Infanzia

11/05/2015

“Mamma che latte!”: per la promozione dell'allattamento al seno

di Redazione InformaSalus.it


CATEGORIE: Infanzia , Salute

allattamento
L'allattamento al seno è un gesto semplice e naturale che rafforza lo straordinario legame tra mamma e bambino

L'allattamento al seno è un gesto semplice e naturale che rafforza lo straordinario legame tra mamma e bambino e fornisce al neonato l'alimento ideale per la sua crescita. Ha commentato così il ministro della Salute Beatrice Lorenzin l'apertura della campagna itinerante nelle piazze italiane per la promozione dell'allattamento al seno.

La Campagna "Mamma che latte!" è rivolta principalmente, alle future mamme, alle neomamme e al personale specializzato che opera nel settore. Per diffondere il messaggio nel modo più efficace possibile, la manifestazione è stata ideata in maniera itinerante e realizzata in sinergia con le strutture sanitarie locali e le associazioni di settore in modo da raggiungere e coinvolgere la popolazione sul territorio.
“Il latte materno è pratico, semplice: in una parola, perfetto”, informa la campagna.

"I dati ci dicono che le mamme italiane non allattano secondo le indicazioni degli esperti e vanno quindi supportate ed incoraggiate a farlo. Questo gesto semplice - spiega il Ministro Lorenzin - rafforza il legame straordinario e strettissimo tra mamma e bambino stabilito durante la gravidanza e fornisce al neonato l'alimento migliore per la sua crescita".

Il latte materno è facilmente digeribile e contiene tutti i nutrienti nelle giuste proporzioni necessari alla crescita e allo sviluppo del neonato, contiene anticorpi e altri fattori protettivi che aiutano il bambino a combattere le infezioni: "Allattare al seno fa bene alla mamma e al bambino, capire il valore di questo gesto - contiua Lorenzin- significa apprendere l'importanza che la corretta alimentazione riveste sin dai primi momenti di vita".

In conformità con le indicazioni dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), il ministero della Salute raccomanda, come misura di prevenzione e di promozione della salute pubblica, che i bambini siano allattati esclusivamente al seno fino a sei mesi. Tale pratica può continuare poi, con gli adeguati alimenti complementari, fino a che la madre ed il bambino lo desiderino, anche dopo l'anno di vita. "Fondamentale è, quindi, promuovere l'allattamento al seno - prosegue il ministro- per aiutare le neomamme a riscoprire il valore di un gesto naturale molto importante''.

Recenti studi hanno dimostrato che l'allattamento al seno comporta benefici anche per la salute delle mamme proteggendole da diverse malattie tra cui tumore al seno, ipertensione e infarto. Secondo uno studio della University of Cambridge, inoltre, l'allattamento al seno può dimezzare il rischio di soffrire di depressione post-partum.





Prodotti Consigliati
L'allattamento del tuo bambino  Márta Guóth-Gumberger Elizabeth Hormann  Tecniche Nuove

L'allattamento del tuo bambino

Márta Guóth-Gumberger, Elizabeth Hormann

Un buon inizio per madre e figlio L'allattamento è un processo fisiologico straordinario. Infonde sicurezza al neonato e pone le basi per uno sviluppo sano e sereno. - Dopo il parto - Informazioni dettagliate e consigli pratici vi aiutano a impostare correttamente l'allattamento sin dalle prime ore di vita del bambino per consentirvi di creare una relazione armoniosa con vostro figlio. - In caso di… Continua »
Pagine: 128, Tipologia: Libro cartaceo, Editore: Tecniche Nuove
14,16 € 14,90 € (-5%)
 
Allattamento al seno e con il biberon  Heather Welford   Red Edizioni

Allattamento al seno e con il biberon

Per vivere un'esperienza serena e senza timori

Heather Welford

Allattare è il primo e più importante compito di un genitore: favorisce la crescita e lo sviluppo fisico ed emotivo del bambino ed è essenziale anche per il benessere di mamma e papà; se il bimbo non cresce bene infatti, i genitori possono diventare ansiosi e stressati. Questo libro: - insegna a nutrire il proprio… Continua »
Pagine: 160, Tipologia: Libro cartaceo, Editore: Red Edizioni
13,30 € 14,00 € (-5%)
 




Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x x  | Votazioni (1)

Articoli di Redazione InformaSalus.it

“Il cellulare ha causato il tumore al cervello”: sentenza storica della Corte d'Appello di Torino 15 GEN 2020 DENUNCIA SANITARIA
Farmaci usati in combinazione aumentano l'antibiotico-resistenza 13 GEN 2020 DENUNCIA SANITARIA
Sindrome premestruale? I rimedi omeopatici alleviano i sintomi 10 GEN 2020 OMEOPATIA
Il fumo danneggia anche la salute mentale. I rischi per i giovani 10 GEN 2020 DENUNCIA SANITARIA
Catania: ex primario che impiantava stent con farmaci scaduti nel cuore dei pazienti 3 GEN 2020 DENUNCIA SANITARIA
I cellulari sono come droga per i giovanissimi 2 DIC 2019 DENUNCIA SANITARIA
L'uso eccessivo di antibiotici può aumentare il rischio di Parkinson 29 NOV 2019 DENUNCIA SANITARIA
I medici che ricevono regali dalle aziende farmaceutiche prescrivono di più e meno bene 27 NOV 2019 DENUNCIA SANITARIA
Il Brasile sospende l’autorizzazione per 63 pesticidi tossici 25 NOV 2019 DENUNCIA SANITARIA
Dieci consigli per una spesa amica del clima e del pianeta 22 NOV 2019 ALIMENTAZIONE
I farmaci in Italia hanno prezzi più alti del 90% rispetto alla media 22 NOV 2019 DENUNCIA SANITARIA
L'Italia è la prima in Europa per morti da antibiotico-resistenza 20 NOV 2019 DENUNCIA SANITARIA
Lo zafferano frena una grave malattia degenerativa della vista 18 NOV 2019 MEDICINA PREVENTIVA
Insufficienza renale acuta in gravidanza: aumentano i ricoveri 18 NOV 2019 SALUTE
Caso Avastin-Lucentis: danno da 200 milioni al Servizio sanitario nazionale 15 NOV 2019 DENUNCIA SANITARIA
Diabete: la prevenzione inizia a tavola 13 NOV 2019 ALIMENTAZIONE
L'arte fa bene anche alla salute 11 NOV 2019 SALUTE
“Ridurre la prescrizione di antibiotici”: l'appello Ocse all'Italia 8 NOV 2019 DENUNCIA SANITARIA
Psicofarmaci a bambini e adolescenti: cresce il ricorso a farmaci antidepressivi 6 NOV 2019 INFANZIA
La Toscana sarà la prima regione libera dal glifosato 4 NOV 2019 ATTUALITà
Perché le donne in menopausa non dovrebbero bere troppe bibite 4 NOV 2019 SALUTE
Galline maltrattate e potenziali rischi per la salute umana: sequestrate 9 aziende e 32.000 uova irregolari 30 OTT 2019 DENUNCIA SANITARIA
Troppo sale può favorire l'Alzheimer 28 OTT 2019 ALIMENTAZIONE
Acne: una cattiva alimentazione nuoce anche alla pelle 25 OTT 2019 ALIMENTAZIONE
Camminata lenta? È segno di invecchiamento precoce e rischio demenza 23 OTT 2019 MEDICINA PREVENTIVA
Pesticidi in Veneto: “Viviamo oppressi da sostanze tossiche” 23 OTT 2019 DENUNCIA SANITARIA
Cellulari e cancro: “Il rapporto dell'Istituto Superiore di Sanità non garantisce la salute pubblica” 21 OTT 2019 DENUNCIA SANITARIA
Stress: ecco la risposta delle donne e quella degli uomini 18 OTT 2019 SALUTE
Decine di migliaia di medici corrotti: tre ex manager rivelano la 'strategia' Novartis 18 OTT 2019 DENUNCIA SANITARIA
Fame, obesità e diete improprie: la malnutrizione affligge i bambini 16 OTT 2019 ALIMENTAZIONE

Tutti gli articoli di Redazione InformaSalus.it






i più letti

Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione