più recenti: il Servizio sanitario nazionale non è in condizione di soddisfare la domanda di salute che viene dalla popolazione. In particolare perché il Fondo è stato martoriato da continui tagli, o sottostimato, nonostante la propaganda ministeriale e governativa volesse far credere agli italiani il contrario.

Il rapporto Osservasalute curato dall’Università Cattolica, e presentato stamattina, ci dice che la spesa pubblica pro-capite è sotto controllo e che tra il 2015 e il 2016 è leggermente aumentata. Tuttavia rimane tra le più basse d’Europa. Mentre continua a crescere la spesa privata perché il Ssn non riesce più a coprire i bisogni di salute di milioni di persone.

Il Rapporto - al quale hanno dato il loro contributo 197 persone - per molti versi è dunque una conferma di quanto sappiamo e scriviamo da tempo sulle condizioni generali della Sanità nazionale. Ma fornisce una completa descrizione su fattori di rischio, sugli stili di vita, sulla prevenzione, sulle condizioni di salute, sui Servizi sanitari regionali e sulla qualità dei servizi, con oltre seicento pagine di analisi, grafici, numeri, proposte. Un lavoro ponderoso, e meritevole di ulteriori approfondimenti.

Non siamo di fronte alla catastrofe. Eppure nonostante alcuni progressi - nelle cure oncologiche come anche nella prevenzione - ciò che spicca e viene messo il rilievo è la diseguaglianza tra i cittadini in termini di assistenza, terapie, servizi. Al punto che in alcune zone d’Italia non vengono garantiti neppure i Livelli essenziali di assistenza, perché l’accesso alle cure è “off limits”. Negando così i principi fondanti del nostro Ssn: universalità delle prestazioni, equità, uguaglianza.

È evidente che per riequilibrare la situazione servono più investimenti - la Sanità è “insostenibile” perché non viene sostenuta a dovere e perché è anche “sprecona” - è necessario un intervento centrale più incisivo, è fondamentale il miglioramento dei servizi su base regionale. Ma bisogna investire anche sulle persone, perché una delle cause delle insufficienze assistenziali è dovuta proprio alle carenze di personale medico-sanitario, che con l’invecchiamento (dei medici, degli infermieri stessi, e della popolazione), i buchi diventeranno delle voragini.

Tutto questo, va ribadito, è abbastanza noto. È meno chiaro chi e cosa farà il nuovo governo. Dopo un mese e mezzo dal voto, la situazione politica non si sblocca. Così nessun partito, giocoforza, presta attenzione non tanto ai Rapporti, quanto alle situazioni reali e concrete della Sanità che richiedono risposte. Senza dover aspettare le calende greche. Anche perché la salute di tanti cittadini non ha molto tempo a disposizione.



Hai un account google? clicca su:





Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x  | Votazioni (0)

Articoli di Guglielmo Pepe

La 180 ci ha insegnato a rispettare la diversità 16 MAG 2018 SALUTE
La crociata anti-omeopati tra faziosità e pregiudizi 9 MAG 2018 OMEOPATIA
La violenza contro i medici non migliora la Sanità 18 APR 2018 DENUNCIA SANITARIA
I medici non si vaccinano e sono contro l’obbligo 23 MAR 2018 VACCINAZIONI
Cacciare i bimbi dall’asilo è un atto solo punitivo 9 MAR 2018 VACCINAZIONI
Dai dottori ai giornalisti la medicina a senso unico 7 MAR 2018 DENUNCIA SANITARIA
Quando la piazza rivendica la 'libertà vaccinale' 26 FEB 2018 VACCINAZIONI
Ai malati serve coraggio ma prima l’accesso alle cure 14 FEB 2018 DENUNCIA SANITARIA
Ecco come il Pd ha votato la mozione M5S sui vaccini 5 FEB 2018 VACCINAZIONI
Nella campagna elettorale non c'è tempo per la salute 2 FEB 2018 DENUNCIA SANITARIA
Lorenzin pensava ai vaccini mentre la Sanità affondava 24 GEN 2018 VACCINAZIONI
Sui vaccini sarà possibile andare oltre l'obbligo? 18 DIC 2017 VACCINAZIONI
Superticket, il tassello di un sistema in crisi 4 DIC 2017 DENUNCIA SANITARIA
Verso i vaccini obbligatori in tutti i paesi europei? 29 NOV 2017 VACCINAZIONI
Ma la legge sui vaccini è piena di contraddizioni 24 NOV 2017 VACCINAZIONI
Sul business di Big Pharma interessi e disinteresse 22 NOV 2017 VACCINAZIONI
Tra obbligo vaccinale e adesione consapevole 15 NOV 2017 VACCINAZIONI
Togliere la patria potestà, una violenta provocazione 8 NOV 2017 VACCINAZIONI
Nella guerra sui vaccini il disprezzo tra Pd e M5S 3 NOV 2017 VACCINAZIONI
Criminali, caccia agli untori e reato di "leso vaccinismo" 19 OTT 2017 VACCINAZIONI
Solo ora si rendono conto che esiste un "caso Sanità" 6 OTT 2017 DENUNCIA SANITARIA
Quelle voci della scienza che nessuno ha ascoltato 3 OTT 2017 VACCINAZIONI
La Federazione dei medici e il silenzio degli struzzi 18 SET 2017 DENUNCIA SANITARIA
La scienza non democratica e il popolo "ignorante" 9 SET 2017 VACCINAZIONI
Se "l'immunità di gregge" diventa merce di scambio 28 AGO 2017 VACCINAZIONI
La guerra sui vaccini ha scavato un grande solco 18 AGO 2017 VACCINAZIONI
Le vaccinazioni e la salute, la politica e la protesta 24 LUG 2017 VACCINAZIONI
L'anti-morbillo obbligatorio non riguarda solo i bambini 17 LUG 2017 VACCINAZIONI
Sulla salute dei cittadini la fiducia va conquistata 12 LUG 2017 VACCINAZIONI
Vaccinarsi non è un decreto 10 LUG 2017 VACCINAZIONI

Tutti gli articoli di Guglielmo Pepe







Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione